Alexa Unica Radio
scienza

Le Settimane della Scienza

Si parlerà dell’emergenza climatica al terzo appuntamento promosso dall’Associazione Ecoborgo Campidoglio con il supporto dell’Associazione dei Sardi in Torino Antonio Gramsci e Les Petites Madeleines con il patrocinio della Circoscrizione 4 – Città di Torino

Domani martedì 5 luglio alle ore 21, – nella sede sociale di via Musiné 5/7- in presenza dell’autore, presenteranno il libro “Più idioti dei dinosauri” un libro di Daniele Scaglione. Ed.E/O.
Le Settimane della Scienza – un fitto calendario con oltre 100 appuntamenti su tutto il territorio piemontese: mostre, visite guidate, caffè scientifici, conferenze, dibattiti, workshop, passeggiate scientifiche e/o culturali – mostreranno l’eccellenza scientifico-tecnologica e culturale diffusa su tutto il territorio piemontese, una rete che nasce per agevolare lo scambio con il grande pubblico.

Le domande

Ci siamo posti alcune domande: tutti gli inquinanti che continuano a rovesciarsi nell’aria, nel terreno e nell’acqua come impattano sul clima di oggi e su quello prossimo venturo? Come ci costringono a modificare oggi le nostre vite e come potranno avere un futuro coloro che oggi nascono o stanno crescendo? Come minacciano gli altri esseri viventi del pianeta Terra? Per rispondere a queste domande sono stati scelti tre libri che offrono punti di vista non scontati sull’argomento: un fumetto, per i più giovani; un testo dedicato alle insidie per le acque ed i suoi abitanti; lo sguardo di un genitore che si interroga sul futuro del figlio. Con la speranza di appassionare ai vari problemi concreti chi non digerisce dati scientifici, grafici e tabelle.

Il libro

L’autore s’interroga su come l’emergenza climatica stia impattando e sempre più impatterà sulla vita di suo figlio: che vacanze potrà fare, il modo con cui si sposterà, cosa mangerà, che lavoro avrà l’opportunità di scegliere, dove potrà abitare. Ancora, l’autore si chiede se suo figlio, una volta diventato adulto, potrà scegliere serenamente se avere o meno dei figli o sarà caldamente sconsigliato nel farlo. A partire da domande strettamente legate al futuro del figlio, l’autore riflette su temi generali, ad esempio su come potrebbero venire riprogettate le città e su come cambierà il mondo del lavoro. Il tentativo è quello di evidenziare opportunità di miglioramento che possano rendere la vita, agli occhi del figlio, appassionante e ricca di stimoli.

Lo stile

Lo stile adottato è, per quanto possibile, leggero. La grande emergenza dovuta al riscaldamento del pianeta viene illustrata a partire da questioni molto pratiche e vicine al lettore. In più si fa molta attenzione a evitare toni allarmistici – “moriremo tutti” – o colpevolizzanti – “maledetto sia chi usa le forchette di plastica”. Assume il punto di vista del genitore che cerca delle risposte, non quello dell’esperto che le fornisce. L’autore cerca di offrire uno sguardo nuovo sul cambiamento climatico. Questo approccio rende il libro originale nel panorama delle pubblicazioni sul tema del cambiamento climatico.

Chi è Daniele Scaglione?

L’autore Daniele Scaglione è nato a Torino nel 1967. Lavora come formatore e consulente nel mondo aziendale e collabora con Radio 3, nel programma Wikiradio. Ha un diploma di perito tecnico industriale e una laurea in fisica. È stato presidente della sezione italiana di Amnesty International dal 1997 al 2001. Tra i suoi libri, Rwanda. Istruzioni per un genocidio, cronache di un massacro evitabile e Le storie che costellano il cielo. Miti e magie guardando in su, entrambi pubblicati per le edizioni Infinito. Per le Edizioni E/O ha pubblicato Centro permanenza temporanea vista stadio.

About Sonia Mandras

Studentessa di Beni Culturali & Spettacolo, con la passione per il mondo dell'arte e gli argomenti di aspetto socio-culturale. Occasionalmente cantante e musicista. Spiccato senso critico, propensione creativa e mente umanista.

Controlla anche

unicef

Sfollati ‘per clima’ 10 milioni di bambini solo nel 2020

Get Widget La denuncia di Unicef e Oim. “Quasi la metà dei 2,2 miliardi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.