Alexa Unica Radio
FRBclusterM81

Tra stelle molto antiche, scoperto il lampo radio veloce più vicino alla terra

Un team internazionale di astronomi presenta delle osservazioni che avvicinano gli scienziati alla risoluzione del mistero dei lampi radio veloci

Alcuni ricercatori dell’Università di tecnologia Chalmers, ASTRON e Università di Amsterdam hanno coordinato il team internazionale di scienziati che ha localizzato un lampo radio veloce. Ripetizioni del proprio segnale, all’interno di un ammasso globulare nella vicina galassia M81. La scoperta è inaspettata perché gli FRB vengono individuati, di solito, attorno a stelle giovani e massicce. Quindi molto più grandi del Sole, e in regioni con un’intensa attività di formazione stellare.

I lampi radio veloci sono fenomeni imprevedibili, estremamente brevi e misteriosi. Scoperti dai radioastronomi nel 2007 e avvistati raramente, la loro origine è ancora sconosciuta. Questi eventi producono intense emissioni nelle onde radio solo per pochi millisecondi prima di svanire. Sono in grado di sprigionare una quantità di energia tale da renderli visibili anche a distanze cosmologiche. Ogni FRB rilascia un’energia paragonabile a quella che il Sole emette in un giorno. Successivamente è arrivata anche la scoperta dei cosiddetti repeating FRB. Vale a dire lampi radio veloci che ripetono l’emissione anche a distanza di mesi dalla loro prima osservazione. Gli FRB sono visti finora solo dai radiotelescopi.

Gli ammassi globulari sono oggetti straordinari. Si tratta di sistemi stellari molto densi. Caratterizzati da milioni di stelle che sono distribuite in una configurazione a forma sferica estesa mediamente circa 100 anni luce. Tali oggetti sono antichi in quanto la loro formazione risale a oltre 13 miliardi di anni fa.

La scoperta potrebbe modificare radicalmente il modo di cercare e studiare gli FRB. Negli ultimi anni la comunità scientifica ha seguito il modello che indica le magneta come l’origine più probabile per i repeating FRB. Poiché gli ammassi globulari ospitano vecchie popolazioni stellari, questa associazione sfida fortemente i modelli conosciuti, vale a dire proprio quelli che coinvolgono giovani magnetar formate in una supernova con collasso del nucleo. Gli esperti propongono che FRB 20200120E sia, invece, una stella di neutroni altamente magnetizzata formata dal collasso indotto dall’accrescimento di una nana bianca o dalla fusione di stelle compatte in un sistema binario.

About Carla Corriga

Ciao, sono una ragazza di ventitré anni, frequento il corso di beni culturali e spettacolo all'Università di Cagliari. Mi definisco una persona ambiziosa, con tanta voglia di imparare e crescere, credo che quello che mi aspetterà qua con voi sarà bellissimo e divertente. Non vedo l'ora di iniziare !

Controlla anche

275142586 5086680711392738 4175716563133861829 n

Babel Songs: la nona puntata. Riascoltala in podcast

Get Widget “Babel Songs”, il programma di Roma Tre Radio dedicato al rapporto fra parola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.