Alexa Unica Radio
new generation

Il PNRR chiama. La Sardegna risponde

PNRR: giovedì 3 marzo nell’aula magna dell’Università di Sassari è stata presentata la proposta progettuale relativa alla costituzione dell’ecosistema. In particolare, e.INS – Ecosystem of Innovation for Next Generation Sardinia.

Sono intervenuti  il Rettore Gavino Mariotti, il Prorettore alla Ricerca Giuseppe Pulina, il Prorettore alla Terza Missione Pier Andrea Serra e il Direttore Generale dell’Ateneo Marco Breschi.
Inoltre, tra i presenti, anche i referenti degli enti affiliati, così, anche coloro che hanno collaborato alla proposta progettuale, in risposta all’avviso pubblico legato al PNRR

La proposta progettuale relativa alla costituzione dell’ecosistema e.INS – Ecosystem of Innovation for Next Generation Sardinia è stata presentata entro il 24 febbraio. Per inciso, questo era il termine previsto dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR).

Quindi, parte così l’iter che nei prossimi mesi attraverserà le fasi di valutazione. Ossia: elaborazione di una graduatoria; predisposizione della proposta integrale; negoziazione con il MUR; costituzione e avviamento.

Pubblico e Privato

La compagine proponente è costituita da 24 soggetti, sia di natura pubblica che privata. Quindi, di questi, 10 sono soggetti costituenti: l’HUB: RAS-Regione Sardegna; UniSS-Università di Sassari; UniCA-Università di Cagliari; Banco di Sardegna; Fondazione di Sardegna; Unioncamere Sardegna; Confindustria Sardegna; Legacoop Sardegna; So.G.Aer Spa; Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna. Infine, gli altri 14 si suddividono tra coordinatori e affiliati Spoke.

L’ecosistema che ha dato vita alla proposta progettuale è inserito nell’area di specializzazione “Humanistic culture, creativity, social transformations, society of inclusion”. Comunque questo è stato delineato in stretta correlazione con le principali strategie di sviluppo regionali.

In sintesi, questi i dieci ambiti di intervento: Medicine; Tourism and Cultural Heritage; AgriVet; Finance and Credit services to the territory and to businesses; Aerospace; Energy; Digital; Mobility; Environmental Heritage; Biopharmacology. Il valore complessivo degli interventi è pari a 120 milioni di euro.

La proposta progettuale è corredata da 115 “Dichiarazioni di Intenti a Collaborare”. Complessivamente, sono rappresentativi di un numero significativo di collaborazioni. In ogni caso formalizzate con soggetti pubblici e privati. Nel complesso, sia a livello regionale, nazionale e internazionale. Brevemente, queste concorreranno alle attività dell’ecosistema e testimoniano l’elevato livello di interesse, partecipazione e sostegno del territorio.

Progetto e Selezione

Perciò, nel pieno rispetto delle direttive dell’Avviso pubblico, il progetto è sostenuto da una massa critica totale composta da 459 persone, di cui 263 uomini (57,3%), 196 donne (42,7%), con il coinvolgimento di 66 (14,4%) ricercatori junior.

Il processo di selezione porterà alla costituzione di 12 Ecosistemi su tutto il territorio nazionale. In caso di successo della selezione, i partner che hanno aderito all’HUB come soggetti costituenti, si sono impegnati alla formalizzazione della partnership in forma consortile. Entro i 30 giorni che seguono la comunicazione del MUR.

Infine, nel dettaglio, la proposta progettuale ha risposto all’Avviso pubblico per la presentazione di Proposte di intervento per la creazione e il rafforzamento di “ecosistemi dell’innovazione”; costruzione di “leader territoriali di R&S”; Ecosistemi dell’Innovazione; nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza; Missione 4 Istruzione e ricerca; Componente 2 Dalla ricerca all’impresa; Investimento 1.5; finanziato dall’Unione europea “NextGenerationEU”.

About Alessio Zanata

Leggo libri. Ascolto la radio.

Controlla anche

meeting ge1776d3f3 1920

Due nuove iniziative per #UniCa4Ukraine

Get Widget Due iniziative rivolte a studentesse, studenti e staff universitario ucraini per proseguire le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.