Alexa Unica Radio
movies g783614153 1920

FAScinA 2021: Sentieri selvaggi. Cinema e donne in Italia

È trascorso ormai un decennio dal primo Convegno dedicato a “Cinema e donne” organizzato all’Università di Sassari. Da quel primigenio incontro sono scaturiti progetti di ricerca, saggi su riviste e volumi, workshop e giornate di studio disseminate in molti Atenei italiani. Soprattutto da quel primo confronto ha preso avvio la rete FAScinA. Questo è un fitto network di ricerca, che tiene insieme numerosissime studiose interessate a intrecciare lo studio del cinema e degli audiovisivi ai Women’s Studies.

Rispetto allo scenario universitario internazionale, dove questo approccio è da tempo considerato autorevole e irrinunciabile. Nel contesto italiano gli Women’s Studies cinematografici stanno finalmente trovando una certa sistematicità. Questo lo testimoniano alcuni sviluppi recenti, fra i quali desideriamo ricordare il Premio Kinomata, promosso dalla CUC e giunto alla seconda edizione. I mutamenti in atto e la imminente ricorrenza decennale del Forum invitano a guardare alla strada percorsa fin qui, a considerare i pensieri elaborati in questi anni e quelli che ancora devono essere pensati.

Sulla base di queste premesse, FAScinA 2021 intende promuovere una riflessione estensiva sul panorama degli Women’s Studies cinematografici incentrati sul contesto italiano. Segnati come sono da una forte vivacità che da un lato attesta il radicarsi di queste ricerche, con sentieri sempre più numerosi che si aprono, e dall’altra continua a far emergere i contorni di approcci eterogenei che espandono i confini di metodi e pratiche.

Un panorama così ampio richiede la messa a punto di una mappa, per valutarne l’impatto conoscitivo e gli sviluppi possibili, tracciare le esperienze degli studi storici e teorici e dei principali studi di caso. Al fine di evidenziare i punti di forza del cammino percorso, misurare le trasformazioni che gli Women’s Studies hanno innescato nel campo dei Film Studies e, all’opposto, tener conto delle impasse incontrate per poter proseguire nelle direzioni più feconde.

FAScinA

Più di tutto FAScinA è un luogo di pensiero e di pratica accademica differente, uno spazio nel quale cresce e si afferma, in forme e modalità spesso impreviste, l’autorevolezza femminile. Attivo dal 2011, il Forum ogni anno indaga tematiche che affrontano la relazione tra donne e pratiche dell’audiovisivo.

A partire dal 2017, FAScinA cura la sezione Smarginature della rivista online «Arabeschi. Rivista internazionale di studi di letteratura e visualità», dove vengono pubblicati brevi saggi sul tema esplorato nell’edizione del forum.
I temi degli ultimi anni sono stati: Pelle e pellicola: i corpi delle donne nel cinema italiano (2018); Divagrafie: ovvero delle attrici che scrivono (2019); Le Sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media (2020); Sentieri Selvaggi. Cinema e Women’s Studies in Italia (2021). 

About Alessio Zanata

Leggo libri. Ascolto la radio.

Controlla anche

botan

Orto Botanico e Musei cittadini, verso il biglietto unico

Nell’accordo rientrano la Passeggiata Coperta, la Galleria dello Sperone, l’Anfiteatro Romano e la Grotta della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *