Alexa Unica Radio
Donne

“Calendaria”, in omaggio agli studenti

“Calendaria”, in omaggio agli studenti “Calendaria 2022” è dedicato a 62 donne europee la cui storia è legata ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda europea 2030.

Contiene, tra gli altri, i racconti di 4 grandi donne italiane che si sono distinte per competenza e capacità in diversi ambiti:Eva Mameli Calvino, Laura Conti, Maria Montessori e Trotula de Ruggiero.

L’assessora alle Pari Opportunità. Rita Dedola, l’ha regalato agli studenti e alle studentesse delle scuole cittadine, alle consigliere e i consiglieri comunali e ai colleghi e le colleghe della Giunta comunale. Quindi la parità di genere passa attraverso la conoscenza e lo studio anche di figure femminili che hanno fatto la storia». Ha spiegato l’assessora Dedola. «È importante ricordare che alla stessa stregua di insigni nomi maschili. Sia nei campi dell‘arte, della letteratura, della scienza, della medicina. Ci sono state donne i cui nomi hanno rappresentato tanto per la crescita morale e lo sviluppo della società».

Rendere evidente il contributo femminile

Le donne stanno pagando le conseguenze della pandemia ricevendo nuovi carichi di lavoro familiare che si sommano a quelli lavorativi. Questo avviene in ogni periodo di crisi economica, saranno soprattutto loro a perdere il lavoro. Ricordarne la costante presenza aiuterà ad alimentarne l’autostima e la forza. Però abbastanza necessarie a credere ancora e a voler rinfittire le maglie di una rete sociale che appare a volte slabbrata. 

Ogni giorno dell’anno, in ogni contesto, a partire dalle giovani generazioni, argina e riduce stereotipi di genere, pregiudizi e comportamenti sociali discriminatori. Combatte le dinamiche di segregazione di genere nell’istruzione, nella formazione e, di conseguenza, nel mercato del lavoro. Sviluppa il rispetto di ragazzi e uomini verso un sesso non più debole e l’autostima nelle ragazze. Favorisce l’ampliamento di prospettive per le giovani. La ricerca di competenze e occupazioni altamente qualificate.

La determinazione nel voler raggiungere posizioni dirigenziali, il coraggio di affrontare esperienze imprenditoriali e la promozione delle parità di genere nei processi decisionali. Il progetto, dunque, intende dare visibilità quotidiana a donne che hanno collaborato alla costruzione della società europea. A promuoverne la conoscenza dei loro meriti nell’intera collettività.

 
 
 

About Carla Corriga

Ciao, sono una ragazza di ventitré anni, frequento il corso di beni culturali e spettacolo all'Università di Cagliari. Mi definisco una persona ambiziosa, con tanta voglia di imparare e crescere, credo che quello che mi aspetterà qua con voi sarà bellissimo e divertente. Non vedo l'ora di iniziare !

Controlla anche

maternità

Maternità: vita dura per le mamme

Get Widget Stando ai dati, la vita di una mamma sarda è molto più difficile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.