Alexa Unica Radio
Agriturismo traino Sardegna

Agriturismo un traino per l’Isola, ma serve una strategia

Cna, definire una soluzione strutturale sulla continuità aerea

 

L’agriturismo si presenta come un’opportunità da considerare per rilanciare il turismo in Sardegna. Nel triennio 2017-2019 l’incremento delle presenze nelle strutture agrituristiche sarde ha toccato il 27,2%. Un risultato notevole se confrontato al +16,5% nazionale. La pandemia ha però inferto un duro colpo al comparto agrituristico che ha registrato nel 2020 una flessione del -44%. Anche in questo caso un dato notevolmente superiore a quello nazionale (-34,4%). È quanto emerge dall’ultimo dossier del Centro studi della Cna Sardegna.

I dati Istat sui primi nove mesi del 2021 evidenziano un netto incremento delle presenze turistiche alberghiere ed extra-alberghiere nell’isola: +62,8% contro il +22,3% nazionale. In particolare rispetto ai livelli pre-crisi il turismo nazionale ha recuperato in maniera decisa con un gap rispetto al 2019 che non va oltre il 10,3%. Mentre le presenze straniere, nonostante l’eccezionale incremento 131,8%, restano sempre pari a circa la metà rispetto ai livelli pre-crisi 54%.

L’andamento dei dati tra il 2017 e 2019

“Tra 2017 e 2019 le presenze straniere nelle strutture agrituristiche sarde hanno registrato una crescita del +34,4%. Nella fase più acuta della crisi pandemica si è registrata una contrazione delle presenze del 69,1% -rivela ancora lo studio dell’organizzazione artigiana-, nello stesso periodo in Sardegna c’è stato un incremento delle presenze di vacanzieri italiani pari al +21,5%, +13,2% il dato nazionale. Invece durante la pandemia queste si sono contratte del -21,9%, -2,7% il dato nazionale. Infine nelle strutture agrituristiche è risultata addirittura in calo. Fenomeno dimostrato da un tasso di occupazione dei letti nelle strutture agrituristiche che è meno della metà del valore medio nazionale.”.

“L’agriturismo rappresenta un traino per il rilancio del turismo sardo -spiegano Luigi Tomasi e Francesco Porcu, rispettivamente presidente e segretario regionale della Cna Sardegna-, esiste uno spazio enorme da colmare per cogliere tutte le straordinarie potenzialità inespresse dal sistema turistico isolano. Occorrono strategie mirate di destagionalizzazione, internazionalizzazione, innovazione e diversificazione dell’offerta. In cima a tutte le priorità serve definire una soluzione strutturale alla continuità territoriale aerea”.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

angioedema

Aou Cagliari: consulti gratuiti per l’Angioedema day

Get Widget Sabato 21, in occasione della giornata mondiale di questa patologia, al Policlinico Duilio Casula si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.