Alexa Unica Radio
pinwheels 6535595 1920

Eolico: due parchi da 1,4 GW al largo coste Sud Sardegna

Eolico: due parchi eolici marini galleggianti al largo delle coste meridionali della Sardegna, davanti al litorale di Nora.

Un progetto eolico da circa 1,4 GW di capacità totale installata per il quale Nora Ventu, la società nata dalla partnership tra Falck Renewables e BlueFloat Energy, annuncia l’avvio di un percorso di incontri con il territorio per condividere le proposte sui due impianti, dopo la presentazione, a fine 2021, delle richieste di concessione demaniale marittima al Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile e alla Direzione marittima di Cagliari.

Un investimento che dovrebbe aggirarsi sui 4 miliardi di euro.

Il primo impianto sarebbe composto da 53 aerogeneratori, per una capacità installata totale di 795 MW, posizionati nello specchio di mare del Canale di Sardegna a sud ovest del Golfo di Cagliari, a distanze comprese tra 22 km e 34 km dalla costa e una produzione annuale attesa di 2,6 TWh, equivalente al consumo di oltre 700.000 utenze domestiche. Il secondo impianto avrebbe 40 aerogeneratori, per una capacità installata totale di 600 MW, da posizionare a circa 30 km a sud di Capo Carbonara con una produzione annuale attesa di 1,9 TWh, equivalente al consumo di oltre 500.000 utenze domestiche.

Il coinvolgimento delle realtà locali

“Il coinvolgimento delle realtà locali inizia prima dell’avvio del procedimento autorizzativo, che avrà come primo passo una procedura di consultazione preliminare (scoping), finalizzata a indirizzare al meglio i contenuti dello studio di impatto ambientale – si legge in una nota della società – Alla base delle proposte progettuali che la società sta sviluppando ci sono la conoscenza della realtà energetica italiana di Falck Renewables e l’esperienza di BlueFloat Energy nella tecnologia galleggiante, che consente il posizionamento delle turbine eoliche in mare aperto e profondo, senza realizzare fondazioni fisse”.
Secondo la società “durante le fasi di fabbricazione, assemblaggio e costruzione dei due parchi, si stima la creazione di 4.000 impieghi diretti; dopo l’entrata in esercizio dei parchi, oltre 300 occupati stabili per la manutenzione dei due impianti, di cui circa l’80% da risorse locali”.

L’opinione di Lapia

La deputata del Gruppo Misto Mara Lapia, ha presentato un’interrogazione al ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, dopo avere la notizia del progetto di una società italo-spagnola che vorrebbe installare due parchi eolici in mare, uno davanti a Nora e l’altro a Capo Spartivento.
“Nessun interesse occupazionale, né energetico può giustificare l’installazione di parchi eolici davanti a zone di così altro pregio naturalistico, ambientale e storico, in zone a così alta vocazione turistica – osserva – Non si stratta di essere contrari a questo tipo di installazioni ma bisogna scegliere con cura i luoghi deputati ad ospitarli e soprattutto coinvolgere tutte le istituzioni interessate”.
Non è la prima volta che l’esponente del Gruppo Misto affronta questo tema, già lo scorso 2 dicembre 2021, aveva segnalato al ministro Cingolani la denuncia del sindaco di Villanovaforru, Maurizio Onnis, riguardante la vendita di 30 ettari di terreni a ridosso delle colline del suo Comune.
“Ma in questo caso la situazione è ancora più grave, in quanto non sembra esserci trasparenza nell’iter delle autorizzazioni – spiega – Ho ritenuto di intervenire immediatamente in quanto non è chiaro se e in che misura Governo e Regione Sardegna fossero ufficialmente al corrente di questo progetto. Sarebbe davvero gravissimo – conclude la deputata sarda – se dovessimo scoprire che questo progetto viaggiava su strade non ufficiali. Dato il potentissimo impatto ambientale, il minimo che si possa fare in questi casi è garantire la massima trasparenza e in questo caso non sembra essercene”.

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel '97 e ho la passione per il disegno e tutto ciò che è artistico.

Controlla anche

energia e PNRR

PNRR e Sardegna: Energia

Get Widget Terzo appuntamento a cura della Fondazione Antonio Segni Oggi Venerdì, 25 Marzo, 2022 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.