Alexa Unica Radio
test tube 5065426 1920

Covid oggi Italia, Iss: “Aumentano le reinfezioni”

Pari al 7,4% dei casi segnalati nell’ultima settimana

Continua l’aumento delle reinfezioni da Covid in Italia. Nell’ultima settimana si è registrata una percentuale pari al 7,4% sul totale dei casi segnalati, in aumento rispetto alla settimana precedente quando erano il 6,3%. E’ quanto emerge dal Report esteso settimanale del monitoraggio Istituto superiore di sanità (Iss)- Ministero Salute. Le persone più a rischio di contrarre nuovamente il virus sono i non vaccinati, le donne, il personale sanitario e chi è vaccinato da più di 120 giorni.

Il Covid

Il COVID-19 (acronimo inglese di COronaVIrus Disease-19), conosciuta anche come malattia respiratoria acuta da SARS-CoV-2, è una malattia infettiva respiratoria causata dal virus denominato SARS-CoV-2 appartenente alla famiglia dei coronavirus.

Il terimine “COVID”

Il termine “COVID” viene impropriamente e ormai largamente usato, al maschile, come sinonimo del virus stesso, sebbene si riferisca alla patologia da esso causata. I primi casi sono stati riscontrati in Cina. Al 9 settembre 2021 il suo tasso apparente di letalità (CFR) è del 2,06%. Il tasso di letalità per infezione (IFR, che include tutti gli infetti, anche coloro che contraggono la COVID ma non fanno un test in cui risultano positivi, o per mancanza di disponibilità o perché sono asintomatici o hanno sintomi lievi) è stato invece stimato, per la prima ondata della pandemia, tra la 0,5 e il 2% in base al Paese, con forti differenze per fascia d’età (dallo 0,004% per i minori di 34 anni al 28,3% per i maggiori di 85).

Il periodo di incubazione del Covid

Il periodo di incubazione mediamente è di 5,1 giorni (IC 96% 4,1 – 7,0 giorni) con il 95º percentile di 12,5 giorni. I risultati di studio sulla correlazione tra dati di contact tracing e casi positivi registrati suggeriscono ulteriori conferme di questi valori. Per questo motivo è stato indicato un periodo di isolamento di 14 giorni dalla possibile esposizione a un caso sospetto o accertato. Durante il periodo di incubazione si è contagiosi, successivamente possono comparire i sintomi. Il virus si trasmette per via aerea, molto spesso tramite le goccioline respiratorie. Per limitarne la trasmissione devono essere prese precauzioni, come mantenere la distanza interpersonale di almeno 1,5 metri e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene personale (lavare e disinfettare periodicamente le mani, starnutire o tossire in un fazzoletto o nell’incavo del gomito, indossare mascherine e guanti) e ambientale (rinnovare spesso l’aria negli ambienti chiusi aprendo le finestre e mantenere gli ambienti molto puliti). I governi e gli enti competenti consigliano a coloro che ritengono di essere infetti di rimanere in isolamento fiduciario, indossare una mascherina chirurgica, osservare le regole di igiene e contattare quanto prima un medico al fine di ricevere ulteriori indicazioni.

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel 1997 e ho la passione per il disegno, la pittura e l'architettura.

Controlla anche

Sammuri: Parchi protagonisti sviluppo sostenibile

Sammuri: Parchi protagonisti di sviluppo sostenibile

Get Widget Le parole più importanti uscite dal X Congresso dei Parchi e la relazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *