Alexa Unica Radio
formazione culturale

Formazione cultura under 35

Regione Sardegna e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali realizzano un’imponente azione formativa sui temi della cura e della gestione del patrimonio culturale

È ormai unanime la consapevolezza che le risorse culturali rappresentano una grande opportunità di crescita e sviluppo territoriale. Gli obiettivi di sostenibilità e la pianificazione strategica aprono al sistema culturale nuovi scenari. In quest’ottica, Regione Sardegna e Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali realizzano un’imponente azione formativa sui temi della cura e della gestione del patrimonio culturale. E’ rivolta a 2.000 giovani sardi sotto i 35 anni di età, che sono il “vero motore della rinascita sociale, economica e culturale”.

Il programma è rivolto a giovani tra i 18 e i 35 anni, fra i quali: amministratori di Enti locali e professionisti del settore culturale (liberi professionisti, titolari e operatori di impresa, dipendenti pubblici o privati); studenti (di Università, Alta formazione artistico-musicale, Istituti Tecnici Superiori); e anche non occupati o in cerca di occupazione (aspiranti operatori del settore culturale). A 200 giovani della scuola superiore di secondo grado, è rivolta una azione pilota, di tipo laboratoriale, sul rapporto fra patrimonio culturale e nuove tecnologie.

Il programma

Il programma intende assicurare un processo di sensibilizzazione diffusa alle dinamiche dello sviluppo territoriale a base culturale. Ideato nell’ottica di un successo a lungo termine, cerca di favorire tre condizioni. La diffusa consapevolezza del ruolo del patrimonio culturale nella vita economica e sociale di un territorio, sia tra i produttori che tra i consumatori di cultura; l’attivazione di alleanze tra pubblico, privato e società civile e di collaborazioni tra amministratori locali e stakeholder; infine l’acquisizione, da parte dei giovani, di strumenti e metodi utili alla creazione di nuove imprese culturali.

Lezioni, seminari, laboratori e corsi multimediali compongono un articolato percorso formativo ideato per fornire conoscenze e rafforzare competenze per partecipare attivamente alla vita culturale del territorio: ideare approcci, attivare politiche e sperimentare iniziative. Una ricerca preliminare sui fabbisogni specifici dei destinatari, culminata in un momento di ascolto sul territorio, ha costituito la base conoscitiva della proposta formativa. Un modulo introduttivo costituisce la cornice di riferimento per l’intero programma (6 ore); 3 corsi tematici, distinti ma strettamente integrati, affrontano tematiche attuali e più specifiche, alternando lezioni frontali, momenti di confronto e condivisione, presentazioni di buone pratiche regionali, nazionali, internazionali (20 ore); infine 8 corsi multimediali di 4 ore. Inoltre le attività si realizzano in modalità esclusivamente online o mista (in presenza e online).

About Michela Serreli

Diplomata al liceo scientifico Euclide di Cagliari e laureanda in Lingue e comunicazione presso l'Università degli Studi di Cagliari. Appassionata di giornalismo e cinema.

Controlla anche

mixer limba sarda

Novas in terra nosta de su 16 de mes’e argiolas de su 2021

Get Widget De su lunis a su cenabara a is dei de mengianu e in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.