Alexa Unica Radio
ph lundini by Laura Sbarbori

Stagione di prosa: il cartellone di gennaio 2022

Ouverture con brio per gennaio 2022 sotto le insegne della Stagione di Prosa organizzata dal CeDAC con il comico e conduttore televisivo Valerio Lundini

Valerio Lundini sarà protagonista martedì 4 gennaio alle 21 al Teatro Massimo di Cagliari con “Il mansplaining spiegato a mia figlia” che inaugura la nuova rassegna “Pezzi Unici” firmata CeDAC. Un originale e divertente One-Man-Show tra battute e canzoni, sketches surreali e “effetti speciali” per un evento nel segno dell’ironia. L’artista romano, collaboratore di Linus e autore per programmi radiofonici e televisivi è approdato sul palcoscenico dopo il successo sul piccolo schermo in “Battute?” e “L’Altro Festival” fino a “Una pezza di Lundini”; è capace di affrontare temi scottanti e attuali con leggerezza e garbata nonchalance, non senza una punta di humour nero.

Il programma

Il pathos del flamenco con “A Night With Sergio Bernal” in cartellone venerdì 7 gennaio alle 21 al Teatro Comunale di Sassari; sabato 8 gennaio alle 20.30 (turno A) e anche domenica 9 gennaio alle 18.30 (turno B) al Teatro Massimo di Cagliari per la Stagione di Danza 2021-2022 del CeDAC. Sotto i riflettori il celebre danzatore madrileno Sergio Bernal, Miriam Mendoza e Jose Manuel Benítez per uno spettacolo affascinante ispirato alla cultura iberica e allo spirito gitano; tra vertiginosi assoli e raffinati pas de deux e pas de trois la direzione artistica sarà affidata a Ricardo Cue; la produzione sarà della Sergio Bernal Dance Company in collaborazione con Daniele Cipriani Entertainment.
 
Tra coreografie originali un’inedita versione del “Bolero” di Maurice Ravel e il celebre “Zapateado” creato da Antonio Ruiz Soler sulla musica di Pablo de Sarasate. E ancora, la “Farruca” di Soler da “Il cappello a tre punte” di Manuel de Falla, le “Danzas Fantasticas” di Joaquín Turina e un omaggio a Federico García Lorca. Il tutto per un emozionante e visionario racconto; quadri in cui si fondono la tradizione spagnola, l’eleganza della danza classica e il fuoco e la passione del flamenco, che sono infatti espressione e simbolo della cultura gitana.

Spazio al nouveau cirque con la magia delle bolle di sapone ne “L’Omino della Pioggia” di e con Michele Cafaggi. La regia è di Ted Luminarc ed è in programma mercoledì 12 gennaio alle 20 all’AMA di Arzachena; mentre giovedì 13 gennaio alle 18 sarà all’Auditorium Comunale “Nelson Mandela” di Santa Teresa Gallura; qui verrà inaugurata la rassegna di Teatro per Famiglie con una performance sorprendente adatta a grandi e piccini, ricca di fantasia e poesia.

La Stagione di Prosa 2021-2022 del CeDAC prosegue con “Un tram che si chiama Desiderio” di Tennessee Williams con Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci per la regia di Pier Luigi Pizzi; in cartellone giovedì 13 gennaio alle 21 al Teatro Comunale di Sassari e anche sabato 15 gennaio alle 20.45 al Teatro Centrale di Carbonia. Un viaggio nel cuore dell’America, tra il fallimento del “sogno” e una critica all’oppressione della famiglia e all’ipocrisia della società.

Intrecci di parole e note in “Mediterraneo – Le radici di un mito” con il geologo Mario Tozzi e il musicista Enzo Favata. Una (ri)scoperta di antichi paesaggi e di storie e leggende ispirate al “mare nostrum che andrà in scena giovedì 13 gennaio alle 21 al Cine/Teatro “Olbia” di Olbia; venerdì 14 gennaio alle 21 al Teatro Comunale di San Gavino Monreale; sabato 15 gennaio alle 21 al Teatro San Bartolomeo di Meana Sardo e infine domenica 16 gennaio alle 21 al Teatro Tonio Dei di Lanusei.

Sulle note di Ludwig van Beethoven con “I Temperamenti dell’Amore” del Balletto di Siena, le coreografie di Marco Bacci per una sequenza di “variazioni” sul tema ispirate al sentimento più universale. In scena mercoledì 19 gennaio alle 21 all’Auditorium Comunale “Nelson Mandela” di Santa Teresa Gallura; giovedì 20 gennaio alle 21 al Teatro Civico di Alghero; venerdì 21 gennaio alle 21 al Teatro Civico “Oriana Fallaci” di Ozieri e anche sabato 22 gennaio alle 21 al Teatro Comunale di San Gavino.
 
Ironia in noir con “Arsenico e vecchi merletti” di Joseph Kesselring con Anna Maria Guarnieri e Marilù Prati per la regia di Geppy Gleijeses. In scena giovedì 27 gennaio alle 21 al Teatro Civico di Alghero; venerdì 28 gennaio alle 20.30 al Bocheteatro di Nuoro e infine sabato 29 gennaio alle 20.45 al Teatro Centrale di Carbonia. Una riflessione sulla condizione femminile alle soglie del terzo millennio, tra il successo delle donne in carriera e il desiderio della protagonista di ritrovare se stessa e inseguire i propri sogni. Infine le “Poesie di Carta” di Grazia Di Michele per un omaggio a “Marisa Sannia, la voce del vento e del mare”; in tournée nell’Isola da domenica 30 gennaio tra Macomer, Cagliari e San Gavino Monreale.

About Michela Serreli

Diplomata al liceo scientifico Euclide di Cagliari e laureanda in Lingue e comunicazione presso l'Università degli Studi di Cagliari. Appassionata di giornalismo e cinema.

Controlla anche

corso yoga

CORSO YOGA A MONTE CLARO

Get Widget I corsi di Yoga nel mese di Giugno continuano Corso di yoga al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.