Alexa Unica Radio
download
download

Covid, scoperto ‘anticorpo universale’

Un’arma universale da utilizzare in terapia e prevenzione.

Un nuovo anticorpo universale “jolly”, potenzialmente efficace contro un’ampia varietà di coronavirus: dal Sars-CoV-2 (Covid, varianti comprese) al Sars-CoV-1 della Sars, la sindrome respiratoria acuta grave diventata epidemia mondiale tra il 2002 e il 2004.

Nel frattempo, però, l’epidemia di coronavirus continua a diffondersi nel Belpaese. Dove, su scala nazionale, il bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute diramato oggi, registra 2.834 i nuovi contagi da coronavirus e altri 41 morti. I tamponi in più sono stati 238.354. Con un tasso di positività che sfiora l’1,2%. In aumento (+129) i ricoverati per Covid, che salgono in totale a 2.992. Dai dati aggiornati sull’emergenza sanitaria sono in aumento anche i ricoveri in terapia intensiva (+21). Che salgono in totale a 385 con 34 ingressi del giorno.

La speranza di una “arma universale” arriva da uno studio americano pubblicato su Science Translational Medicine. Frutto di una collaborazione tra ricercatori della Duke University di Durham e della University of North Carolina (Unc) di Chapel Hill, il progetto è sostenuto da diversi organismi Usa fra cui il Dipartimento della Difesa. L’anticorpo viene identificato da un team e testato su modelli animali.

Per isolarlo il gruppo di Barton Haynes ha analizzato il sangue di un paziente Covid e di uno  infettato dal virus Sars-CoV-1 della Sars. Su un totale di oltre 1.700 anticorpi individuati, gli scienziati ne hanno trovati 50 in grado di legarsi sia al virus della Sars sia a quello di Covid. Testato dall’équipe Unc di Ralph S. Baric, l’anticorpo selezionato è riuscito sia a contrastare l’infezione sia a ridurre al minimo il numero di infezioni.

“Questo anticorpo si lega al coronavirus in una posizione conservata attraverso numerose mutazioni e variazioni. Di conseguenza può neutralizzare una vasta gamma di questi microrganismi”. I risultati – auspica Baric – forniscono un modello per la progettazione razionale di strategie vaccinali universali, che forniscano un’ampia protezione dai coronavirus noti ed emergenti”.

About Elena Marongiu

Diplomata presso l'Istituto Tecnico Commerciale E. Mattei di Decimomannu (SU) con titolo di Ragioniere Perito Commerciale Programmatore il 6 luglio 2015. Laureata in Lingue e Comunicazione il 14 novembre 2018 presso l'Università degli Studi di Cagliari. Appassionata di autobiografie scritte e visive e libri che trattano i temi della società contemporanea e moderna

Controlla anche

mascherina green semi

Covid e Sostenibilità: a volte da una mascherina può nascere un fiore

L’arrivo del Covid-19 ha avuto un impatto notevole sulle vite di tutti noi, spingendoci a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *