Alexa Unica Radio
book 841171 1920

Olimpiadi delle Neuroscienze, Elena Masala rappresenterà la Sardegna

La studentessa del Liceo Scientifico Pacinotti sul gradino più alto del podio della competizione che mette alla prova studentesse e studenti delle scuole medie superiori (dai 13 ai 19 anni) sul grado di conoscenza nel campo delle Neuroscienze.

Prima delle prove il benvenuto del Rettore Francesco Mola: “Il vero obiettivo è scoprire il piacere che si prova a continuare a studiare – ha detto – La competizione è con voi stessi, prima di tutto, per crescere e appassionarvi. Vi aspettiamo all’Università”. Le Olimpiadi della Neuroscienze hanno una vincitrice.

Chi è Elena Masala, vincitrice delle Olimpiadi delle Neuroscienze

Elena Masala (studentessa al Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari) è la vincitrice delle selezioni regionali delle Olimpiadi delle Neuroscienze, la competizione internazionale su tre livelli che mette alla prova studentesse e studenti delle scuole medie superiori (dai 13 ai 19 anni) sul grado di conoscenza nel campo delle Neuroscienze attraverso cruciverba, domande a scelta multipla e domande a bruciapelo.

La classifica al secondo e terzo posto delle Olimpiadi

Al secondo e al terzo posto si sono classificati Alessandro Loche (Liceo Scientifico Euclide di Cagliari) e Clarissa D’Andrea (Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari).

Il premio della studentessa vincitrice delle Olimpiadi

La studentessa vincitrice delle Olimpiadi delle Neuroscienze, accederà ora alla fase nazionale (che si svolgerà a Napoli il 9 e 10 maggio prossimi) durante la quale verrà individuato il campione nazionale, che riceverà una borsa di studio per rappresentare l’Italia alla competizione internazionale. La fase internazionale (International Brain Bee, IBB) si svolgerà a Parigi (Francia) al Paris Brain Institute (dal 9 al 13 luglio).

Mettersi alla prova continuando a studiare

Alla selezione che ha decretato il successo di Elena Masala – venerdì mattina nei locali della Cittadella universitaria di Monserrato – è intervenuto il Rettore Francesco Mola, che ha portato il suo caloroso benvenuto alle studentesse e agli studenti in gara: “Il vero obiettivo è scoprire il piacere che si prova a continuare a studiare – ha detto – La competizione è con voi stessi, prima di tutto, per crescere e appassionarvi. Credetemi: non c’è area della scienza e della conoscenza che non sia affascinante. Giocate con voi stessi, mettetevi alla prova: e, mi raccomando, continuate gli studi con l’università. Qualcuno di voi si appassionerà e continuerà con la ricerca. Vi aspetto in Rettorato per donarvi un piccolo gadget e visitare con me Palazzo Belgrano. In bocca al lupo”.

La prorettrice Paola Fadda

Anche la Prorettrice per il presidio di Monserrato alla Cittadella, Paola Fadda, ha salutato i partecipanti all’inizio delle prove.

Il parere delle ricercatrici Muntoni e Fattore

“La competizione è stata come sempre molto avvincente e leale”, riferiscono le due ricercatrici dell’Istituto di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Anna Lisa Muntoni Liana Fattore, che hanno organizzato l’iniziativa a livello locale in collaborazione con la Sezione di Neuroscienze e Farmacologia Clinica del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Cagliari.

I cinque finalisti

Questi i nomi dei cinque finalisti (selezionati nel corso delle prime due prove) che hanno partecipato alla sfida finale (terza ed ultima, prova: dieci domande a risposta diretta): Elena Masala, Clarissa D’Andrea (Pacinotti), Francesca Anfuso, Beatrice Ventroni (Liceo Classico Gramsci di Olbia), Alessandro Loche (Euclide).

Ottimo risultato per il Pacinotti

Anche quest’anno ottimo risultato per il Pacinotti (con la docente referente Cinzia Canè) che ha visto qualificarsi per la prova finale due studentesse, entrambe sul podio (la vincitrice Elena Masala e Clarissa D’Andrea, terza classificata). Una conferma anche per l’Euclide (docente referente Ernesto Porceddu), con il secondo posto di Alessandro Loche e per il Gramsci (docente referente Stefania Marcello) con Beatrice Ventroni e Francesca Anfuso, rispettivamente al quarto e al quinto posto.  

I ringraziamenti delle ricercatrici

“Vorremmo ringraziare il dottorando del Dipartimento di Scienze Biomediche e le tirocinanti dell’Istituto di Neuroscienze del CNR che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento – dicono le ricercatrici che hanno organizzato la selezione – Si tratta di Andrea Mastio, Maria Luisa Virdis Jessica Pala. E, non ultimo, tutti i docenti e gli studenti che, con il loro grande impegno ed entusiasmo, ne hanno reso possibile la realizzazione”.

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel '97 e ho la passione per il disegno e tutto ciò che è artistico.

Controlla anche

Silvia Atzori

Silvia Atzori, giudice di nuoto sarda, convocata per le Olimpiadi

Get Widget Silvia Atzori in partenza anche per gli Europei di Budapest Silvia Atzori, cagliaritana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.