Alexa Unica Radio
La scarpa doro originale di Mario Jardel

Mario Jardel: Il calciatore brasiliano due volte scarpa d’oro

Mario Jardel, il calciatore brasiliano, due volte scarpa d’oro d’Europa. Venerdì 5 novembre l’attaccante sarà ospite del Monte Alma Nulvi


Una serata a forti tinte rossoblù da vivere a partire dalle ore 17 negli spazi del campo sportivo “Antonello Canu”. Una serata organizzata dalla società As Monte Alma, team militante nel campionato di prima categoria, da trascorrere in compagnia di un ospite speciale, di una “Scarpa d’Oro”, Mario Jardel.

Jardel (1973) è uno degli attaccanti più forti e più prolifici d’Europa. Per due anni (1999 e 2002) è stato il giocatore più prolifico del vecchio continente, talmente prolifico da aver vinto per due anni la “scarpa d’Oro”. La scarpa d’oro, ad oggi, è il più importante riconoscimento assegnato agli artisti del gol che si sono espressi in maniera più intensa alla ribalta del palcoscenico europeo.

La dirigenza dell’Asd Monte Alma del presidente Salvatore Cubaiu, in collaborazione con la And Don Bosco Nulvi, ha sfruttato la grande disponibilità di Mario Jardel e lavorato per dare forma a una serata evento nel segno del calcio e dei suo grandi protagonisti. Un momento di incontro e di confronto con chi del pallone ha fatto un’arte. Con chi della passione ha fatto una professione. Con chi da Fortaleza ha conquistato l’Europa con i colori del Porto arrivando anche a vincere per due volte la Champions League, competizione di cui è stato capocannoniere.

Mario Jardel 

 

Mario Jardel  ha giocato in Brasile, in Portogallo, Turchia, Inghilterra, Italia, Argentina, Spagna, Cipro, Australia, Bulgaria e Arabia Saudita. Ha indossato le maglie di Vasco Da Gama, Gremio, Porto, Galatasaray, Sporting Lisbona, Bolton, Ancora, Newell’s Old Boys, Alaves, Goias, Beira-Mar, Anorthosis, Newcastle Jets, Criciuma, Ferroviario, America, Flamengo, Cerno More VArna, Rio Negro e Al-Taawoun. Oltre 450 i gol segnati.  

Si ritira dalla scena nel 2012 e consegue il patentino da allenatore. Ha vinto il Mondiale Under 20 nel 1993 ed ha messo in fila 10 convocazioni nella nazionale maggiore del Brasile. È l’unico calciatore nella storia ad essere stato capocannoniere della Copa Libertadores e della Champions League.

Un vero monumento, un esempio, una storia da raccontare, un personaggio da scoprire e da vivere nel corso di un pomeriggio e di un allenamento congiunto. Il Monte Alma invita a partecipare gli atleti della prima squadra e del Settore Giovanile del club, accompagnati sugli spalti e negli spazi della struttura da familiari, curiosi, tifosi, appassionati e addetti ai lavori.

Oggi Mario Jardel ha un posto negli albi del calcio mondiale.

Oggi Mario Jardel è il coordinatore del settore formazione della Uniao Serpense Sport Clube.

Domani Mario Jardel sarà a Nulvi, e sarà un giornata speciale, in compagnia di un personaggio speciale.

About Valentina Matzuzi

Sono una studentessa in Scienze della Comunicazione all'università di Cagliari. Ho 22 anni e vivo a Cagliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *