Alexa Unica Radio
50703129 10218686904750417 732725788679340032 n
50703129 10218686904750417 732725788679340032 n

Festival Vivere la Terra 2022: musica, arte e tradizioni

Festival Vivere la Terra 2022: dal 3 settembre al 9 ottobre, un intero mese dedicato alle comunità “I Nuraghi di Monte Idda e Fanaris”.

Il 3 settembre, con un primo appuntamento a Villaspeciosa, avrà inizio il Festival Vivere la Terra 2022, un evento, organizzato dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo, promosso dall’Unione dei Comuni “I Nuraghi di Monte Idda e Fanaris” che comprende i Comuni di Decimoputzu, Siliqua, Vallermosa e Villaspeciosa e sostenuto della Fondazione di Sardegna e della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato alla P.I. BB. CC.

L’evento ha come obiettivo primario la valorizzazione e la promozione di tutte le attività, le tradizioni e le specificità di un territorio che ha tanto da offrire agli abitanti e ai turisti, i “Nuraghi di Monte Idda e Fanaris”.
“Il festival Vivere La Terra vuole essere più di una semplice festa – Ci racconta Francesco Spiga, Sindaco di Vallermosa e presidente dell’Unione dei Comuni I Nuraghi di Monte Idda e Fanaris -L’evento è solo una tappa di un percorso molto più ampio che mira a ridare dignità e importanza ad un territorio che ha tutte le carte in regola per attirare turisti e convincere i giovani a rimanere nei nostri paesi”.
Otto giornate, circa un mese fitto di eventi e manifestazioni, quattro comuni, esposizioni di prodotti enogastronomici, cinema, street art, musica, sono questi gli elementi che, sapientemente amalgamati, concorrono alla creazione di un evento che per l’edizione 2022 si inserisce con forza tra i più importanti eventi del panorama regionale.

“L’obiettivo è quello di promuovere il territorio dei nostri Comuni inserendo il festival, ma non solo, nei circuiti turistici e nell’alvo dei grandi eventi autunnali – continua Spiga – Organizzare Vivere la Terra in un periodo compreso tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno ci da la possibilità di sfruttare questo evento per farci conoscere anche da parte della grande massa dei turisti estivi e di promuovere l’identità e la bellezza dei nostri territori”.

3 Settembre

Sabato 3 settembre, a Villaspeciosa, alle ore 16:30 al Parco di San Platano avvio delle iniziative del Festival con l’apertura del Laboratorio Didattico per adulti e bambini curato dall’Associazione Terras per conto dell’associazione Città della terra Cruda. Un evento che ci porta subito al cuore dell’idea stessa di Vivere La Terra e che ci introduce al successivo evento, alle 19:30 in Piazza Podda, con l’inaugurazione del Murales vivere la terra realizzato dall’artista Davide Pils.

La prima giornata si conclude al Parco di San Platano con l’esposizione dei prodotti enogastronomici, con le degustazioni dei prodotti tipici del territorio e con il concerto di Randagiu Sardu, introdotto dall’esibizione di due giovani artisti rap emergenti, Ronin e Sick Boy Simon. In chiusura DjSet.

4 Settembre

Domenica 4 settembre spazio all’arte, con le esibizioni degli artisti di strada, curate dall’Associazione Antico Baule, al Parco di San Platano a partire dalle ore 18:00, alle degustazioni ed esposizioni dei prodotti enogastronomici del territorio e al cinema d’autore con la proiezione/incontro della pellicola Arbores di Francesco Bussalai.
Appena sette giorni di pausa e il Festival Vivere la Terra farà tappa a Siliqua.

10-11 Settembre

Sabato 10 e domenica 11 il parco giochi comunale sarà la location di un ricco programma di esibizioni musicali, streetart, degustazioni e cinema. Alle ore 16:30 di sabato 10 avvio delle attività del Laboratorio Didattico per adulti e bambini curato dall’Associazione Terras per conto dell’associazione Città della terra Cruda. Alle 19.30 Giorgio Casu, Jorghe, mostrerà al pubblico la sua ultima opera ispirata e dedicata al mood del vivere la terra, alle 20:00 al via le degustazioni e le presentazioni dei prodotti enogastronomici tipici del territorio e a seguire le esibizioni musicali di alcuni giovani emergenti, Charles Dilinger e Valucre. In chiusura DjSet.

Domenica 11, a partire dalle ore 18, le esibizioni degli artisti di strada curate dall’Associazione Antico Baule, animeranno le stradine del parco comunale e accompagneranno i partecipanti verso le degustazioni e le esposizioni di prodotto enogastronomici e artigianali del territorio e all’attesa proiezione dei due film / documentari del regista Andrea Mura: Terra Cruda, prodotto dall’Associazione Internazionale Città della terra cruda e di Ladiri.

1-2 Ottobre

Sabato 1 e domenica 2 ottobre, giro di boa della manifestazione con il doppio appuntamento di Vallermosa. Due giorni ricchi di eventi organizzati in più location che, nelle intenzioni degli organizzatori, animeranno la città.
Alle 16:30 di sabato 1 ottobre, a Casa Montis, avvio delle attività didattiche del laboratorio per adulti e bambini curato dall’Associazione Terras per conto dell’associazione Città della terra Cruda. Alle 19:00 inaugurazione del Murale di Lorenzo Muntoni, ispirato all’idea di vivere la terra e a seguire esposizione e degustazione di prodotti enogastronomici e artigianali in via Salvo D’Acquisto e alle 21, in Piazza San Lucifero, serata musicale con le note di White Fang, dei Malignis Cauponibus. Conclude la serata un DjSet.
Domenica 2 ottobre a partire dalle ore 18:00 esibizione di artisti di strada curata dall’Associazione Antico Baule e alle 19:00 l’esposizione e la degustazione di prodotti enogastronomici e artigianali locali, mentre alle ore 21:00 spazio al cinema con la proiezione, nei locali della Sala Teatro, del film/documentario Capo e Croce di Marco Antonio Pani e Paolo Carboni .

8-9 Ottobre

Il Festival Vivere la Terra si concluderà la settimana successiva con gli appuntamenti di sabato 8 e di domenica 9 ottobre. Alle ore 17:00 di sabato otto, in Piazza San Giorgio, l’avvio delle attività del Laboratorio Didattico per adulti e bambini curato dall’Associazione Terras per conto dell’associazione Citta della terra Cruda e a seguire l’inaugurazione dell’ultima opera dello street artist Andrea Casciu. Concludono la serata l’esposizione dell’artigianato locali, le degustazioni di prodotti enogastronomici e l’esibizione sul palco di Piazza San Giorgio di Giulio Casti e della band Elemento 38. In conclusione Djset.

Domenica 9, dopo più di un mese di eventi e spettacoli dedicati all’arte di vivere la terra, l’edizione 2022 del Festival si concluderà con una grande festa di piazza dove, a partire dalle ore 18:00 esibizioni di artisti di strada curate dall’Associazione Antico Baule, degustazioni di prodotti tipici ed esposizioni di artigianato animeranno la centrale Piazza San Giorgio accompagnando i partecipanti verso la proiezione pubblica del cortometraggio di Elisabetta Di Alonso Crespo e del film documentario “Dagli Scarti nascon tesori … ” a cura di Cada Die teatro.

About Enrica Pistis

Controlla anche

mostra airp 1

Corto Maltese a Cagliari, mostra su Hugo Pratt

Get Widget Due differenti esposizioni artistiche di Bob Marongiu e del Centro internazionale del fumetto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.