Alexa Unica Radio
Marmilla

Fine settimana in Marmilla

A tenere banco è il ritorno dopo due anni dei cortei religiosi per le strade in onore di Sant’Isidoro

Festa fra devozioni e tradizioni, arricchite anche da sagre fra saperi e sapori. Ancora la letteratura, i monumenti, l’archeologia e un’originale caccia al tesoro. Un altro fine settimana primaverile denso di appuntamenti nei 18 comuni dell’Unione Marmilla.

Las Plassas

La Pro loco scommette sulla cultura. In particolare sulla letteratura. Sabato 14 maggio inizierà la prima edizione della rassegna letteraria lasplassese, sostenuta anche dal Comune. Alle 19,30 nella chiesa di Santa Maria Roberto Delogu presenterà il suo libro “Black Out”. Francesca Spanu dialogherà con l’autore. Ogni appuntamento della rassegna si concluderà con un apericena.

Sant’Isidoro

In tanti paesi i i riti religiosi in onore del santo patrono degli agricoltori dopo uno stop di due anni imposto dall’emergenza “pandemia”. Grande festa a Collinas grazie all’amministrazione comunale domenica 15 maggio.

Al mattino alle 10,30 la processione con il simulacro del santo traniato da un giogo di buoi, trattori e abiti tradizionali, poi la messa solenne.

Alle 12 su ball’e cresia con il gruppo folk Giovanni Battista Tuveri e le launeddas di Stefano Pinna e degustazione di prodotti della terra.

Al pomeriggio, alle 17,30 ancora balli sardi in piazza.

Alle 19 musica con i Sixty Tris e degustazione di vini al calice in collaborazione con le cantine Lilliu di Ussaramanna.

Barumini e Pauli Arbarei

A Barumini sabato 14 maggio alle 17,30 la recita del rosario. Alle 18 messa e processione per le vie del paese con trattori e cavalli.

A Pauli Arbarei non solo riti religiosi ma anche sapori locali grazie a Comune, Pro loco, comitato spontaneo, parrocchia e Regione.

Sabato 14 maggio alle 10 la processione con i trattori, a seguire la messa.

Domenica 15 maggio la terza edizione della sagra delle fave.

Alle 10 aprono gli stands, dalle 11 le esibizioni della Compagnia d’Armi Medioevali di Sanluri.

Alle 13 degustazione con un pranzo tipico a base di fave, con un menù alternativo per fabici e bambini.

Dalle 15 i Tenores Murales di Orgosolo.

Villamar

In occasione della festa di Sant’Isidoro, sabato 14 maggio alle 19 in parrocchia Albertina Piras presenterà il suo lavoro di ricerca “Sant’Isidoro”. I lavori saranno coordinati dalla giornalista Alessandra Ghiani e interverranno il parroco don Ennio Matta, il sindaco Gianluca Atzeni, Pierpaolo Vargiu e Fulvio Tocco. Nel libro un concentrato di ricordi, tradizione e fede dei villamaresi.

Prevista anche l’esibizione del coro parrocchiale “San Giovanni Battista” con un canto dedicato a Sant’Isidoro. Dopo la presentazione si potrà visitare la mostra sulla civiltà contadina nella casa Piras, in via Azuni, curata da Fernando Marrocu, Adriano Podda e Luigi Tatti.

Turri e Villanovafranca

Corteo religioso domenica 15 maggio anche a Turri alle 9,30, poi la messa e a Segariu.

Un altro mix di devozione popolare, tradizioni e sapori locali sarà proposto sempre domenica 15 maggio a Villanovafranca, dove i riti del santo degli agricoltori saranno arricchiti dagli appuntamenti della nuova edizione della sagra della mandorla. La regia è del Comune e della Pro loco.

Alle 9,30 apertura degli stands con prodotti enogastronomici lungo le vie del centro storico e tanti laboratori sugli antichi mestieri e degustazioni anche nelle case tipiche. Dalle 10 nella casa del soldato “Madonna della Salute” esposizione fotografica sulla Prima e la Seconda Guerra Guerra Mondiale e proiezione di fotografie sulle storiche edizioni della festa di Sant’Isidoro.

Alle 10 inizierà anche la solenne processione accompagnata dai gruppi folk di Siurgus Donigala e Guamaggiore, cavalieri, launeddas, traccas e trattori. Poi la messa solenne animata dal coro polifonico “San Lorenzo”.

Alle 12,30 il pranzo nello stand della Pro loco e alle 14,30 in piazza Risorgimento intrattenimento musicale con l’organetto di Salvatore Floris e le launeddas di Riccardo Sirigu.

Alle 16,30 nello spazio della Pro loco degustazione di gelato alla mandorla e al mandarino. Ancora in piazza Risorgimento alle 17 balli sardi con il trio etnico “Banderas Folk” e alle 21 serata di liscio e latino-americano con il gruppo “Bandoleros Latino”.

Monumenti aperti

Il paese della Marmilla sabato 14 e domenica 15 maggio sarà anche una delle tappe della manifestazione itinerante “Monumenti Aperti”. Guide d’eccezione i bambini e i ragazzi delle scuole con la loro grande spontaneità e simpatia. Sei i monumenti aperti al pubblico. C’è la chiesa di San Francesco, fino al 1910 dedicata al culto della Santa Caterina Martire e Vergine. Poi la chiesa di San Lorenzo, edificio religioso più importante nell’abitato e la chiesa di San Sebastiano del XVII secolo.

Ancora il museo Su Mulinu, che ospita reperti provenienti dai numerosi siti archeologici del territorio comunale, la fortezza nuragica Su Mulinu, costruita con massi calcarei e di arenaria, con diverse tecniche e fasi costruttive che portano alla realizzazione dell’attuale bastione trilobato e della cinta antemurale con torri e cortine munite di feritoie. Infine l’altare nuragico all’interno del monumento, un grande altare-vasca, che riproduce il bastione e una torre del nuraghe Su Mulinu.

Lunamatrona

Una nuova opportunità per scoprire il patrimonio archeologico del territorio.

Sabato 14 maggio con “Ichnussa Archeo Tour” visita guidata alle tombe dei giganti “Su cuaddu ‘e Nixias” di Lunamatrona e”Sa Domu ‘e S’Orcu” di Siddi con l’archeologa e guida turistica Carla Perra.

Ritrovo alle 10 in località “Sa Sedda de Su Cuaddu” a Lunamatrona, nella tomba dei giganti.

Villanovaforru

Sabato 14 e domenica 15 maggio un’originale caccia al tesoro. La manifestazione è organizzata dal parco-museo Genna Maria e dalla cooperativa “Turismo in Marmilla” in occasione della dodicesima edizione della Notte Europea dei musei e dei Kid Pass Days 2022, classico appuntamento per le famiglie.

La caccia al tesoro sarà rivolta agli adulti e ai ragazzi, che esplorando le sale espositive, dovranno individuare 15 reperti e con un gioco di anagrammi, ricaveranno la “frase magica”.

Festival letterario

Proseguono gli appuntamenti del festival letterario della Marmilla, organizzato dal sistema bibliotecario della Marmilla e della cui gestione si occupa la cooperativa Agorà.

Venerdì 13 maggio alle 16 nella biblioteca di Gonnoscodina Lorenzo Scano e il suo testo “Via Libera”. Alle 17 nella biblioteca di Lunamatrona Danilò Mallo con il suo “Memorie di un’anima”. Mentre alle 18,15 nella biblioteca di Collinas Claudia Zedda presenterà il libro per ragazzi “Rebecca, le Janas e il carro di Nanna”.

Martedì 17 maggio alle 17,30 nella biblioteca di Ussaramanna Daniele Mocci con due suoi testi, “Coda di Castoro” e “La memoria delle forbici”.

Mercoledì 18 maggio alle 11 nella biblioteca di Tuili Clelia Martuzzu con “Un volo nel passato” e la partecipazione degli alunni dalla terza alla quinta elementare e alle 17 nella biblioteca di Villamar ancora Daniele Mocci con i suoi due libri.

About Renato Cabras

Studente di Scienze della Comunicazione

Controlla anche

La Classe 5 SDA 2022

“La classe” al Teatro delle Saline di Cagliari

Get Widget La produzione “La classe” della Scuola d’Arte Drammatica, sarà il secondo appuntamento della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.