Alexa Unica Radio
caldaro

Il CUS centra i playoff dopo 12 anni

Riscatto delle universitarie dopo il derby

Xaxa: “Abbiamo fatto un cammino importante”. Ljubenovic nel pre-gara aveva detto: “Giocheremo col coltello tra i denti”. Così è stato. Il Cus si toglie definitivamente l’amaro in bocca della stagione scorsa e si regala i playoff dopo una partita intensa con Striulli (14 pt) e Ljubenovic (14) sugli scudi. Le universitarie, tra l’altro, tornano a giocarsi i playoff di A2 dopo 12 anni.


LA GARA – Il Cus schiera Puggioni, Striulli, Caldaro, Prosperi e Ljubenovic, Capri risponde con Rios, Bovenzi, Panteva, Martines e Dacic. Le ospiti siglano un primo mini parziale di 4-0, ma è Caldaro ad aprire le danze cussine. Nel referto di gara si iscrive anche Saias, subentrata al posto di Striulli. Proprio quest’ultima risponde poi colpo su colpo alle incursioni di Rios. Il primo quarto si chiude in sostanziale equilibrio 15-12.
Le universitarie partono forte nel secondo periodo. A Ljubenovic risponde Dacic. Ancora Ljubenovic, stavolta da tre, e poi Striulli piazzano un discreto vantaggio (25-18). Ci pensano poi Madeddu e Saias ad andare a canestro ma la rimonta delle ospiti è guidata dal duo Dacic-Rios. Sono le padrone di casa però a condurre il vantaggio una volta che si va alla pausa lunga (34-29).
Striulli mette la prima firma nel terzo periodo. Caldaro, onnipresente a rimbalzo (chiuderà con 11 personali catturati), si distingue anche in attacco, firmando il + 6 (40-34). Dacic cattura rimbalzi e sale in cattedra, segnando il -2 ospite. Ma il Cus con Prosperi chiude anche questa frazione sempre avanti (46-42).
Puggioni e Madeddu allungano fino al +7. Bovenzi sopperisce alla magra al tiro delle ospiti dopo tre minuti e mezzo. La tensione si fa sentire, la posta in palio per il Cus è altissima. Quando Bovenzi pareggia, sul 51-51, la reazione di Prosperi e Ljubenovic non si fa attendere. Bovenzi non ci sta ma Ljubenovic si carica le sue sulle spalle e Saias nei momenti caldi risponde ancora una volta presente. Finisce 60-54 al Pala Duchessa, nonostante una Dacic incontenibile (20 pt, 22 rb).
Coach Xaxa: “Siamo molto soddisfatti, abbiamo fatto un cammino importante viste le difficoltà sul fronte infortuni, vedi anche oggi con l’assenza di Cecili che ha rimediato un fastidio muscolare nel derby e non ha potuto giocare. Nonostante abbiamo giocato veramente poche partite al completo, quest’anno l’abbiamo chiuso all’ottavo posto a 24 punti. Siamo molto contenti, è il premio per quello che abbiamo fatto. Adesso ci aspetta Valdarno, la prima della classe, ma proveremo comunque a dire la nostra”.

About Daniel Cadeddu

Mi piace studiare le lingue, guardare serie tv, anime e praticare diversi sport.

Controlla anche

carnevale a Cagliari

Carnevale: torna Sa Ratantira a Cagliari

Get Widget Dopo 2 anni di Covid in città rullano nuovamente i tamburi de Sa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *