Alexa Unica Radio

Covid, salgono Rt e incidenza di contagi

Salgono i contagi arrivando a quota 46 per 100mila abitanti

E’ quanto emerge dal report diffuso dall’Istituto superiore di sanità (Iss) sul monitoraggio della Cabina di regia relativo all’andamento di Covid-19, che segnala anche un Rt ospedaliero sopra la soglia epidemica a 1,13. Stabile invece l’occupazione delle terapie intensive, al 3,7%, mentre sale a 4,5% quella in area medica. 18 le regioni a rischio moderato e 3 basso, forte aumento casi di contagi non associati a catene di trasmissione.

RT in salita, sopra soglia critica nei prossimi giorni

Nel periodo dal 6 al 19 ottobre, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,96, “appena al di sotto della soglia epidemica”. Report che segnala come nei prossimi giorni si supererà la soglia critica. E infatti l’Rt ‘augmented’ sulla base di dati parzialmente completi e parzialmente imputati per l’ultima settimana, precisa l’Iss.

Ha invece già superato la soglia epidemica l’Rt basato sui casi con ricovero ospedaliero

L’Rt accende una spia rossa questa settimana: “La trasmissibilità stimata sui casi sintomatici è in aumento – spiega l’Iss – e intorno alla soglia epidemica”. Mentre “la trasmissibilità stimata sui casi con ricovero ospedaliero”, l’Rt ospedaliero, è già “sopra la soglia epidemica”.

Rapida risalita incidenza settimanale

In Italia è “in risalita l’incidenza settimanale di Sars-CoV-2 a livello nazionale”. L’incidenza settimanale di Covid a livello nazionale è “in generalizzato aumento rispetto alla settimana precedente”. “Questo andamento va monitorato con estrema attenzione e, se confermato, potrebbe preludere ad una recrudescenza epidemica”. E’ una delle conclusioni del monitoraggio della Cabina di regia.

Terapie intensive stabili, sale occupazione area medica

Negli ospedali italiani il tasso di occupazione in terapia intensiva da parte di pazienti Covid resta stabile al 3,7%. Salgono invece i ricoveri: il tasso di occupazione di posti letto nelle aree mediche a livello nazionale raggiunge infatti il 4,5%.

“I tassi di occupazione di posti letto” da parte di pazienti Covid, “in area medica e terapia intensiva non sono più in diminuzione”. E’ quanto si segnala in una delle conclusioni del monitoraggio della Cabina di regia sull’andamento di Sars-CoV-2 in Italia, diffuse dall’Istituto superiore di sanità (Iss). L’impatto di Covid negli ospedali italiani viene osservato con “attenzione”, considerato che l’indice di trasmissibilità è già sopra la soglia epidemica di 1 (1,13).

18 regioni a rischio moderato

Salgono a quota 18 le regioni/province autonome che risultano classificate a rischio moderato, mentre le restanti 3 sono considerate ancora a rischio basso per Covid. Il report indica poi che 13 regioni/province autonome riportano una singola allerta di resilienza, mentre “nessuna riporta molteplici allerte di resilienza”.

Forte aumento casi non associati a catene di trasmissione

E’ inoltre “in forte aumento il numero di nuovi casi Covid non associati a catene di trasmissione. Secondo l’ultimo monitoraggio della Cabina di regia sono stati “6.264 contro 4.759 della settimana precedente”. Secondo i dati principali del report dell’Istituto superiore di sanità, resta al momento “stabile la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento” dei contatti. È stabile anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (47%). Aumenta lievemente la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (20% contro 19%).

“TERZA DOSE CONTRO RECRUDESCENZA VARIANTI”

“Un’elevata copertura vaccinale ed il mantenimento di una elevata risposta immunitaria rappresentano gli strumenti per prevenire l’aumento di circolazione del virus”.

E’ opportuno continuare a garantire un capillare tracciamento anche attraverso la collaborazione attiva dei cittadini per realizzare il contenimento dei casi.

La preoccupazione è legata al fatto che nel Paese è in forte aumento il numero di nuovi casi Covid non associati a catene di trasmissione.

About Elena Marongiu

Diplomata presso l'Istituto Tecnico Commerciale E. Mattei di Decimomannu (SU) con titolo di Ragioniere Perito Commerciale Programmatore il 6 luglio 2015. Laureata in Lingue e Comunicazione il 14 novembre 2018 presso l'Università degli Studi di Cagliari. Appassionata di autobiografie scritte e visive e libri che trattano i temi della società contemporanea e moderna

Controlla anche

vaccino covid 76 afp

Covid, con terza dose vaccini più efficaci: lo studio

Su Nature Communications’ l’indagine condotta dal San Matteo di Pavia su circa 4mila operatori sanitari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *