Alexa Unica Radio
ProgeNia

ProgeNIA: passato, presente e futuro

Venerdì 13 maggio, a Lanusei (Nu), si terrà un incontro per presentare i risultati più recenti del progetto

Al via venerdì 13 maggio, presso il Teatro “Tonio Dei” di Lanusei (Nu), l’ incontro per presentare i risultati più recenti e le nuove prospettive di sviluppo del progetto ProgeNIA. È organizzato dall’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Irgb). Inoltre anche dal National Institute on Aging del National Institute of Health (NIA-NIH) americano che finanzia ProgeNia dalla sua nascita.

Parteciperanno la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza, l’Assessore dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale della Regione Autonoma della Sardegna Mario Nieddu. L’esperto di bioetica Amedeo Santosuosso dell’Università di Pavia e altri esponenti della politica e della ricerca scientifica, oltre ai ricercatori del Cnr-Irgb e del NIA-NIH.

Il progetto

Il progetto ProgeNIA rientra nell’ambito della ricerca genetica ed epidemiologica sulle condizioni associate all’invecchiamento. Nasce nel 2001 grazie al lavoro del genetista Giuseppe Pilia che ha come protagonista la popolazione dell’Ogliastra. Si è potuto realizzare con il coinvolgimento di circa 8000 volontari provenienti da 4 paesi: Lanusei, Arzana, Elini e Ilbono.

Riguarda la scoperta di geni e fattori ambientali responsabili dell’invecchiamento dell’uomo. Scoperta che potrà consentire la prevenzione delle patologie legate all’invecchiamento, permettendo all’uomo di avere una vita lunga e sana.

Dopo 7 anni si è conclusa con successo la seconda fase durante la quale grazie alla disponibilità degli abitanti dell’Ogliastra. Risultato arrivato in seguito a una visita clinica associata e ad analisi strumentali e di laboratorio in 6000 abitanti circa dei paesi di Lanusei, Ilbono, Arzana ed Elini. La seconda fase consisteva nella genotipizzazione dei soggetti studiati clinicamente. I risultati conseguiti, che hanno già consentito di identificare numerosi geni associati all’obesità, geni coinvolti nella regolazione dei livelli di acido urico, del colesterolo, dei trigliceridi, dell’emoglobina fetale, geni cruciali nella determinazione dell’altezza di un individuo ed altri implicati nell’invecchiamento dell’organismo, permettono di essere estremamente ottimisti sull’esito finale di questa ricerca.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

computer 2982270 1920

Call Progetto Ambasciatori della Fondazione Antonio Megalizzi

Get Widget La Fondazione Megalizzi ha pubblicato la call del Progetto Ambasciatori La Fondazione Megalizzi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.