Alexa Unica Radio
Skepto

Skepto 2022: la bellezza è negli occhi del pubblico

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Skepto 2022: la bellezza è negli occhi del pubblico
/

Skepto International Film Festival: il cambiamento è in atto

Beauty is in the eye! La bellezza è nell’occhio di chi guarda.

Sono gli occhi del pubblico, che ritorna protagonista del festival dopo la pandemia, a decorare ciascuna piuma del pavone simbolo dello Skepto XII.
Simbolo per eccellenza della bellezza esibita, questo animale vuole rappresentare l’insieme delle diverse componenti tematiche e stilistiche principali affrontate dai cortometraggi in gara.
Il Festival del 2022 sarà quindi una ruota di molteplici piume, affascinante tanto visto nell’insieme quanto nel dettaglio.
Dal 21 al 23 aprile si svolgerà a Cagliari la dodicesima edizione dello Skepto International Film Festival. Saranno oltre ottanta i cortometraggi per tutti i gusti proiettati gratuitamente: dal dramma alla commedia passando per il grottesco e il documentario.
Se il quartiere Marina resta l’anima del Festival, il cuore pulsante della manifestazione si sposta al Teatro Massimo di Cagliari dove sono in programma le proiezioni e la serata finale.
Per questa edizione saranno a Cagliari, ospiti di Skepto, il vincitore del David di Donatello e del premio Flaiano Nicola Guaglianone, il regista sardo Mario Piredda (fresco del successo del suo primo lungometraggio “L’Agnello” e miglior cortometraggio ai David di Donatello 2017 con “A casa mia”), il Nastro d’Argento Nicola Piovesan, il direttore della fotografia Fabrizio La Palombara.

GLI INTERVENTI

L’incontro di presentazione di questa mattina (disponibile integralmente su YouTube a questo indirizzo), introdotto da Riccardo Plaisant, associazione Skepto, ha visto la partecipazione di Carlo Andrea Arba,presidente del Ctm SpA, di Andrea Mura, Sportello Europe Direct RAS, e di Stefano Schirru, direttore artistico di Skepto.

«La novità principale è che siamo tornati – dice Plaisant –. Per quest’anno abbiamo cambiato la sede: nelle due sale del Massimo potremo offrire al nostro pubblico oltre 80 corti tra i migliori prodotti a livello internazionale negli ultimi due anni». Il ringraziamento principale per la ripartenza del Festival va ai partner storici, a partire dalla Fondazione Sardegna Film Commission, che da anni sostiene Skepto, passando per il Comune di Cagliari, e per Ctm SpA che da diverse edizioni contribuisce alla comunicazione del Festival ma soprattutto garantisce, attraverso il suo servizio di qualità, un accesso rapido, comodo e pulito ai siti di proiezione: «Siamo felici quando la nostra azienda viene associata ad attività culturali, specie se di questo livello – spiega Arba –, perché nella nostra visione, i nostri mezzi devono diventare anche strumento di diffusione della cultura e agevolare cittadini e turisti nella scoperta della città, delle sue bellezze e delle sue attrattive».

Si rinnova inoltre la collaborazione nata nel 2020 con lo sportello Europe Direct della Regione Sardegna con l’obiettivo di promuovere attivamente a livello locale e regionale il dibattito pubblico, l’interesse sull’Unione Europea e le sue politiche, anche nel mondo delle produzioni cinematografiche. «Abbiamo scoperto di avere diversi obiettivi in comune con Skepto – ha spiegato Mura –, dal momento che la manifestazione con i suoi ospiti e i suoi corti riesce a portare a Cagliari un pezzo d’Europa. Quest’anno coglieremo l’occasione dell’incontro di venerdì per parlare della nuova Bauhaus e del programma Europa Creativa dell’Unione Europea».

Lo Skepto XII

La dodicesima edizione dello Skepto International Film Festival si terrà a Cagliari dal 21 al 23 aprile 2022. Dopo il passaggio obbligato online nel 2020 e lo stop forzato del 2021 per la Pandemia, la manifestazione torna finalmente in presenza: i cortometraggi saranno proiettati nelle sale T2 e T3 del Teatro Massimo di Cagliari (via De Magistris, 12).
Per tutta la durata della manifestazione, i cagliaritani, i turisti e chiunque si troverà a passare per il quartiere potrà godere, gratuitamente com’è nel DNA di Skepto, della visione di oltre 80 cortometraggi provenienti da 22 paesi, di momenti di convivialità e della particolare atmosfera tipica del Festival.
Per la prima volta, dopo l’esperienza del festival “virtuale” del 2020, gli eventi collaterali, l’inaugurazione e la premiazione della manifestazione saranno trasmessi anche in Streaming attraverso la pagina Facebook e il canale YouTube del Festival.

Non solo il buio della sala: sette incontri imperdibili con gli addetti ai lavori

Come prevede da sempre la formula del Festival, accanto alle proiezioni gratuite di lavori da tutto il mondo, durante i tre giorni dello Skepto vengono organizzati numerosi incontri collaterali nel corso dei quali gli appassionati hanno l’occasione di incontrare e confrontarsi direttamente con personaggi che conoscono dall’interno, e molto bene, il mondo del Cinema.
Per la dodicesima edizione sono previsti sette eventi sul tema “Cinema, Territori e Cambiamenti”, che vanno ad affiancarsi ai tradizionali Aperitivi cinematografici del venerdì e del sabato.

GLI EVENTI, Carlo Licheri – Sergio Falchi

Inaugurazione
Giovedì – h 18.00 – Sala M2 – Teatro Massimo (anche in Live Streaming sui canali Social del Festival)
Due registi sardi per l’inaugurazione dello Skepto XII. Quest’anno per l’apertura della manifestazione verranno proiettati: “L’ultima habanera” di Carlo Licheri per la prima volta a Cagliari, e in prima visione assoluta “Senza te (Without you)” di Sergio Falchi con l’ultima apparizione del compianto Giampaolo Loddo. Gli autori saranno in sala per presentare i loro lavori.
Nel corso della presentazione saranno inoltre proiettati i cortometraggi vincitori della scorsa edizione Anna (UK, UKR, ISR) diretto da Dekel Berenson e per la sezione animazione, At First Sight di Sjaak Rood (Netherlands).

Gli Aperitivi Cinematografici
Venerdì e sabato – h 12.30 – Teatro Massimo
Momento caratterizzante del Festival sono gli Aperitivi Cinematografici, occasione di confronto e convivialità dedicata a tutti gli operatori del settore presenti a Skepto.
Di fronte a un bicchiere di vino, in un’atmosfera rilassata, i protagonisti del Festival, i giurati e gli appassionati di Cinema potranno discutere di tutti gli aspetti della Settima Arte, delle proprie esperienze e dei progetti per il futuro.

SPAZIO FISH&CHIPS FILM FESTIVAL
Giovedì – h 23.40 – Sala M2 – Teatro Massimo (anche in Live Streaming sui canali Social del
Festival) [consigliato ad un pubblico adulto]
Sesso e Cinema: ormai consueta sezione dedicata al Festival Internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale Fish&Chips. La direttrice artistica Chiara Pellegrini presenterà al pubblico cagliaritano alcuni lavori presentati nel corso della rassegna torinese, nata con l’obiettivo di mostrare “una sessualità psicologica, fisica, sociale ma in ogni caso liberatoria e non discriminatoria, che propone una produzione culturale di qualità, oltre i semplici e abusati approcci canonici”.

Alla ricerca del fotogramma perfetto: location e regia

Venerdì – h 9.30 – Hostel Marina (anche in Live Streaming sui canali Social del Festival)
Il regista Mario Piredda incontra i ragazzi delle scuole per un approfondimento sul
tema della ricerca dei luoghi giusti per raccontare la propria storia.
All’incontro prenderanno parte gli studenti dell’istituto Brotzu di Quartu Sant’Elena.

Ad ogni scena la sua luce. La fotografia nel cinema.

Venerdì – h 10.30 – Hostel Marina (anche in Live Streaming sui canali Social del Festival)
Fabrizio La Palombara, direttore della fotografia con esperienza nel grande e piccolo
schermo si confronterà con gli allievi delle scuole sul tema della fotografia nel
cinema. All’incontro prenderanno parte gli studenti dell’istituto Brotzu di Quartu Sant’Elena.
A seguire Climate Change short selection: proiezione di cortometraggi a tema sostenibilità ambientale e cambiamento climatico

Sardinia Queer Short Film Festival

Incontro con Michele Pipia
Venerdì – h 16.30 – Sala M3 – Teatro Massimo (anche in Live Streaming sui canali Social del
Festival)
Si rinnova la partnership tra il concorso cinematografico Sardinia Queer Short Film Festival e Skepto. A discutere con noi della scena dei cortometraggi a tematica Lgbt e Queer ci sarà il responsabile della comunicazione Michele Pipia.

Climate Changing: Il cambiamento arriva anche sul set

Venerdì – h 17.45 – solo in Streaming sui canali Social del Festival Come si racconta il cambiamento climatico? Perché è giusto farlo? In occasione della Giornata della Terra 2022 facciamo il punto assieme ad Antonio Mura del Sardegna Europe Direct, a Gianni Massa, Vicepresidente Consiglio Nazionale degli
Ingegneri.

Workshop Make Up e Cinepresa: Incontro con Carla Aledda

Sabato – 10.30 – Hostel Marina (anche in Live Streaming sui canali Social del Festival) Skepto incontra un’eccellenza del nostro territorio. La truccatrice Carla Aledda, classe 1982, vanta una lunga esperienza che spazia dal cinema alla televisione e collaborazioni con importanti nomi della scena cinematografica nazionale e internazionale.

Earth Day 2022

Venerdì 22 aprile sarà la giornata internazionale della terra. Il Festival Skepto è da sempre attento al tema della sostenibilità e in prima linea nella lotta al cambiamento climatico. Un’attenzione che si ritrova in sala, nella selezione di cortometraggi a tema ambientale, nell’organizzazione di incontri tematici di
sensibilizzazione, ma soprattutto nel concreto: negli anni scorsi i materiali cartacei del festival erano stampati su supporti sostenibili. Quest’anno è stato deciso di fare un passo in avanti e di limitare al minimo la produzione e la stampa di qualsiasi materiale. A partire dal programma e dai materiali di comunicazione che saranno disponibili solo in versione digitale.

SPORTELLO EUROPE DIRECT
Si rinnova la collaborazione nata nel 2020 con lo sportello Europe Direct della Regione Sardegna con l’obiettivo di promuovere attivamente a livello locale e regionale il dibattito pubblico e l’interesse sull’Unione Europea e le sue politiche anche nel mondo delle produzioni cinematografiche.

PARTNERSHIP CTM SpA
Ctm SpA ormai da anni contribuisce alla comunicazione del Festival ma soprattutto con il suo servizio d’eccellenza garantisce un accesso rapido, comodo, ma soprattutto pulito ai siti delle proiezioni e degli eventi collaterali di Skepto.

FOOD&[email protected]
Per tutte le tre giornate, tra una proiezione e l’altra sarà attivo in teatro un punto di ristoro.
A bagnare il Festival con i propri vini, invece, ci saranno ben sei cantine:
Azienda Agricola Pusole di Baunei
Sa Defenza di Donori
Azienda Agricola Santa Clelia Vini D.O.C. del Canavese
Azienda Vitivinicola Deperu Holler di Olbia Tempio
Cantina Carta Filet
Antichi vigneti Manca

Il Festival 2022: qualche numero…

Oltre 600 i corti iscritti, 47 i paesi di provenienza, oltre 80 i corti proiettati da 22 paesi, 20 e più le ore di proiezione gratuita, 6 incontri collaterali, 12 le edizioni del Festival, oltre 10.000 gli spettatori dell’ultima edizione in sala di Skepto.
Dove:
• Teatro Massimo (via E. De Magistris, 12)
• Hostel Marina (Scalette San Sepolcro)
Le sezioni
I cortometraggi proiettati sono divisi in sette categorie:

  • Best Short Film Finalist (La selezione dei migliori corti partecipanti)
  • Skeptyricon (Corti satirici e grotteschi – Consigliato ad un pubblico adulto)
  • Profondo Skepto (Selezione di corti thriller, horror e splatter- Consigliato ad un pubblico adulto)
  • Docushort (I documentari selezionati per il premio “Alberto Signetto”)
  • Stile Libero (Cortometraggi fuori concorso a tema libero)
  • Animation & Stop Motion (Corti di animazione)
  • Sezione speciale Human/Nature (Sguardi non convenzionali sul rapporto uomo-natura)


Selezionati da altri festival
Fish&Chips (Spazio consigliato ad un pubblico adulto dedicato al Cinema erotico del Festival piemontese Fish&Chips)
Sardinia Queer Film Expo (Spazio consigliato ad un pubblico adulto dedicato alle tematiche Lgbt e Queer)
I premi
Al termine della manifestazione sarà assegnato il premio Skepto Best short al miglior cortometraggio in gara. Saranno inoltre assegnati i premi speciali per le sezioni Animazione, Skeptyricon, Docu-short (dedicato ad Alberto Signetto il “Rinoceronte Rosso” amico dello Skepto sin dalle prime edizioni e scomparso prematuramente) e Human Nature.

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE SKEPTO
Skepto è una Associazione Culturale senza fini di lucro, nata a Cagliari nel 2009 dall’unione di un piccolo gruppo di appassionati di Cinema, fotografia e arti visive. In breve tempo, da questa unione e quasi per gioco, è nato il Festival Skepto, una manifestazione ormai diventata un appuntamento fisso nella primavera cagliaritana per tutti gli amanti della Settima Arte.
Al gruppo originario, cuore del progetto, si sono affiancati negli anni tanti appassionati che con il loro entusiasmo e con la loro collaborazione volontaria forniscono un preziosissimo supporto e rendono possibile il Festival. Nonostante le difficoltà di budget e quelle legate alla complessità dell’organizzazione di un evento che ogni anno cresce esponenzialmente, l’obiettivo dell’associazione resta quello di fornire un’iniziativa culturale di alto livello alla comunità cittadina, con particolare attenzione alle ricadute positive a livello nazionale e internazionale di un simile evento sull’immagine di Cagliari come centro
culturale di avanguardia. Senza dimenticare che Skepto nasce come spazio aperto, luogo di convivio e strumento per animare il confronto sui temi legati al Cinema nella cornice di uno dei luoghi più magici del capoluogo sardo.

About Tore Seduto

Classe 1989. Appassionato cinefilo a 360°, degustatore di birre e di pizze. Amante dei bei film, ma anche di quelli brutti, davvero brutti. Si è cimentato come regista in lavori discutibile fattura. Irriducibile cacciatore di interviste agli addetti ai lavori della settima arte.

Controlla anche

Siddi Chiesa San Michele jpeg

Monumenti aperti XXVI edizione

Get Widget Il 21 e 22 Maggio a Genoni, Siddi e Villanovaforru Dopo la versione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.