Alexa Unica Radio
b3e302fc 8342 49fc 8b1c 0fbd7137f3c2

Oliena in Corsica racconta il territorio

I prodotti di Oliena sbarcano in Corsica grazie alla sinergia tra il Comune e le imprese identitarie del territorio

L’appuntamento prestigioso “A Fiera di u turismu campagnolu” si terrà in Corsica a Filitosa. Il 5, 6 e 7 agosto celebrerà il suo 30 esimo anniversario senza interruzioni.

Una partnership allargata tra pubblico e privati per portare nei mercati internazionali i prodotti identitari del territorio di Oliena.

La fiera

La fiera di Filitosa, Fiera di u Turisimu Campagnolu continua su questo luogo preistorico di grande importanza, con un simbolismo di continuità e trasmissione.

I temi del turismo e dell’agricoltura da 10 anni animano il dibattito con anticipazioni come il primo percorso dei sapori, il lancio di “stradi di i sensi”… Con ogni anno nuovi progetti isolani innovativi, in partnership o meno con le regioni del Francia e altrove.

Questo evento segna ancora di più oggi una sinergia tra Agricoltura, Turismo, Artigianato, Cultura e Commercio in un contesto post COVID che ha permesso di unire tutti gli attori economici dei territori.

L’evento si svolgerà in 3 giorni, di cui il primo riservato ai professionisti e gli altri due aperti al pubblico.

Si crea un villaggio dei territori o si rappresentano attori della cultura, dell’agriturismo, dell’artigianato e del patrimonio in laboratori intorno a degustazioni, dimostrazioni e laboratori di lavorazione

Un grande evento per lo sviluppo sostenibile, uno strumento per promuovere iniziative del turismo rurale e di apertura al Mediterraneo. Oltre all’organizzazione di una mini fiera del turismo sostenibile che riunisca i diversi attori del settore turistico.

Ebbene questo appuntamento è promosso dall’amministrazione di Oliena che ha riunito le principali aziende dell’agroalimentare. Queste saranno tra un mese nella vicina Corsica per rafforzare un legame che vuole essere oltre che identitario anche commerciale.

Il programma

Venerdì 5 agosto si terrà un seminario sul tema dell’equilibrio tra agricoltura e turismo sostenibile nel Mediterraneo. Ripercorrendo i 20 anni di dibattito e le soluzioni emerse in questo campo.

“Saremo la insieme alla Toscana, all’Alsazia, ai Paesi Baschi e tutti i territori della Corsica. L’obiettivo è promuovere i prodotti agricoli, artigianali, culturali e gastronomici, i prodotti turistici legati a queste identità”. Ha detto l’assessore al Turismo del Comune di Oliena Guglielmo Puligheddu.

In Corsica per l’evento diverse aree saranno dedicate alle attività. Una cucina per organizzare dimostrazioni culinarie, il mercato tradizionale dei produttori, un’area informativa dedicata agli attori del turismo rurale ed esperienziale. Uno spazio dedicato alla dimostrazione di arti e mestieri.

“Il senso della fiera, oltre che ai prodotti, è rivolto alla creazione e promozione di pacchetti turistici. Per questo con noi ci sarà Galaveras a raccontare la storia di Cortes Apertas, dentro il circuito Autunno in Barbagia. Come amministrazione porteremo l’idea di sviluppo del nostro territorio che punti su turismo, natura, agricoltura, artigianato, cultura e tradizioni”, ha concluso Puligheddu.

Legare gli aspetti economici e turistici promuovendo le tradizioni e scommettendo sul futuro. Questa è la sfida che “a fiera di u turisimu campagnolu” propone ormai da tre decenni. Un evento a cui si deve, tra l’altro, “a strada di i sensi” e una certa concezione dello sviluppo del terroir isolano.

About Ilaria Incani

Vivo a Gonnosfanadiga e sono una studentessa del corso di Beni Culturali e Spettacolo all'Università di Cagliari. Le mie passioni sono la musica, il cinema e l'arte.

Controlla anche

barche

Taglio del nastro per la prima fiera nautica della Sardegna

Get Widget A Olbia 90 imbarcazioni esposte e 85 stand, vetrina per l’Isola La Fiera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.