Alexa Unica Radio
ghiglieri d0 d0
ghiglieri d0 d0

Giornata mondiale dell’acqua

Sabato 19 marzo dalle 9, a Santu Lussurgiu manifestazione in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, ricorrenza istituita dall’ONU nel 1993

Sabato 19 marzo dalle 9, a Santu Lussurgiu, il CRENoS-Centro Ricerche Economiche Nord-Sud, Il Nucleo Ricerca Desertificazione dell’Università di Sassari, l’Ente Acque della Sardegna, il Comune e l’Istituto Scolastico Comprensivo organizzano una manifestazione in occasione della Giornata mondiale dell’acqua. La ricorrenza è stata istituita dall’ONU nel 1993 e quest’anno avrà come tema «Acque sotterranee: rendere visibile l’invisibile». L’inziativà vedrà protagonisti le alunne e gli alunni delle scuole in un “viaggio” attraverso la risorsa acqua. Sarà possibile seguire la manifestazione anche online.

Durante la giornata verrà posta l’attenzione sulla crisi idrica globale; si intende sensibilizzare la popolazione in vista del raggiungimento dell’obiettivo di sviluppo sostenibile (SDG). 6: acqua e servizi igienico-sanitari per tutti entro il 2030; parliamo di un traguardo indispensabile per appianare le disuguaglianze socio-economiche e garantire la dignità di tutti gli esseri umani. 

In tutto il mondo le acque sotterranee rappresentano un’enorme e importantissima risorsa. Proprio nelle falde del Montiferru è presente la maggiore riserva di acqua dolce della Sardegna. Un tesoro veramente lontano dalla nostra vista in quanto trattenuto dalle formazioni geologiche di roccia, sabbie e ghiaie; ma che è importante “rendere visibile” per garantirne una gestione sostenibile e prevenire l’immissione di sostanze nocive nel sottosuolo. 

L’iniziativa lussurgese è organizzata nell’ambito dei progetti internazionali MEDISS e MENAWARA, finanziati dal programma europeo ENI CBC Med, che vedono la Sardegna cooperare con alcuni Paesi della sponda sud del Mediterraneo

L’iniziativa lussurgese è organizzata nell’ambito dei progetti internazionali MEDISS, MEDWAYCAP e MENAWARA. I progetti sono finanziati dal programma europeo ENI CBC Med, che vedono la Sardegna cooperare con alcuni Paesi della sponda sud del Mediterraneo nella ricerca e sperimentazione di metodologie innovative di utilizzo in agricoltura di acque reflue trattate, desalinizzate e di drenaggio per ridurre l’impiego di acqua dolce e i costi per l’approvvigionamento, nonché garantire la risorsa nei paesi a rischio di carenza idrica. 

È proprio in alcune di queste aree (Tanzania, Etiopia, Tunisia, Algeria) che si è svolta l’attività di Giorgio Ghiglieri, protagonista delle ricerche e dei progetti di cooperazione internazionale delle due università sarde per il miglioramento e la salvaguardia delle risorse idriche. Al prof. Ghiglieri, scomparso lo scorso anno, è dedicata la giornata. 

Leggi anche:

Donne e scienza: l’Università di Cagliari celebra la giornata

Teatro del Segno, XIII Festival Percorsi Teatrali

Giornata mondiale dei genitori 2021, la ricorrenza Onu

Il XII Festival Percorsi Teatrali sfoglia le sue ultime pagine

Alghero, i giochi per promuovere turismo e patrimonio

About Nicola Palmas

Imprenditore digitale e manager culturale. Founder & CEO della startup Billalo, direttore artistico di Sardegna Concerti. Appassionato di musica, innovazione e marketing.

Controlla anche

1e7647a5a9d84a9f261773921aa3a2f9

Cagliari a un passo dalla B ma dipende da risultato Salernitana

Get Widget Cagliari a un passo dalla B: ora è l’indiziato numero uno per fare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.