Alexa Unica Radio
guido coraddu primo piano

Rifrazioni Sonore: Guido Coraddu

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Rifrazioni Sonore: Guido Coraddu
/

Miele Amaro è il titolo dell’ultima produzione di Guido Coraddu noto pianista cagliaritano. L’opera è una rivisitazione originale di brani scelti di jazzisti isolani

L’opera di Salvatore Cambosu, Miele Amaro, ispira non solo il titolo, ma anche l’approccio del pianista. Difatti Miele Amaro di Coraddu è una riflessione in suoni dell’identità della cultura sarda, sulla cultura sarda.

Le improvvisazioni di Coraddu colorano tutto il lavoro. Il CD si apre con ‘Another Road to Timbuktu‘ (P.Fresu), che mette in risalto la ‘frenesia demonica’ del brano attraverso un insistente ostinato.

Di seguito l’elenco dei brani e rispettivi autori sardi, attivi nel panorama jazzistico internazionale:

2. Toral (B.Ferra), 3. Contami unu Contu (V.Favata, M.Peghin), 4. La Strana Storia di Teddy Luck (M.Ferra, R.Pellegrini, M.Tore), 5. Cannonau (M.Derosas), 6. Launeddas (R.Lay), 7. Dune (S.Corda), 8. Sa Bruscia Narat (Marcello Melis), 9. Pane Cainte (G.Murgia) , 10. Domus de Janas su Forru the Luxia Arrabiosa (Z.Pia), 11. Linee di Fuga (P.Angeli), 12. Hola (A.Salis). Chiude il brano originale Pensamentos (G.Coraddu).

Miele Amaro, CD di Guido Coraddu

Cenni Biografici

Guido Coraddu è attivo sulla scena musicale da più di trent’anni. Pianista di estrazione classica, si è dedicato per molti anni alla composizione di musiche per danza contemporanea, teatro, cinema e radio.

Dal 2000, ha ripreso con passione le performance dal vivo. Consigliamo l’ascolto del suo quartetto, Musica Ex-Machina, con il quale ha pubblicato quattro album. Due sono disponibili su Spotify: Burp (2018) e Sfarinati di Cereali per L’Alimentazione Umana (2016)

Collaborazioni

Nel corso della sua carriera artistica, Coraddu ha aperto collaborazioni con diversi musicisti di varia estrazione culturale e stilistica. Ricordiamo Daniele Sepe, Victor Seen Yuen, Enzo Favata, Louis Sclavis e Kenny Brawner.

Lo stile di Guido Coraddu non è di facile classificazione. Nelle sue improvvisazioni spesso si colgono echi di autori classici del ‘900. Il suo linguaggio complesso è mitigato da una ricerca della melodia e del motivo accattivante. L’artista ha preferito vivere la musica al riparo dai troppi compromessi col mercato, come un intimo rifugio dove esplorare se stessi. Il suo lavoro è segno che la musica può essere a un tempo, un perfetto specchio dell’interiorità, e un entusiasmante mezzo di autoconoscenza.

Il file audio devi inserirlo nell’episodio podcast

About Alessandro Puddu

Musica, Filosofia, Spiritualità

Controlla anche

Rinnovabili: Anev, alternativa a gas, possibili 70 GW in 4 anni

Get Widget Togni: “Sarebbe possibile utilizzare le rinnovabili se si riducesse a un anno i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.