Alexa Unica Radio

L’Enonautilus: la piattaforma NFT destinata al vino

AGI – Il progetto si chiama Enonautilus ed ha un obiettivo più che ambizioso: creare una nuova piattaforma che offra agli appassionati un modo innovativo di vivere il vino e agli operatori uno spazio dove raccontare i prodotti e i territori.

Il pubblico a cui si rivolge Enonautilus è sempre più connesso e aperto alle innovazioni. Il concetto è chiaro: stiamo parlando di una nuova realtà NFT, Non Fungible Token, gettoni non riproducibili utilizzati per creare scarsità digitale verificabile. Meglio, utilizzati per creare un artwork collegato alla singola referenza che contiene un pacchetto di esperienze correlate, costruendo di fatto un modo innovativo di acquistare bottiglie dai produttori.

Già, perché ormai non c’è più esperienza reale che non sia soprattutto virtuale. Sotto quest’aspetto, Enonautilus si presenta come una piattaforma informatica dedicata esclusivamente al settore dell’enoturismo e ai viaggi del gusto. Decide di sfruttare gli strumenti del “metaverso” in una piattaforma polifunzionale che si concentra sull’interazione tra persone provenienti da ogni dove ma unite dalla passione per il vino.

In quest’ambito, gli enoappassionati si ritrovano in una serie di esperienze immersive seguendo corsi e presentazioni. Sono coinvolti nella storia dei produttori del vino, che nel mondo del “metaverso” possono disporre di strumenti più complessi e innovativi per accogliere gli enoturisti. Da questo punto di vista gli NFT sono lo snodo fondamentale dell’intero sistema per meglio poter creare quel dialogo necessario quanto indispensabile tra digitale e reale.

I luoghi virtuali di Enonautilus

Tra i luoghi virtuali di Enonautilus, infatti, possiamo trovare l’Enonautilus Terrace. Risulta un salotto affacciato sui colori di un tramonto digitale adatto a potersi godersi una degustazione di fronte ai luoghi dove nasce il vino. La Winery, per scoprire gli ambienti in cui il vino viene prodotto. Infine la NFT Wine Gallery, dove invece gli stessi nuovi strumenti diventano il mezzo per creare un legame con il vino. E, anche, un sistema innovativo per acquistare bottiglie e fare esperienze.

Nella cosiddetta NFT Wine Gallery sono esposti pezzi d’arte digitale creati per incuriosire l’appassionato di vino e introdurlo nel mondo del produttore. Il quale mette a disposizione delle esperienze che vengono proposte insieme all’NFT. 

L’Infinite Journey

Il concetto è l’”Infinite Journey”. Un dialogo di contenuti come video, suoni e racconti creati dai produttori e dalla community per mantenere il legame creatosi durante una visita oppure una degustazione. In questo modo si può accedere agli spazi con i propri avatar e con il visore Oculus o senza, sia da pc che da smartphone.

Il risultato è che comprando una bottiglia in NFT i collezionisti hanno la garanzia dell’autenticazione delle bottiglie. Queste subiscono un procedimento di numerazione e certificazione digitale da parte dei produttori. È un meccanismo che alla fin fine scongiura i pericoli di contraffazione e aggira il mercato dei falsi, capace di costruire un giro d’affari cospicuo con le bottiglie rare.

La finalità

Nella sostanza, l’idea ultima è quella di superare il paradigma secondo cui poter scegliere una bottiglia di vino online debba necessariamente essere un’esperienza fredda e asettica. E per poterla rendere più viva e vivace, i produttori cercano più innovazioni per fornire esperienze immersive associate all’acquisto di una bottiglia. Come succede nella dimensione progettata da Enonautilus o in altre realtà virtuali che stanno nascendo in modo sempre più frequente di recente.

About Sonia Mandras

Studentessa di Beni Culturali & Spettacolo, con la passione per il mondo dell'arte e gli argomenti di aspetto socio-culturale. Occasionalmente cantante e musicista. Spiccato senso critico, propensione creativa e mente umanista.

Controlla anche

CCDEF698 802C 49B0 86D9 F3DA0CD3631B

Mediterraneo Vermentino: terza edizione

Get Widget Domani 15 luglio dopo due anni di pausa torna l’appuntamento estivo con “Mediterraneo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.