Alexa Unica Radio
meeting 2284501 1920

Skill4life(R)evolution: iniziate le attività del modulo “Ambiente e Costruzione”

Studenti trasformati in architetti e costruttori per Skill4life(R)evolution! Iniziate le attività del modulo Ambiente e Costruzione con materiali naturali.

Skill4life(R)evolution, un percorso di formazione che è partito dalla conoscenza dei materiali naturali e tradizionali al fine di fornire gli strumenti per una progettazione consapevole di manufatti in autocostruzione.

Dopo la prima fase, si passa a quella più coinvolgente!

Fase uno conclusa, ora si passa alla fase più coinvolgente con la progettazione di martedì 5 e mercoledì 6 aprile. E il prossimo fine settimana tutti a Serrenti per un evento dedicato alla costruzione dei manufatti.
Skill4life(R)evolution, il progetto sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri a valere sul Fondo politiche della famiglia che ha come obiettivo quello di rafforzare il recupero degli apprendimenti e della socialità dei minori attraverso lo sviluppo delle life skills, prosegue a ritmo serrato le sue attività con il percorso di formazione dedicato a Ambiente e Costruzione.

In cosa consiste “Skill4life(R)evolution”

Organizzata in tre moduli sequenziali, questa interessante proposta formativa è iniziata con un primo momento dedicato alla conoscenza dei materiali; proseguirà il 5 e 6 aprile con un secondo momento dedicato alla progettazione e terminerà il prossimo fine settimana a Serrenti presso il Laboratorio Arti della Terra con un coinvolgente momento incentrato sulla realizzazione di manufatti in autocostruzione.
In particolare, la prima fase ha riguardato la conoscenza dei materiali naturali, con una attività che ha previsto lezioni frontali dedicate allo studio teorico-pratico dei materiali naturali e del loro utilizzo storico e contemporaneo in edilizia.

Le lezioni tenute dall’Associazione Terras

Le lezioni sono state tenute dall’Associazione Terras specializzata in valorizzazione e recupero delle architetture in terra cruda, durante le quali gli studenti e le studentesse hanno imparato a conoscere il patrimonio edilizio tradizionale locale costruito in terra cruda, approfondendone le potenzialità e le criticità. Hanno studiato la fisica della materia attraverso esperimenti pratici svolti in aula e imparato a riconoscere le capacità costruttive dei materiali naturali, le tecniche costruttive e le loro combinazioni.
La seconda fase, da tenersi mercoledì e giovedì, sarà dedicata alla progettazione con i materiali naturali. Si basa su due incontri guidati dall’Associazione Terras e da LAN-Laboratorio Architetture Naturali proveniente da Bari, docenti esperti in tecniche di autocostruzione con materiali naturali e la partecipazione attiva degli studenti alla progettazione di due moduli costruttivi.

I materiali naturali

Gli elementi saranno progettati utilizzando materiali naturali come terra, paglia, legno, canne, o materiali di recupero e le studentesse e gli studenti ne sceglieranno la funzione, i materiali e le tecniche costruttive sulla base delle conoscenze apprese durante il primo momento formativo.

Dieci ragazzi si trasformeranno in video-maker

Parallelamente allo svolgimento delle attività progettuali, dieci ragazzi, guidati dal regista Andrea Mura, si trasformeranno in video-maker, il loro compito sarà quello di documentare l’attività di progettazione e costruzione al fine di produrre un breve video racconto delle giornate di lavoro.

La terza fase di Skill4life(R)evolution

Dopo le prime due fasi di formazione teorica e progettazione, tenutesi all’Istituto Primo Levi e all’Istituto Comprensivo 3 di Quartu Sant’Elena, la terza fase, forse la più accattivante per i partecipanti, sarà dedicata alla costruzione con i materiali naturali.

Di cosa si tratta

Si tratta di un workshop finale intensivo della durata di due giornate che si svolgerà il prossimo fine settimana dalle 9:00 alle 17:00 a Serrenti, presso il LAT – Laboratorio Arti della Terra, grazie alla collaborazione con l’Associazione Internazionale Città della Terra Cruda e del Comune di Serrenti.

Un laboratorio che prevede la conoscenza dei processi costruttivi

Nell’ampia area della corte oltre 100 ragazzi saranno guidati nella costruzione da 8 esperti in autocostruzione con materiali naturali appartenenti all’Associazione Terra, LAN – Laboratorio Architetture Naturali (Bari) e Associazione TerraPia (Romania). Questo laboratorio prevede l’autocostruzione dei moduli progettati con un focus particolare sulla conoscenza e gestione del processo costruttivo sviluppando e sul senso logico, pratico e artistico.

Attività del 10 aprile aperte al pubblico

Le attività del 10 aprile saranno aperte al pubblico, sarà possibile per chiunque prender parte alla costruzione e ricevere informazioni sulle costruzioni con materiali naturali.

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel '97 e ho la passione per il disegno e tutto ciò che è artistico.

Controlla anche

DSCN0651

Le bioplastiche si degradano lentamente nell’ambiente

Get Widget Materiali biopolimerici sottoposti a un processo di degradazione Le bioplastiche rispettivamente in mare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.