Alexa Unica Radio
Gaia Manzini ph. Grazia Ippolito

Mondo Eco, gli incontri di dicembre

Arriva dicembre e si fa ancora più serrato il calendario di Mondo Eco, il festival di letteratura dedicato alla Sostenibilità Ecologica, Sociale e Culturale, firmato Il Crogiuolo

Un inizio di mese con incontri in sequenza nel festival di Letteratura Mondo Eco. Si parte mercoledì 1 dicembre alla Biblioteca Satta di Nuoro, alle 18, con Gaia Manzini, autrice di Nessuna parola dice di noi (Bompiani, 2021), che dialoga con il giornalista Vito Biolchini.

Per Ada, giovane copywriter, le parole sono le armi con cui l’intelligenza sfida le leggi della responsabilità. Secondo sua madre le parole servono a levigare le anomalie della vita: come il fatto che da sempre, nella casa sul lago, è lei a prendersi cura di Claudia, la bambina che Ada ha avuto quando era troppo giovane. Per Alessio invece più delle parole contano i gesti e le immagini. Alessio e Ada sono una coppia creativa d’eccezione; l’uno completa l’altra in un’intesa felice destinata a portarli lontano, fino in America.

Gaia Manzini racconta due grandi amori difficili – tra una madre e una figlia, tra due amici sulla soglia del desiderio – e il cammino avventuroso di chi deve nascere due volte per conoscere se stesso.

Altri appuntamenti giovedì e venerdì

Mondo Eco continua giovedì 2, alle 17, per Società post covid, alla Comunità La Collina di Serdiana, Roberto Zorcolo, grafico e triatleta dalla vena comica (diverse le sue apparizioni con i Lapola), presenta Tutto è possibile. Testa, cuore e gambe (La Zattera, 2019), secondo volume della serie “Tutto è possibile”. Coordinano due medici, l’oncologo Giovanni Daga e il chirurgo Roberto Cherchi, con la partecipazione di Don Ettore Cannavera.
Si tratta di un libro autobiografico, dove emergono diversi personaggi, che narra emozioni di vita, anche di momenti difficili. Tutto ciò senza perdere il gusto per la battuta in un mix fra goliardia e comicità.

Venerdì 3 dicembre, in streaming alle 18, per il panel Genderfluid Nicoz Balboa, tattoo artist e fumettista, parla del suo Play with fire (Oblomov, 2020), con lui dialogano Francesca Leggieri della onlus ASCE (Associazione Sarda Contro l’Emarginazione) e Gianni Garbati, del Circolo sardo “Ichnusa” di Madrid.

La sofferenza, la sfida, la ricerca della propria identità: “Play with Fire” è un diario disegnato di una vita che gioca col fuoco, al di là dei generi: Balboa racconta i primi dubbi, il coming out, il percorso e l’amore in un viaggio fatto di consapevolezza, con una narrazione libera e ricca di humour.

About Francesco Zicconi

Nato a Sassari, studio Economia Manageriale e seguo il corso di Direzione e Creazione d'Impresa. Sono un grande appassionato di sport.

Controlla anche

Emanuela Nava 1

Il crogiuolo, Festival di letteratura Mondo Eco

Ancora due appuntamenti chiudono questa intensa settimana del festival letterario MONDO ECO, organizzato dal Crogiuolo. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.