Alexa Unica Radio
cineteatro astra

“Famiglie a Teatro”: la XXXII edizione del CineTeatro Astra

Ritorna Rosso Malpelo il 19-20 marzo alle ore 18. Edito dalla Compagnia La Botte e il Cilindro in collaborazione con Amnesty international

Prosegue al Cine Teatro Astra la 32° stagione di teatro per ragazzi “Famiglie a teatro” organizzata dalla compagnia la botte e il cilindro. Sul palco sabato 19 e domenica 20 marzo alle 18 un grande ritorno: lo spettacolo “Rosso Malpelo” della compagnia La Botte e il Cilindro. Il progetto è realizzato in collaborazione con Amnesty International; è scritto e diretto da Daniela Cossiga e Antonella Masala sul palco insieme a Bloomy Brandon e Cosma Cossiga. Le luci sono curate da Paolo Palitta allestimenti e fonica di Michele Grandi, costumi Daniela Cossiga. “Giovanni Verga in Rosso Malpelo, racconta una storia di bullismo e di sopraffazione – dice Daniela Cossiga. Sono temi ancora attuali con cui anche i bambini di oggi spesso hanno a che fare. La vicenda affronta anche la piaga dello sfruttamento del lavoro minorile realtà, anche questa, ancora tragicamente presente in molti paesi del mondo”.

Trama

All’inizio della storia Malpelo viene escluso e preso in giro dai suoi compagni ma la vicenda si sviluppa mostrando come a volte la vittima possa diventare carnefice. Malpelo sceglie la via sbagliata perché il dolore lo trasforma. “Abbiamo scelto di lavorare su questa storia antica e sempre attuale – dice Antonella Masala – per raccontare ai nostri ragazzi quanto sia importante avere piena coscienza dei propri diritti. Lo spettacolo propone una sorta di esercizio di civile empatia invitando ad una riflessione sui motivi che spingono un bullo a diventare tale. I temi che il testo verghiano suggerisce sono diventati all’interno del progetto occasione pratica di collaborazione con realtà che si occupano a vari livelli della difesa e della salvaguardia dei diritti dell’infanzia e adolescenza”.

Già dalla prima edizione del progetto sono nate delle collaborazioni tra La Botte e il cilindro e diverse associazioni ed enti che promuovono la protezione dei diritti umani. Tra queste: Amnesty International l’organizzazione internazionale che lotta contro le ingiustizie e in difesa dei diritti umani nel mondo, che ha dato il suo patrocinio allo spettacolo; Emergency, che da anni promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Tra le collaborazioni anche quella con Rete Dafne, associazione che fornisce un servizio specifico, pubblico e gratuito per l’assistenza alle vittime di reato e l’associazione Mediatori Insieme e il CIPM Mediatori Sardegna, che portano avanti il progetto a sostegno alle vittime di bullismo e maltrattamenti in famiglia.

Un progetto di scrittura

Tra le novità di questa edizione un progetto di scrittura realizzato con la collaborazione del quotidiano “La Nuova Sardegna” ed in particolare con la redazione de La [email protected]: sito di informazione curato dagli studenti di tutta la regione. I ragazzi che assisteranno alle repliche di “Rosso Malpelo” programmate all’interno della rassegna “A scuola e teatro” saranno invitati a scrivere un testo legato ai temi toccati dallo spettacolo o ai sentimenti che ha suscitato. Le scuole possono approfondire inoltre il tema programmando incontri specifici con la responsabile educativa della sezione Amnesty di Sassari: Carla Salaris [email protected] – 3338428416.

Biglietti.

Ingresso € 9,00 – Ridotti € 6,00. E’ possibile prenotare i biglietti solo inviando una mail a [email protected] entro le ore 15:00 del giorno dello spettacolo. Non è possibile prenotare telefonicamente. La biglietteria apre alle ore 17 La scelta dei posti in sala è libera.

About Antonio Perra

Studio Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Cagliari. Sono un appassionato di arte e letteratura.

Controlla anche

bible 1868070 1920

Legger_ezza 2022: Riccardo Noury presenta “Molla chi boia”

Get Widget La crudeltà anacronistica della condanna a morte, che trasforma lo Stato in carnefice, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.