Alexa Unica Radio
wine festival
wine festival

WINE FESTIVAL del Vermentino 2022

La Gallura si racconta e si apre al mondo con un progetto dell’Associazione Festa San Leonardo. Questo progetto porta il territorio attraverso il turismo 3.0 verso la valorizzazione di una terra antica di un popolo sardo. L’appuntamento con il Vermentino Wine Festival 2022 è per sabato 23 luglio.

Il programma:

Il programma prevede l’inaugurazione alle 18,30, il convegno tematico alle 18,45 e alle 20 la cena e le degustazioni.
Via al festival del vermentino, che inizia con il taglio del nastro da parte delle autorità. Successivamente ci si sposta presso l’anfiteatro naturale tra tavoli in granito dove si terrà il convegno tematico. Qui ogni anno esperti del settore enovitivinicolo e della lavorazione del sughero, si alternano grazie ai moderatori messi a disposizione dall’ONAV Sardegna e il supporto giornalistico e storico del Professore Pietro Zannoni.


Verso la fine del convegno si apre la parte legata alla degustazione del vermentino negli stand installati sotto gli olivastri centenari. Ogni cantina ha a sua disposizione un angolo ben strutturato per l’esposizione, alternando gli stand delle cantine con i tavoli della cena a buffet offerta dall’associazione. Anche in questo caso la cena è sempre a base di prodotti tipici galluresi. Tra questi troviamo: salumi, formaggi, “Zuppa Gallurese” sapientemente preparata dalle massaie del luogo, gnocchetti al sugo di carne e tanto altro ancora. Durante il festival tra gli stand è presente anche un’area musicale con uno spettacolo da piano bar. La serata prosegue fino a tarda notte tra degustazioni, confronti e dibattiti con gli enologi delle cantine rimandando al giorno dopo la possibilità di approfondire gli argomenti presso le singole aziende.


Il mondo si evolve e con lui anche il territorio e le attività delle persone che vi abitato. Così si passa da una imprenditoria di tipo agro pastorale ad una imprenditoriale con la lavorazione del sughero.
Nasce così la riscoperta dell’arte della lavorazione della terra e di un vitigno che in meno di un ventennio diventa punto cardine per l’imprenditoria gallurese. Varie uve vengono prodotte nel territorio già dal 1900. Per citarne alcune sono ormai autoctone le uve per il Moscato di Tempio e il Nebbiolo di Luras, ma solo uno trova nei terreni sabbiosi della Gallura e il particolare microclima il suo abitat naturale, il VERMENTINO. Da qui nasce non solo un vino ma un prodotto che attraverso una severa filiera raggiunge l’apice con la denominazione del DOCG con il nome di Vermentino di Gallura.

Informazioni tratte da: SardegnaEventi

About Gemma Langiu

Sono Gemma, ho 22 anni, sono una studentessa Universitaria del III anno di Lingue e Comunicazione. Studio a Cagliari ma vivo ad Oschiri.

Controlla anche

Irene Salis

Il quartetto di Irene Salis a Oristano

Get Widget Il quartetto di Irene Salis protagonista domani (domenica 7) alle 21.30 nello scenario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.