Alexa Unica Radio

La Cina progetta la semina delle nuvole

In Cina si progetta la semina delle nuvole come rimedio alla grave siccità che mette a rischio i raccolti di grano del Paese.

La Cina ha dichiarato che cercherà di proteggere il raccolto di grano da una siccità record utilizzando sostanze chimiche per generare pioggia. Mentre alcune fabbriche attendono di sapere se rimarranno chiuse a causa della carenza di acqua per la produzione di energia idroelettrica.
Infatti, nella regione dello Sichuan, nel Sud-Ovest del Paese, la siccità ha praticamente bloccato la più grande forma di approvvigionamento di questa regione. Ovvero l’energia idroelettrica, dalla quale dipende l’80 per cento della sua popolazione. Niente acqua e niente energia. Ma soprattutto fabbriche chiuse, o al massimo aperte con turni a rotazione. Allo stesso tempo, l’impennata di caldo ha messo sotto pressioni le aziende elettriche per l’utilizzo ovviamente esagerato dei condizionatori.
L’estate più calda e secca da quando il governo ha iniziato a registrare le precipitazioni e le temperature, 61 anni fa, ha fatto appassire i raccolti e lasciato i bacini idrici sotto il 50% di capacità. Secondo il “National climate center” cinese, gli ultimi due mesi sono stati i più caldi di tutti i tempi, con costanti punte oltre i 40 gradi centigradi. Il governo cinese ha spiegato come tutti questi fattori siano determinati dal riscaldamento dovuto al cambiamento climatico.

About Laura Piras

Studentessa della facoltà di Scienze Politiche. Vivo a San Sperate, un paese a circa 20 minuti da Cagliari. Mi piace seguire l'attualità e discuterne. Sono impegnata nel mondo del volontariato da circa 4 anni presso un'associazione di soccorso.

Controlla anche

Desertificazione e siccità, italiani preoccupati per il futuro

Get WidgetDesertificazione e siccità: deficit di pioggia e neve mettono in crisi le aree rurali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.