Alexa Unica Radio
shopping carts 1275480 1920

Assalto ai distributori, Lapia (Misto): «Si fermi questa psicosi, a rischio l’assistenza sanitaria»

Distributori di benzina e supermercati presi d’assalto, la deputata Lapia (Misto): «Si fermi questa psicosi, a rischio l’assistenza sanitaria»

«Sono scene da film quelle a cui stiamo assistendo oramai da ore in molti comuni sardi. Alcuni supermercati e distributori di benzina dell’isola sono stati presi letteralmente d’assalto da lunghe ed interminabili code di automobilisti, spinti da una ingiustificata psicosi che rischia di mettere in serio pericolo persino l’assistenza sanitaria».

La dichiarazione di Mara Lapia

A dichiararlo è la parlamentare sarda, Mara Lapia (Gruppo Misto), che fa appello a tutti i cittadini sardi «affinché non si metta in pericolo l’assistenza sanitaria con mezzi di soccorso che rischiano di ritrovarsi privi della possibilità di fare carburante, e con medici, infermieri ed operatori sanitari che non potrebbero raggiungere gli ospedali tramite i propri mezzi. Per questo – prosegue la parlamentare – mi appello a tutti i cittadini sardi affinché usino la ragione e non si lascino trasportare da false notizie diffuse tramite i canali social e di messaggistica istantanea».

Precedenza dei distributori per i mezzi di soccorso

La deputata, infine, rivolge un invito anche ai gestori dei distributori di carburante. «Se diventa necessario e questo assalto non accenna a fermarsi – conclude la Lapia – chiedo ai titolari dei distributori di dare precedenza ai mezzi di soccorso ed al personale sanitario. Il sistema, già abbastanza compromesso, rischia di collassare se non si pone un freno a questa situazione diventata insostenibile nelle ultime ore».

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel '97 e ho la passione per il disegno e tutto ciò che è artistico.

Controlla anche

RIFIUTI GUERRA UCRAINA

Guerra Ucraina, dai rifiuti urbani l’energia per ridurre l’importazione di gas russo

Get Widget Il recupero di energia dai rifiuti urbani può contribuire alla crisi energetica, aggravata negli ultimi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.