Alexa Unica Radio

Turismo, al via il bonus terme

Un giro d’affari superiore ai 200 milioni di euro

Quest’ultimo è generato da 260mila turisti e dai loro 500mila pernottamenti. A stimare le dimensioni del flusso economico aggiuntivo garantito dal bonus Terme è una indagine di Cna Turismo e Commercio.

“Le regioni maggiormente favorite dal provvedimento – spiega Cna – saranno Campania, Emilia-Romagna, Toscana, Veneto, Lazio, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Sicilia e Calabria.

Le caratteristiche del bonus

Introdotto ad agosto dal decreto Covid, il bonus Terme consiste in uno sconto fino al 100% sul prezzo di acquisto dei servizi termali prescelti (per un importo massimo di 200 euro) che potrà essere chiesto dai cittadini a partire da oggi rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si sono accreditati sulla piattaforma del ministro dello Sviluppo economico e di Invitalia aperta da giovedì 28 ottobre”.  

Il bonus è individuale, non cedibile e svincolato dall’acquisto di ulteriori servizi. Ogni cittadino maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus entro 60 giorni di tempo dalla data di emissione. 

Era stato introdotto lo scorso agosto dal decreto Covid. A partire dalla giornata di oggi il famoso bonus terme potrà finalmente essere richiesto da tutti i cittadini, rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si sono accreditati sulla piattaforma del ministro dello Sviluppo economico e di Invitalia, che è andata online giovedì 28 ottobre. L’incentivo ha risvegliato l’interesse di molti verso la tipologia di turismo legato alla salute. E in effetti non potrebbe essere diversamente visti i vantaggi che la misura offre. Il bonus terme consiste in uno sconto fino al 100% sul prezzo di acquisto dei servizi termali prescelti, per un importo massimo di 200 euro.

I numeri

Il volume di affari è sorprendente. Si parla di 200 milioni di euro generati da 260mila turisti e dai loro 500 mila pernottamenti. La stima delle dimensioni del flusso economico aggiuntivo garantito dal bonus terme è frutto di un’indagine della Cna Turismo e Commercio. Alcune regioni più di altre saranno maggiormente favorite dall’incentivo. Parliamo di Campania, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Lazio, Lombardia, Trentino Alto Adige, Sicilia e Calabria. Le prenotazione sono aperte a partire da oggi. Il bonus è individuale, non cedibile a terzi e svincolato dall’acquisto di ulteriori servizi. L’incentivo è a disposizione di tutti i cittadini maggiorenni, senza limiti di Isee o legati al nucleo familiare, fino a esaurimento dei 53 milioni di euro stanziati, per un rilascio di circa 265 mila voucher.

About Elena Marongiu

Diplomata presso l'Istituto Tecnico Commerciale E. Mattei di Decimomannu (SU) con titolo di Ragioniere Perito Commerciale Programmatore il 6 luglio 2015. Laureata in Lingue e Comunicazione il 14 novembre 2018 presso l'Università degli Studi di Cagliari. Appassionata di autobiografie scritte e visive e libri che trattano i temi della società contemporanea e moderna

Controlla anche

festival del turismo itinerante

Festival del turismo itinerante e delle attività all’aria aperta

L’altra faccia della Sardegna in vetrina ad Alghero dall’1 al 3 ottobre   Al via …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *