Alexa Unica Radio
primo computer compie 60 anni

Sabato 13 novembre il primo computer compie 60 anni

Il più importante anniversario per la storia dell’informatica italiana

 

Sabato 13 novembre ricorrono i 60 anni del primo computer italiano a scopo scientifico. L’evento era considerato così importante che per la CEP, Calcolatrice Elettronica Pisana, ci fu anche la visita dell’allora Presidente della Repubblica.

Il progetto pisano della CEP vide fra i suoi primi collaboratori l’ingegnere italo-cinese Mario Tchou. Nell’ambito delle celebrazioni in programma il 13 novembre al Polo Congressuale Le Benedettine infatti si ricorderà anche questo illustre scienziato. È nato grazie anche all’interessamento di Enrico Fermi e di Adriano Olivetti che nella città toscana avrebbe aperto un laboratorio di ricerche avanzate nel campo dell’elettronica.

Il convegno

Il convegno è organizzato nell’ambito dell’Internet Festival 2021 dall’Università di Pisa in collaborazione con l’Istituto di Informatica e Telematica (CNR-IIT) e l’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione “A. Faedo” (CNR-ISTI). Infine con l’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “M. Picone” (CNR-IAC) del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il programma prevede la presentazione della graphic novel di Ciaj Rocchi e Matteo Demonte “La macchina zero” e l’anteprima di “Pionieri dell’informatica. Uomini e donne all’alba della rivoluzione digitale”.

In quelle circostanze l’ archeologo informatico Maurizio Gazzarri presenterà la  ricostruzione storica di quegli anni basata su fonti archivistiche e testimonianze dirette che videro la nascita dei primi computer italiani.

“Celebrare i 60 anni della Calcolatrice Elettronica Pisana non è solo il modo di ricordare una bella storia di scienza e tecnologia, ma anche l’occasione per imparare dal passato -spiega Gazzarri-, un progetto realizzato grazie al contributo degli enti locali della costa toscana come Pisa, Livorno e Lucca che investirono 120milioni di lire, l’equivalente di 2 milioni di euro. Non solo anche grazie alla lungimiranza dell’Università di Pisa, alla collaborazione con la società di Adriano Olivetti e al lavoro di giovani capaci. Un’unità di intenti e un esempio di intelligenza collettiva, utili anche attualmente, in questa fase di ripartenza”.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

close up g2bf2842ae 1280

Sardo il primo servizio clienti italiano con solo operatori sordi

Inaugurazione primo servizio clienti operatori sordi Inaugura ufficialmente oggi il primo e unico servizio clienti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *