Alexa Unica Radio

Progetto COMETA, conclusa la due giorni dedicata

Il 26 e il 27 aprile 2022, diverse persone afferenti al Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari hanno partecipato all’incontro conclusivo del Progetto Cometa “Colture autoctone mediterranee e loro valorizzazione con tecnologie avanzate di chimica verde”; presso il centro di ricerca CREA-CI di Caserta.

Il Progetto, che ha avuto risultati molto incoraggianti sulla Chimica Verde, ha studiato sistemi colturali non-food; innovativi ed a basso input (ad es. cardo, cartamo e brassicaceae); coltivabili in aree a rischio di erosione e desertificazione, sotto-utilizzate, inquinate e/o male utilizzate delle regioni Sardegna, Campania, Lazio, Sicilia e Umbria.    

L’iniziativa del Progetto Cometa, è finanziata dal Ministero dell’Università e della Ricerca a valere del bando PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 e coordinata da Novamont; il Progetto ha infatti visto il coinvolgimento attivo di BIOAGRITEST – Centro Interregionale di Diagnosi Vegetale (PMI – Basilicata), CIHEAM – Istituto Agronomico Mediterraneo (Centro di ricerca – Puglia), CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (centro di ricerca – Campania, Sicilia, Puglia, Lazio, Basilicata), ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (centro di ricerca – Basilicata, Lazio) e per concludere, Università degli Studi di Sassari (Università – Sassari).

Novamont è una Società Benefit; certificata B Corporation; leader mondiale nella produzione di bioplastiche e nello sviluppo di biochemical e bioprodotti attraverso l’integrazione di chimica, ambiente e agricoltura.

Con 650 dipendenti, il gruppo ha un fatturato di circa 414 milioni di euro e investe costantemente in attività di ricerca e innovazione (50 milioni di euro nel 2021 con il 20% delle persone dedicate); detiene circa 1.400 tra brevetti e domande di brevetto. Ha sede a Novara; stabilimenti produttivi a Terni, Bottrighe (RO) e Patrica (FR) e laboratori di ricerca a Novara, Terni e Piana di Monte Verna (CE). Ha costituito una JV paritetica con Versalis (Eni) a Porto Torres (SS) e una società con
Coldiretti per lo sviluppo e la distribuzione di soluzioni per l’agricoltura. È attiva all’estero con sedi in Germania, Francia, Spagna e Stati Uniti. È presente attraverso propri distributori in oltre 40 Paesi in tutti i continenti. Infine, nel 2021 ha acquisito BioBag International, gruppo leader a livello mondiale soprattutto nello sviluppo, produzione e commercializzazione di applicazioni biodegradabili e compostabili certificate; con sede a Askim (Norvegia), uno stabilimento produttivo a Dagö (Estonia) e con presenza infine in altri 9 Paesi in tutto il mondo.

Qui, il link per il comunicato stampa.

About Nicolò Murru

Nicolò Murru
Amante del calcio, del cinema e di uno sport finto come il wrestling

Controlla anche

“Science For Woman Science For All” con Cristina Cabras docente di Criminologia

Progetto PCTO “Science For Woman Science For All” al Liceo Scientifico Pitagora di Cagliari “Non …