Alexa Unica Radio
plants in hollow tree 3576514 1920

CAVART – Primo appuntamento con “Extrazioni Culturali” il 19 luglio a Sennori

Festival delle arti e della cultura ambientale a cura dell’Associazione Girovagando realizzato con contributo programma “Salude & Trigu”, Camera di Commercio di Sassari

CAVART- antiche cave, culle che un tempo davano “vita” a pomice, tufo e gesso oggi diventare splendidi teatri naturali atti ad ospitare eventi capaci di coinvolgere e valorizzare l’esitante, il territorio e le proposte artistiche, attraverso percorsi artistici, storico-archeologici e naturalistici da vivere nel segno dell’ospitalità autentica dei residenti, della degustazione dei prodotto locali a km zero e della riscoperta di uno stile di vita improntato alla sostenibilità.

CAVART, realizzato attraverso il bando “Salude & Trigu”

Questo è CAVART – Extrazioni Culturali, realizzato con il sostegno della Camera di Commercio di Sassari attraverso il bando “Salude & Trigu”, il supporto del Comune di Sennori, della Regione Sardegna e del Ministero della Cultura.

CAVART inizia da Sennori

Si comincia a Sennori, domenica 19 luglio. Apertura botteghino in cava a partire dalle ore 19:30: biglietto intero 10 euro; ridotto residenti 6 euro; fino ai 12 anni ingresso gratuito. Al Parco degli Oliveti San Giovanni alle ore 17 andrà in scena lo spettacolo clownesco “Ginette et Son monde” a cura di Theatre en vol e Céline Brynart, cui sarà associata una degustazione d’olio realizzata in collaborazione con l’azienda agricola Alessandro Ibba.

La poesia “Ginette et son monde”

“Ginette et son monde” è un distillato di innocente poesia che scaturisce da una comicità semplice e sensibile al respiro del pubblico. Timida ma determinata, maldestra eppure disinvolta, Ginette conduce all’interno del suo mondo. Un mondo dove talvolta la solitudine fa prendere vita agli oggetti, grandi e piccoli: oggetti che diventano interlocutori, parlano di te, si scontrano con te, giocano con te. La performer Céline Brynart accompagnerà la platea in un universo poetico clownesco fatto di gioco teatrale, manipolazione di oggetti, elementi di acrobatica e di danza.

Gli orari di CAVART

Alle ore 19:00, con le Domus de Janas del Beneficio Parrocchiale a far da sfondo, è in programma l’esibizione del coro femminile Sa ‘oghe de sos feminos sennaresos diretto dal maestro Francesco Scognamillo: la voce della tradizione, da preservare e ascoltare. Alle ore 20:00 si accenderanno i riflettori sull’Ex cava di tufo con una esposizione e degustazione di vini delle cantine locali Fara, Mode, Sorres e Viticoltori della Romangia e dei prodotti del panificio l’Arte del Pane di Daniele Doneddu. Accoglierà il pubblico l’installazione artistica “Habitat Immaginari – Soggiorni Itineranti”, impreziosita dall’installazione sonora “Soundscapes as landmarks” realizzata da Conservatorio “L. Canepa” e Theatre en vol, compagnia che alle ore 20.30 regalerà al pubblico la performance “TRACCE – in cammino”. Tra teatro fisico, parole e installazione “TRACCE – in cammino” vuole far riflettere sulla necessità di assumersi una responsabilità globale e individuale davanti a una questione che ancora non viene posta – con urgente priorità nel nostro quotidiano – e invita a intraprendere passi anche se piccoli per contribuire alla salvaguardia della terra.

L’evento in chiusura

Chiusura della prima delle tre giornate di CAVART – le altre a Ittireddu il 3 luglio e a Monteleone Rocca Doria il 17 luglio – sarà affidata al Matteo Leone Quintet con “RàIXE, tabarchino blues concert”. Vincitore del premio Andrea Parodi 2021, Matteo Leone presenta a Habitat in Blues 2022 il suo nuovo progetto RàIXE insieme ad altri 4 musicisti con cui racconta l’identità scanzonata e goliardica degli abitanti di Calasetta. Storie di ieri e storie di oggi, storie di viaggi e di relazioni, e scontri, con un mare come grande protagonista, quel mar Mediterraneo che ha favorito incontri e scambi più di quanto abbia realmente diviso. Per raccontare queste storie il tabarchino è il veicolo perfetto, una delle tante lingue che hanno popolato questo fantastico mare, una lingua protagonista di quelle storie, ma anche la lingua del viaggio personale alla ricerca delle proprie origini.

Programma Cavart a Sennori

PROGRAMMA CAVART SENNORI / Domenica, 19.06.2022
17.00 Parco degli Oliveti San Giovanni
Theatre en vol/Céline Brynart – Ginette et son monde, spettacolo clownesco
Degustazione dell’Olio Senso in collaborazione con l’Azienda agricola Alessandro Ibba
19.00 Domus de Janas del Beneficio Parrocchiale
Sa ‘oghe de sos feminos sennaresos, coro femminile diretto dal Maestro Francesco Scognamillo
Dalle 20.00 Ex Cava
Esposizione e degustazione dei vini delle cantine locali Fara, Mode, Sorres e Viticoltori Romangia e dei prodotti del panificio l’Arte del Pane di Daniele Doneddu
Installation Habitat Immaginari – Soggiorni Itineranti
Theatre en vol/Conservatorio L. Canepa – Soundscapes as landmarks, sound installation
20.30 Theatre en vol – Tracce – in cammino, performance
21.30 Matteo Leone Quintetto – RàIXE, tabarchino blues concert

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel '97 e ho la passione per il disegno e tutto ciò che è artistico.

Controlla anche

Sennori e Sassari città della danza d’autore

Get Widget XVII edizione del festival di danza “Corpi in movimento”: l’esordio venerdì 16 con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.