Alexa Unica Radio

Maker Faire Sardinia, a Olbia la fiera degli artigiani digitali

Il Fab Lab organizza ad Olbia un nuovo evento di carattere internazionale, dedicato all’innovazione e agli artigiani digitali.

La Maker Faire è nata nel 2006 a San Francisco. Sbarcherà per la prima volta in Sardegna, dal 1 al 3 luglio prossimi. Con lo scopo di riunire innovatori e sognatori in un network fisico e virtuale di idee e progettualità. La location sarà il Museo Archeologico di Olbia.
Tre giorni di esposizioni e di talk show aperto al pubblico di esperti, appassionati e curiosi. Sul tema dell’innovazione apportata dagli artigiani digitali, nel quale, oggi più che mai, ritorna centrale il concetto di “Glocal”.
Ci troviamo in un frangente storico straordinario, nel quale la pandemia ha azzerato il rapporto fisico tra persone e compromesso la mobilità. Ma anche abbattuto le frontiere della distanza attraverso una digitalizzazione repentina. In questo contesto, il ruolo dei makers punta a mantenere vivo quel legame tra dimensione “globale” e “locale” mantenendo intatte, di quest’ultima, le origini e l’essenza.
Cittadini del mondo e fabbricatori del luogo”, il tema di questa fiera internazionale. Ispirato dalla visione, già maturata nel lontano 1996, dell’antropologo sardo Bachisio Bandinu in “Lettera ad un giovane sardo”. Nella quale, la vera via d’uscita al “regionalismo impoverito” è quella di “saper comunicare produttivamente tra locale e globale, aprirsi al nuovo senza perdere sé stesso”.

Maker Faire Sardinia è, quindi, il primo evento della Sardegna che intende celebrare il tema dell’innovazione “dal basso”.

Con un approccio attento al continuo dialogo con imprese e istituzioni. Un luogo dove professionisti del settore, appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti, condividere le proprie conoscenze e scoperte e creare nuove connessioni.
Il macro obiettivo della tre giorni è quello di far coesistere l’ambito digitale e quello manuale. La cultura e la tecnologia, l’artigianato e l’industria. In un contesto family-friendly, informale e stimolante.
Una fiera interdisciplinare dove la tecnologia incontra il mondo del design, della moda, dell’arte, e dell’impresa. Dando vita ad interessanti commistioni e attivando innovazioni culturali presso un pubblico ampio ed eterogeneo.
Da qui la sfida inedita di portare in vetrina, in un periodo di particolare afflusso per la Sardegna, il meglio della creatività e dell’inventiva. Trasformando l’evento in un catalizzatore di cultura e attrattiva turistica.
Durante tutto l’evento a Olbia si svilupperà anche un’intensa serie di attività formative di tipo laboratoriale. Tra cui, La Digital Week, powered by Innovation Lab/CCIAA Sassari Cinque giorni di formazione su Coding, Robotica, Stampa 3D, ecc. La Fabricademy, powered by Sardegna Ricerche, la prima accademia al mondo sul tessile-digitale, per la prima volta in Italia. Ancora, Digital Bamboo, un viaggio nella progettazione algoritmica di strutture naturali. Il Videogaming Art, a cura di quattro famosi artisti digitalisti. Un viaggio nella creazione dei characters dei video game con una strizzata d’occhio al Metaverso. Ma anche, Nonni digitali, viaggio di avvicinamento al mondo delle nuove tecnologie. Arte e intelligenza artificiale: la costruzione e programmazione di un robot pittore. Ed infine, Escape room nella didattica, a cura della Prof.ssa Anna Rita Vizzari dell’Ufficio Scolastico Regionale.

About Laura Piras

Studentessa della facoltà di Scienze Politiche. Vivo a San Sperate, un paese a circa 20 minuti da Cagliari. Mi piace seguire l'attualità e discuterne. Sono impegnata nel mondo del volontariato da circa 4 anni presso un'associazione di soccorso.

Controlla anche

Sardegna

Nuova collaborazione tra Fondazione Barumini sistema cultura e associazione Sardegna verso L’Unesco

Get Widget Barumini, 4 agosto 2022. L’associazione “Sardegna verso l’Unesco” parteciperà al prossimo ‘Expo del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.