Alexa Unica Radio
RIPAM
RIPAM

Seminari del Laboratorio RIPAM

Seminario ad Oristano, nel Chiostro del Carbmine mercoledì 11 Maggio alle ore 16:30 con il laboratorio RIPAM.

Nel corso del seminario il  Professor Umberto Tecchiati (Unimi) illustrerà alcune esperienze relative alla musealizzazione di siti archeologici di area alpina. Il laboratorio RIPAM nasce dall’intento di disporre di una struttura che supporti le attività di ricerca condotte dagli insegnamenti di Preistoria e Protostoria, Itinerari di Archeologia Preistorica e Protostorica, Archeologia e analisi dei sistemi territoriali di età nuragica, di Protostoria Europa e Protostoria della Sardegna nell’ambito delle indagini sul campo (scavi e indagini territoriali) e dell’archeometallurgia (indagini tipologiche, metallografiche e di sperimentazione) in Sardegna e in altre aree del Mediterraneo.

Il Professor Umberto Tecchiati dell’Università degli Studi di Milano terrà, mercoledì 11 maggio 2022 alle 16:30, un seminario in presenza al Chiostro del Carmine, Oristano, e online via Microsoft Teams sul tema  “Memorie di un giovane archeologo di Museo. Archeoparc e aree archeologiche musealizzate in area alpina. Il caso della Val d’Isarco.” 

Nel corso del seminario il relatore illustrerà alcune esperienze relative alla musealizzazione di siti archeologici di area alpina ((Velturno-Tanzgasse; Villandro-Plunacker; Fortezza) e tratterà aspetti scientifici espositivi e gestionali di istituzioni museali quali il Museo Civico di Rovereto e il museo di Oetzi a Bolzano.

Prof. Umberto Tecchiati

Laurea in Lettere e Filosofia (1990) presso l’Università degli Studi di Trento Residente a Bolzano Professione: ispettore amministrativo (archeologo) presso la Soprintendenza Provinciale ai beni culturali di Bolzano. Esperienze professionali: insegnante di materie letterarie nei licei e alle scuole serali; tecnico di scavo presso società di ricerche archeologiche; conservatore del Museo Civico di Rovereto; conservatore del Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano.

About Marco Fadda

Cittadino del mondo. Amo viaggiare e il confronto con nuove culture, mantenendo però le mie radici ben salde alla mia terra. Appassionato di letture fantasy e scienza.

Controlla anche

women 3118387 1920

MUACC, il Museo apre le porte

Get Widget Grazie all’assunzione della curatrice Simona Campus, nella prima fase la struttura sarà a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.