Alexa Unica Radio
Nicolas Fattouh vincitore del Gran Premio Sardinia Film Festival 2021

Sardinia Film Festival 2021, vince il libanese Nicolas Fattouh

Il Sardinia Film Festival 2021 vinto dal libanese Nicolas Fattouh

Hanno vinto registi e registe, quasi tutti giovani, capaci di riversare nei film d’animazione fantasia, sentimenti e visione del mondo con uno sguardo contemporaneo. Al Sardinia Film Festival 2021, la giuria internazionale presieduta da Roberto Perpignani ha premiato “How my Grandmother became a chair” del libanese Nicolas Fattouh.

Egli è il vincitore del “Gran Premio Sardinia Film Festival” per “aver trattato il tema dell’invecchiamento e della morte con la potenza della semplicità”.

Vincitore del Premio Pino Zac per il “Film ribelle” è invece il mini musical “The deceased” (Il deceduto).

Il tema della morte ritorna attraverso un registro comico e a tratti surreale. L’opera è realizzata da un uomo e da una donna israeliani, Avishai Simchovitch e Keren Or Zelingher.

Ben cinque riconoscimenti alle donne, tra i quali quello per il “Film che ama la sintesi”. Ancora corpi ma embrionali nella narrazione intrauterina di “I call it home” dell’iraniana Leila Ahang, cui è assegnato il Premio Osvaldo Cavandoli.

Dalla movimentata gestazione all’affascinante, apparente immobilità di “Abandoned village” (Villaggio abbandonato), diretto da Mariam Kapanadze (Georgia).

Un tratto che lega molti autori artefici di linguaggi espressivi e sperimentali da decrittare come quelli di Nieto.

La sua originalità è celebrata dal premio Giulio Gianini per “Swallow the Universe” (Ingoia l’Universo).

Il Premio Bruno Bozzetto per il “Film che ama gli animali e la natura” è andato al greco “A sensual pill” (Una pillola sensuale) di Sam3, uno sguardo veloce, suggestivo e impietoso sulle condizioni del nostro pianeta nei giorni della pandemia. Mentre “Dans la nature” (Nella natura) del francese Marcel Barelli, una comica narrazione dell’omosessualità tra le diverse specie della fauna presente nel pianeta, ha ricevuto il Premio Guido Manuli. Di Manuli è presentato in anteprima mondiale “Merry Christmas”, un film di un minuto, cinico e caustico, sul triste Natale cui molti bambini sono costretti.

About Elena Marongiu

Diplomata presso l'Istituto Tecnico Commerciale E. Mattei di Decimomannu (SU) con titolo di Ragioniere Perito Commerciale Programmatore il 6 luglio 2015. Laureata in Lingue e Comunicazione il 14 novembre 2018 presso l'Università degli Studi di Cagliari. Appassionata di autobiografie scritte e visive e libri che trattano i temi della società contemporanea e moderna

Controlla anche

Mantas Kvedaravicius by J.Grigorovic 2015

Carbonia Film Festival: dal 12 maggio alle 21 sipario con “Mariupolis” e l’incontro con Hanna Bilobrova

Get Widget Si accendono i riflettori sulla nuova edizione del Carbonia Film Festival, che dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.