Alexa Unica Radio
Talent Up

Talent Up: dalla Sardegna all’estero per costruire una startup vincente

Le domande per Talent Up sono aperte fino al 28 febbraio. Un mese di formazione in Sardegna e tre all’estero per costruire una startup innovativa e vincente

“Un progetto all’avanguardia che offre ai nostri giovani l’opportunità di studiare nelle migliori business school del mondo e di tornare in Sardegna ricchi di conoscenze e energie per realizzare le loro start up”.
Sono le parole di Maika Aversano, direttrice generale dell’Aspal che ha annunciato la seconda edizione Talent Up, il programma della Regione curato dall’Aspal che permette a ragazzi di talento di formarsi e prepararsi per diventare imprenditori.

“I cambiamenti tecnologici sempre più veloci, le trasformazioni epocali che la pandemia ha prodotto in tutti i campi hanno cambiato e stanno cambiando il mercato del lavoro. Per questo siamo convinti che ora più che mai sia necessario sostenere i giovani talenti affinché possano portare in Sardegna i semi di una nuova e moderna cultura imprenditoriale”.

Le domande per partecipare all’iniziativa che rientra nel programma Entrepreneurship and Back e che ha l’obiettivo appunto di far emergere le capacità imprenditoriali presenti in Sardegna attraverso l’attivazione di percorsi di formazione all’imprenditorialità per giovani che hanno voglia di mettersi in gioco, saranno aperte fino al 28 febbraio.

Percorso formativo unico per laureati e studenti sardi

Il Programma garantisce ai partecipanti selezionati un percorso formativo unico ed innovativo attraverso periodi di formazione in Sardegna e percorsi di formazione internazionali. L’obiettivo principale è quello di contribuire a creare una nuova generazione di imprenditori; si punta inoltre ad aumentare, nel medio-lungo periodo, il livello di innovatività delle imprese sarde promuovendo lo sviluppo dell’economia regionale, facilitando l’arricchimento e l’ampliamento delle competenze tecniche ed interculturali.

Talent Up è pensato per laureati e studenti sardi iscritti a percorsi di studio universitari (che abbiano sostenuto almeno i tre quarti degli esami previsti dal piano di studio) residenti in Sardegna continuativamente da almeno 3 anni; è richiesta inoltre una conoscenza della lingua inglese almeno pari al livello B1. Per partecipare occorre avere un’idea imprenditoriale da sviluppare. È bene considerare che dovranno essere investiti 4-6 mesi nel percorso formativo previsto dall’Avviso pubblico, parte del quale all’estero.

Le fasi

Il percorso formativo è articolato in 3 diverse fasi.

Formazione propedeutica (Pre-treatment)

Lo scopo è offrire ai destinatari conoscenze e strumenti per presentare al meglio la propria idea imprenditoriale ed acquisire strumenti ed elementi utili a sostenere la successiva selezione per l’accesso alla fase di Treatment. Il percorso formativo avrà una durata di circa 4 settimane, a partire indicativamente da maggio 2022 e vi parteciperanno un numero massimo di 60 candidati.

La formazione potrà essere svolta anche in lingua inglese e prevede almeno il 90% in presenza. La formazione propedeutica si svolgerà nell’’Hub di Manifattura Tabacchi a Cagliari.

Formazione all’estero (Treatment)

La formazione, rivolta a un massimo di 25 partecipanti, garantirà un’esperienza formativa unica ed internazionale. Si svolgerà interamente in lingua inglese e comprenderà attività d’aula e momenti di apprendimento sul campo. L’obiettivo è facilitare lo sviluppo dell’idea, del progetto imprenditoriale e mutuare esperienze e modelli di crescita da altri contesti internazionali.

La durata è di 12 settimane (3 mesi). Le prime 4 settimane hanno l’obiettivo di sviluppare le competenze imprenditoriali attraverso una full immersion in uno dei più importanti ecosistemi di start up a livello mondiale; le restanti 8 settimane serviranno a sviluppare il progetto imprenditoriale attraverso la partecipazione a lezioni in presenza ed attività formative in Business School di prestigio.

Rientro in Sardegna (Post-treatment).

Al termine dell’esperienza, e solo se tutte le fasi formative precedenti sono state completate con successo, si avrà la possibilità di usufruire di un supporto tecnico personalizzato da parte delle strutture regionali (Centro Regionale di Programmazione e Sardegna Ricerche) anche in collaborazione con l’ASPAL, per supportare l’avvio e lo sviluppo di nuove imprese innovative sul territorio regionale.

Per parlare dei dettagli del programma e far conoscere meglio l’iniziativa agli interessati sono previsti una serie di incontri pubblici. Il primo si terrà a Cagliari, il 9 febbraio poi si prosegue a Carbonia il 16 febbraio e a Nuoro il 23 febbraio. Saranno organizzati incontri anche a Olbia, Oristano, Sassari, e si terrà anche un evento finale online.

L’Avviso pubblico Talent Up 2021 inserito nell’ambito del Programma Entrepreneurship and Back della Regione è finanziato con soldi POR.

BANDO: www.regione.sardegna.it/j/v/2362?s=44&v=9&c=14207&c1=4920&id=97290

Leggi anche:

Digitale, sostenibilità, innovazione in Sardegna

Bando Talent Up, parla il presidente di Confapi Sardegna

Ricerca della Cna Sardegna

Ricerca della Cna Sardegna

Erasmus+: cresce il numero di insegnanti in formazione all’estero

About Nicola Palmas

Imprenditore digitale e manager culturale. Founder & CEO della startup Billalo, direttore artistico di Sardegna Concerti. Appassionato di musica, innovazione e marketing.

Controlla anche

Caorle Sea Festival

Caorle Sea Festival al via la manifestazione

Get Widget Dal 23 maggio al 5 giugno, Street art, concerti e talk per valorizzare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.