Alexa Unica Radio
covid 19 6553695 1920

Salute: Speranza – Stop quarantena da Paesi extra-Ue. Si entra con Green pass base

Salute: Speranza, firma la nuova ordinanza che prevede che dal 1 marzo, per gli arrivi dai Paesi extra-europei, occorrono le stesse regole già vigenti per i Paesi europei

Per l’ingresso sul territorio nazionale, per quanto riguarda il settore della salute, sarà sufficiente una delle condizioni del green pass: certificato di vaccinazione, certificato di guarigione o test negativo. Se non si è in possesso di nessuna di queste certificazioni si dovrà fare la quarantena.

Revoca della restrizione dei viaggi verso l’UE per i vaccinati in salute

Intanto, i Paesi dell’Unione europea “dovrebbero revocare la restrizione temporanea dei viaggi non essenziali verso l’Unione per le persone vaccinate con un vaccino approvato dall’Ue o dall’Oms, a condizione che abbiano ricevuto l’ultima dose del ciclo di vaccinazione primario almeno 14 giorni e non più di 270 giorni prima dell’arrivo o abbiano ricevuto una dose di richiamo“.

Le raccomandazioni dei ministri degli Affari europei

È quanto si legge nelle raccomandazioni per la salute, approvate oggi dai ministri per gli Affari europei. “Gli Stati membri dovrebbero inoltre revocare la restrizione temporanea dei viaggi non essenziali per le persone che sono guarite dal Covid-19 entro i 180 giorni precedenti il viaggio.

L’ordinanza del 1 Marzo

Questo quanto previsto da una nuova ordinanza che entrerà in vigore dal prossimo 1 marzo. Per l’ingresso sul territorio nazionale sarà sufficiente una delle condizioni del green pass: certificato di vaccinazione, certificato di guarigione o test negativo. Se non si è in possesso di nessuna di queste certificazioni si dovrà fare la quarantena.

Ecco le misure previste dall’ordinanza:
 
1. A condizione che non insorgano sintomi da Covid-19, l’ingresso sul territorio nazionale è consentito alle seguenti condizioni:
a) presentazione al vettore al momento dell’imbarco e a chiunque è deputato a effettuare controlli del digital Passenger Locator Form mediante visualizzazione dal proprio dispositivo mobile oppure in copia cartacea;
b) presentazione al vettore al momento dell’imbarco e a chiunque è deputato a effettuare controlli di una delle certificazioni verdi COVID-19 di cui all’articolo 9, comma 2, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, o di altra certificazione attestante le condizioni di cui al citato articolo 9, comma 2, riconosciuta come equivalente secondo provvedimenti adottati dal Ministero della salute e nei termini di durata stabiliti dai Regolamenti europei vigenti in materia.

2. Solo in caso di mancata presentazione di una delle certificazioni di cui al comma 1, lettera b), si applica la misura della quarantena presso l’indirizzo indicato nel digital Passenger Locator Form, per un periodo di cinque giorni, con l’obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.
 
3. Le certificazioni di cui al presente articolo possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.
 
4. Gli spostamenti da e per la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano non sono soggetti a limitazioni né a obblighi di dichiarazione.

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel '97 e ho la passione per il disegno e tutto ciò che è artistico.

Controlla anche

mascherine all'aperto

Green pass, Costa: “Verso stop all’aperto”

Get Widget “Domani cabina di regia, verso Green pass base per alberghi e mezzi pubblici” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.