Alexa Unica Radio
Jacopo Cullin foto2 @ Giulia Camba 1

Jacopo Cullin sul palco del lungomare di Museddu a Cardedu

Alzi la mano chi non l’ha detto almeno una volta “eh lo fa”. Record di risate in televisione, nelle piazze e nei teatri, con i suoi tormentoni che hanno reso virali i suoi spettacoli, Jacopo Cullin arriva al Festival Rocce Rosse Blues.

Attore e regista capace di prendersi il suo spazio nel mondo del cinema e della fiction. Amato dal pubblico che ha riconosciuto quanto sia capace di percorrere e studiare con sottile ironia e delicata comicità, le dinamiche relazionali che pervadono il nostro tempo. Attraverso le poetiche visioni di tre dei suoi storici personaggi (Signor Tonino, Salvatore Pilloni e Angioletto Biddi ‘e Proccu), Jacopo Cullin evidenzia problemi e fragilità della attuale società, dominata dalla costante crisi esistenziale che pervade l’essere umano.

“Finalmente torniamo in Ogliastra! Dopo 17 anni – dice Jacopo Cullin – collaboriamo nuovamente con Rocce Rosse Blues e questa volta a Marina di Cardedu, nuova tappa di questo meraviglioso Tour che ci sta portando in giro per i luoghi più suggestivi dell’Isola”.
Con “È inutile a dire” il Festival Rocce Rosse Blues diventa show sabato 30 luglio, alle 21.30, per la terza serata della edizione n.31 quest’anno approdata sul lungomare di Museddu a Cardedu. In questa versione della rassegna musicale che si fa teatro, Cullin porta il suo tour estivo isolano affiancato da Gabriele Cossu, con l’accompagnamento musicale del trio composto da Matteo Gallus al violino, Riccardo Sanna alla fisarmonica e Andrea Lai al contrabbasso.

Biografia

Jacopo Cullin è un attore e regista cinematografico italiano. Ha partecipato nel ruolo di protagonista a numerose serie tv prodotte da Rai e Mediaset e attualmente è impegnato nelle riprese della seconda stagione serie televisiva “Le indagini di Lolita Lobosco”, con Luisa Ranieri, diretta da Luca Miniero. Sul grande schermo è stato protagonista di svariate pellicole di successo come “L’Arbitro” e “L’Uomo che Comprò la Luna” di Paolo Zucca, “La Stoffa dei Sogni” di Gianfranco Cabiddu e “La Buca” di Daniele Ciprì. Come regista ha realizzato numerosi cortometraggi premiati in diversi festival italiani, spot pubblicitari e campagne per il sociale, dirigendo nel 2013 il cortometraggio Special Olympics e Gigi Riva per l’apertura dei giochi estivi Special Olympics.A teatro si è esibito nei più importanti palcoscenici isolani con gli spettacoli “Sei in me!”, “Non ricordo nulla” e l’attuale e recente “È inutile a dire!”.

Tra le note della musica dell’edizione numero XXXI, un messaggio di forte collaborazione possibile grazie al patrocinio dei Comuni di Cardedu e di Loceri, della Regione Sardegna, Assessorato della Cultura e del Turismo e Fondazione di Sardegna.

About Enrica Pistis

Controlla anche

MASCHERECARTA FOTO DI DIETRICHSTEINMETZ 1

I Carnevali della Sardegna in scena all’Identidades Mask Festival

Get Widget I Carnevali della Sardegna: in scena all’Identidades Mask Festival La Casa di Suoni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.