Alexa Unica Radio
Bianca e Rossa medium2

Al via il Festival DanzEstate Junior 2022 dal 15 giugno a Cagliari

Arte e cultura en plein air con il Festival DanzEstate Junior 2022 organizzato dall’ASMED / Balletto di Sardegna con la direzione artistica di Massimiliano Leoni.

Quattro giornate tra laboratori creativi e musicali, giochi e spettacoli per bambine e bambini da mercoledì 15 giugno fino a sabato 18 giugno ai Giardini Pubblici di Cagliari ma anche incursioni “a sorpresa” degli artisti nei parchi e nei giardini della città con le originali Promenades pensate per Aspettando DanzEstate.

I LABORATORI

Un fitto carnet di appuntamenti a misura di giovanissimi (e famiglie) che entrerà nel vivo a partire da mercoledì 15 giugno (tutte le mattine dalle 10 alle 12 e il pomeriggio a partire dalle 16) tra la realizzazione di “Fossili di Dinosauro” e “Uova di Dinosauro” – ma non poteva mancare un favoloso “Dino-Kit” con tanto di creste, squame e artigli “su misura” e c’è pure il “Bronto-Mosaico”, il prezioso “Amuleto Fossile” e i “Paesaggi Preistorici” tutti da immaginare – in compagnia di Tore l’AnimaTore (per bambine e bambini dai 3 ai 6 anni).

“Danzando con le note” è invece tema e titolo del Laboratorio Musica e Danza creativa a cura del percussionista e compasitore Marco Caredda e della danzatrice e coreografa Sara Pischedda, dove gli artisti in erba potranno divertirsi a inventare ritmi e piccole coreografie (età 7-12 anni). S’intitola invece “Guarda e Prova” il laboratorio proposto da Ersilia Danza e diretto dai danzatori e coreografi (e insegnanti di danza) Alberto Munarin e Elena Governo per un approccio ludico e creativo alla danza, attraverso il linguaggio del corpo e il movimento (età 6-11 anni).

GLI SPETTACOLI

Il Festival DanzEstate Junior 2022 propone inoltre un ricco e interessante cartellone per le quattro giornate dal 15 al 18 giugno, dall’originale “Pinocchio on the road” di Con.Cor.D.A. / Movimentoinactor, ideato, diretto e interpretato da Flavia Buccero, in scena con Leila Ghiabbi, Fausto Paparozzi e Pauline Manfredi, per una rilettura in chiave pop delle avventure del celebre burattino (mercoledì 15 giugno – ore 16) a “Encanto” della Compagnia Estemporada con coreografie di Livia Lepri, ispirato all’omonimo film della Disney (Premio Oscar come miglior film d’animazione) sulla famiglia Madrigal che vive in un piccolo villaggio tra le montagne della Colombia, tra case magiche e “talenti” speciali (mercoledì 15 giugno – ore 16.20).

“Neverland” di Versiliadanza (mercoledì 15 giugno – ore 17.45) si ispira alla storia di Peter Pan per un ideale viaggio con il fanciullo che non voleva crescere e la sua Wendy sull’“l’isola ce non c’è” tra pirati e sirene, fatine e l’immancabile coccodrillo mentre “Bianca e Rossa” dell’ASMED / Balletto di Sardegna con drammaturgia e regia di Senio Giovanni Barbaro Dattena porta in scena “L’amore delle tre melagrane”, la celebre fiaba popolare narrata ne “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile, con una trama fantastica tra amore e magia (mercoledì 15 giugno – ore 19)

Viaggio nel mondo di Gianni Rodari con “A sbagliare le storie” di Ersilia Danza (giovedì 16 giugno – ore 17) in compagnia di Giovanni Perdigiorno e Alice, detta “Cascherina” poi “Il Vento e la Fanciulla” dell’ASMED / Balletto di Sardegna (giovedì 16 giugno – ore 18.15), una moderna fiaba ispirata alle leggende della Mongolia tra il rapimento di una principessa e l’impresa di un principe coraggioso, la perfidia di un Negromante e l’intervento salvifico di una misteriosa e mitologica creatura… ma soprattutto la voce del vento.

Tra poesia e filosofia con “Little Something – nel metrò di Parigi” di Twain / Centro di Produzione Danza (venerdì 17 giugno – ore 17), spettacolo vincitore de I Teatri del Sacro 2017, ispirato all’omonimo racconto di François Garagnon, sulla ricerca di valori spirituali necessari per affrontare “il caos della vita”, in una chiave metaforica e fantastica, mentre Il Crogiuolo propone “La capretta di Maria” (venerdì 17 giugno – ore 18.30), una pièce liberamente ispirata all’opera di Maria Lai con ideazione e regia di Rita Atzeri, per far avvicinare i più piccoli ai linguaggi dell’arte, in una dimensione onirica, tra racconti fantastici e ricordi d’infanzia.

Tre versioni della famosa fiaba in “Cappuccetto Rosso /C’era una volta il lupo e la fanciulla” della Compagnia Atacama (sabato 18 giugno – ore 16.30), una creazione di Patrizia Cavola e Ivan Truol che esplora i significati simbolici dell’attraversamento del bosco, tra pericolo, disubbidienza e conoscenza di sé, poi “La scatola delle idee” di ArtMouv (Corsica), una performance di e con Hélène Taddei Lawson e Juha Peka Marsalo (sabato 18 giugno – ore 17.45) per «costruire un mondo di pace, amicizia, condivisione».

Il Festival DanzEstate Junior 2022 si chiude in bellezza con due produzioni dei “padroni di casa” – l’ASMED / Balletto di Sardegna: l’incantevole “Io, Pinocchio” di Marco Nateri, con musiche di Marco Caredda e coreografie di Sara Pischedda, anche protagonista sulla scena accanto al giovanissimo Riccardo Zoccheddu, per riscoprire la meraviglia e lo sguardo innocente dell’infanzia (sabato 18 giugno – ore 19), e l’irriverente “Look Parade” (sabato 18 giugno – ore 20.45) di e con Sara Pischedda e Luca Castellano, che rievoca le atmosfere degli Anni Ottanta, tra sensualità e edonismo: «un mondo libero, colorato, scanzonato, incosciente, all’insegna della perfezione estetica, del narcisismo» per ritrovare il gusto dell’effimero.

I GIOCHI

Spazio anche a giochi e gare, per cimentarsi con il tiro al bersaglio e divertirsi con le bolle di sapone.
Tra le novità la DanzEstate Card che garantisce un posto in prima fila per tutti gli spettacoli con apposito cuscino riservato (fino a 10 minuti prima dell’inizio) oltre a un gadget a scelta tra t-shirt o sacchetta, e perfino una porzione di pop corn e zucchero filato al giorno.

NB la partecipazione ai laboratori e agli spettacoli è gratuita; per i laboratori è indispensabile la prenotazione (i posti sono limitati); è possibile prenotare i posti anche per gli spettacoli – CONTATTI: info e prenotazioni tramite messaggio whatsapp al numero 342 7838614 via e-mail all’indirizzo [email protected] (tra le 9 e le 17).

About Redazione

Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Notturni Contemporanei

Notturni Contemporanei

Get Widget L’evento sarà il 5 luglio. Si esibiranno Fabio Contrino, Adriano Murgia e Edoardo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.