Alexa Unica Radio
Silvia Ceccarelli Basket San Salvatore

Techfind, è un derby da dentro o fuori

Per continuare a coltivare le speranze per i playoff, le giallonere devono vincere in casa del Cus Cagliari

Un derby da dentro o fuori. Ritrovata la vittoria a Ponte Buggianese nel sabato di Pasqua, la Techfind San Salvatore si prepara ad affrontare la delicatissima sfida con le ‘cugine’ del Cus Cagliari; in palio ci sono le residue speranze di agganciare il treno dei playoff. Per raggiungerli, infatti, il San Salvatore non può prescindere da una vittoria a Sa Duchessa.

“E’ praticamente l’ultima chiamata – ammette il coach selargino Roberto Fioretto – la squadra lo sa bene ed è carica. Le ultime due prestazioni ci hanno dato fiducia. A Patti, contro una formazione in grande forma, ci siamo espressi bene nonostante la rotazione corta a causa dell’assenza di Pinna e della scarsa autonomia di Mura. A Ponte Buggianese, invece, siamo stati confortati anche dal risultato”.

Anche durante il periodo più buio, il San Salvatore non ha smesso di avere fiducia nei propri mezzi: “Perdere ci lasciava l’amaro in bocca; ma siamo sempre stati all’altezza degli avversari e sapevamo che il ritorno alla vittoria era solo una questione di tempo. Siamo felici di esserci sbloccati sabato scorso, ora vogliamo chiudere la regular season nel miglior modo possibile”.

In classifica, il CUS precede la Techfind di due lunghezze: si tratta, di fatto, di un derby fratricida, ed è lecito attendersi una sfida agonisticamente molto combattuta. Le universitarie sono reduci da un ko onorevole a Firenze, ma in precedenza era arrivato il colpo di Civitanova Marche, importantissimo per evitare le secche della classifica.

Il roster guidato da coach Xaxa fa leva sul collaudato asse Striulli-Ljubenovic, ma anche sul prezioso supporto di Prosperi, Caldaro e Puggioni: “Il Cus è una squadra molto aggressiva – spiega Fioretto – è lecito attendersi una gara intensissima, come nella migliore tradizione dei derby. Forse non verrà fuori una partita bella esteticamente, ma – complice la posta in palio – ci sarà tanto agonismo. Mi auguro un metro arbitrale che sappia tutelare le giocatrici più tecniche, sia da una parte che dall’altra. Sono fiducioso anche sotto questo punto di vista”.

Palla a due mercoledì 20 aprile alle 18 al PalaCUS di Cagliari. Arbitreranno i signori Farneti e Zara.

About Nicolò Murru

Amante del calcio, del cinema e di uno sport finto come il wrestling

Controlla anche

angioedema

Aou Cagliari: consulti gratuiti per l’Angioedema day

Get Widget Sabato 21, in occasione della giornata mondiale di questa patologia, al Policlinico Duilio Casula si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.