Alexa Unica Radio
fence 3585348 1920

La Caritas diocesana di Cagliari promuove una raccolta fondi a sostegno della popolazione ucraina vittima della guerra

Col conflitto in Ucraina, la Chiesa di Cagliari, attraverso la Caritas diocesana, su iniziativa dell’arcivescovo mons. Giuseppe Baturi, promuove una raccolta fondi per sostenere l’impegno di Caritas Italiana, accanto alla Caritas Ucraina, a favore dell’intera popolazione.

La capitale Kiev è sotto assedio e cresce il timore che aumenti sempre più il numero delle vittime civili, con il rischio di una catastrofe umanitaria. Sono già centinaia di migliaia gli sfollati e i rifugiati nei Paesi limitrofi. Caritas italiana sta moltiplicando gli sforzi in Ucraina, accanto alla Caritas nazionale, per far fronte ai bisogni immediati – per i quali ha già messo a disposizione i primi 100mila euro – ma anche per dare ascolto e sostegno psicologico alla popolazione sconvolta dalla follia della guerra.

L’attività della Caritas

Gli operatori stanno cercando di mantenere in attività tutta la rete dei centri polivalenti attraverso i quali si stanno distribuendo generi alimentari, prodotti per l’igiene, per il riscaldamento, acqua potabile; inoltre si sta fornendo supporto psicologico, assistenza sanitaria, assistenza/accoglienza alle persone anziane sole e ai minori alloggiati in case famiglia e negli orfanotrofi pubblici. Si sta inoltre attivando anche la rete delle Caritas dei paesi limitrofi – Polonia, Romania e Moldavia –, per accogliere tutti coloro che fuggono e fuggiranno dalla guerra (si stima che nei prossimi giorni tra uno e cinque milioni di ucraini potrebbero cercare rifugio in Europa).

L’attività della Chiesa

Nei giorni scorsi la Chiesa di Cagliari, attraverso l’arcivescovo mons. Baturi ha espresso «particolare affetto e comunione di preghiera alla numerosa comunità ucraina presente nella Diocesi» sottolineando come «l’invasione russa dell’Ucraina suscita angoscia e dolore, oltre che la più ferma condanna», e ricordando che 60 Vescovi di 20 paesi, riuniti a Firenze per l’incontro “Mediterraneo frontiera di pace”, hanno pregato «perché alla popolazione dell’Ucraina siano risparmiate ulteriori violenze», chiedendo «ad una sola voce pace» e «facendo appello alla coscienza di quanti hanno responsabilità politiche perché tacciano le armi».

La CEI

All’invito dei Vescovi, durante l’incontro di Firenze, si è unita anche la Presidenza della CEI – pienamente impegnata nel sostegno alla popolazione ucraina – che nei giorni scorsi aveva invitato tutte le Chiese in Italia a unirsi in una preghiera corale per la pace e a partecipare alla Giornata di digiuno indetta da Papa Francesco per il 2 marzo, Mercoledì delle ceneri, accogliendo l’appello dello stesso Papa a rispondere «all’insensatezza della violenza» con «le armi di Dio». Come segno tangibile di solidarietà la stessa Chiesa di Cagliari – attraverso la Caritas diocesana – promuove una raccolta fondi: «Consapevoli delle tragiche conseguenze umanitarie di questo conflitto – sottolinea il direttore della Caritas diocesana don Marco Lai – siamo tutti chiamati ad agire attraverso atti concreti di solidarietà.

L’invito alla raccolta fondi

L’invito è a contribuire alla raccolta fondi che andrà a sostenere l’impegno di Caritas Italiana, accanto alla Caritas Ucraina, a favore di questo popolo colpito da atroci violenze e sofferenze». Per contribuire alla raccolta fondi si potranno da subito versare le offerte sui conti della Caritas diocesana, specificando nella causale: “Raccolta fondi emergenza Ucraina”: Banca Intesa San Paolo intestato a Arcidiocesi di Cagliari – Caritas Diocesana Piazza Palazzo 4, 09124 Cagliari IBAN IT26 V030 6909 6061 0000 0070 158; BANCOPOSTA – intestato a Arcidiocesi di Cagliari-Caritas Diocesana, via Mons. Cogoni 9, 09121 Cagliari IBAN IT87 Z076 0104 8000 0101 2088 967. Si può contribuire anche direttamente online attraverso la sezione “dona ora” del sito www.caritascagliari.it

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel '97 e ho la passione per il disegno e tutto ciò che è artistico.

Controlla anche

La Grande Guerra degli Orsetti Gommosi©SABINAMURRUFOTO 4

Prosegue “La Grande Guerra degli Orsetti Gommosi”

Get Widget I protagonisti dello spettacolo sono duemila orsetti di caramella Eroi tragici di quella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.