Alexa Unica Radio
La Sorpresa, teatro civico Sinnai

“Il Paese del Vero” dal 14 novembre al Teatro Civico di Sinnai

Si alza il sipario sulla Stagione Teatrale 2021-2022 “Il Paese del Vero” organizzata da L’Effimero Meraviglioso al Teatro Civico di Sinnai. La direzione artistica di Maria Assunta Calvisi propone: sedici titoli in cartellone, per quindici appuntamenti, dal 14 novembre fino al 20 marzo tra prosa; musica; danza e nouveau.

Tra i protagonisti Gaia De Laurentiis con Gino Auriuso e Riccardo Barbera; l’attore e regista Fabrizio Coniglio; l’attrice e conduttrice Federica Cifola; Carla Baffi e ancora gli attori Valentina Valsania; Roberto Turchetta; Laura Nardi e Luchino Giordana; Elena Pau; Carla Orrù con Fabrizio Congia; Marco Secchi e Andrea Vargiu; Anna Lisa Mameli; Eleonora Giua e Marta Proietti Orzella con l’ensemble OfficinAcustica; Stefano Ledda; Virginia Viviano e il Teatro Circo Maccus; la Compagnia Teatro Sassari diretta da Mario Lubino, giovani talenti dell’Isola come Noemi Medas, Federico Giaime Nonnis e Leonardo Tomasi.

Il fascino del teatro d’opera con i soprani Federica Cubeddu e Alice Madeddu; il basso Manuel Cossu e il cembalista Fabrizio Marchionni; con l’ensemble strumentale diretto da Giacomo Medas (Incontri Musicali). Le suggestive geometrie di corpi in movimento con i danzatori della compagnia americana Alessandra Corona Performing Works.

L’Effimero Meraviglioso celebra i suoi (primi) trent’anni di storia con una Stagione Teatrale che tocca differenti registri; tra ironia e dramma, per affrontare temi attuali e importanti. Raccontare storie vere o inventate, offrire divertimento e emozioni attraverso la potenza espressiva del teatro, con interessanti spunti di riflessione sul presente e il futuro.

Focus sulla nuova drammaturgia con autori come Giuseppe Manfridi; Laura Wade; Fausto Paravidino; lo scrittore Salvatore Niffoi accanto alle note incantevoli – e maliziose – degli Intermezzi settecenteschi del compositore Giovanni Battista Pergolesi; inoltre le produzioni originali di compagnie sarde e d’oltre Tirreno (e perfino d’oltre oceano) su alcuni dei nodi crociali della contemporaneità.

Il programma

Ouverture domenica 14 novembre alle 21 con “E poi ho visto un gabbiano” di OfficinAcustica; con la cantante e attrice Anna Lisa Mameli (che firma anche i testi) in scena con Eleonora Giua e Marta Proietti Orzella.

Una intrigante e coinvolgente “lezione” di poesia venerdì 19 novembre alle 21 con il debutto de “La Supplente” di Giuseppe Manfridi; che firma anche la regia della nuova produzione de La Fabbrica Illuminata con Elena Pau e le “voci” di Michela Cidu; Valeria D’Elia; Giulia Giglio; Federica Melis; Federico Giaime Nonnis e Leonardo Tomasi.

Un incontro sorprendente, con una donna piena di mistero, che induce a pensare, risveglia le coscienze, suscita interrogativi e nel contempo attraverso la letteratura sembra svelare qualcosa di sé.

Riflettori puntati venerdì 26 novembre alle 21 su Gaia De Laurentiis, Gino Auriuso e Riccardo Bàrbera, protagonisti di “S/coppia – d/istruzioni per l’uso” (Artenova) per un’indagine divertita e divertente sulle origini e i destini (incerti) della forma più misteriosa, potente, instabile e duratura di rapporto umano: la coppia.

Sul palcoscenico

Sul palcoscenico si analizzano le relazioni sentimentali, le unioni civili o incivili, i triangoli o meglio i poligoni, le intermittenze del cuore e le regole dell’attrazione, soffermandosi su temi come la fedeltà e l’infedeltà, per riscoprire in tutte le sue varianti, semplici o poligamiche, la forma-coppia in una trasvolata lungo i secoli, dalle basi biologiche e animali fino alle nuove declinazioni nell’era della realtà virtuale.

Segreti e bugie, rivalità, gelosie, le “lettere” alla famiglia lontana, fughe e ritorni, in una scrittura ellittica fatta di brevi conversazioni, che mettono a nudo tensioni e ambivalenze tra affetto e amicizia, rispetto e bisogno di protezione: diario di una convivenza, attraverso ventitré brevi sequenze che raccontano cinquantatré giorni, in una cronaca attenta e ben calibrata sui meccanismi, spesso “perversi”, della “normalità” nella vita quotidiana.

Ironia in scena domenica 12 dicembre alle 19 con “La Sorpresa” di Cosimo Filigheddu nella versione della Compagnia Teatro Sassari con la regia di Mario Lubino, anche protagonista insieme con Alessandra Spiga, Michelangelo Ghisu, Sabrina Commissario, Paolo Colorito e Pasquale Poddighe.

Altre informazioni sugli eventi in cartellone si possono trovare sul sito del Teatro Civico di Sinnai

About Alessio Zanata

Leggo libri. Ascolto la radio.

Controlla anche

apple g7e7ab50ad 1920

Éntula: mercoledì a Orotelli il libro “La ragazza dei colori”

La ragazza dei colori Ultimi appuntamenti di novembre al festival Éntula. Dopo l’incontro di Roberta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *