Alexa Unica Radio
2

È online la prima mappatura sull’innovazione sociale in Sardegna

La mappatura sull’innovazione sociale in Sardegna di Urban Center è online. Gli scopi del progetto.

L’innovazione sociale in Sardegna, ha la sua mappatura. È infatti online e scaricabile gratuitamente “Innovazione sociale – formazione e sviluppo locale”; la prima pubblicazione realizzata da Urban Center sui temi – appunto – dell’innovazione sociale dal punto di vista della formazione e dello sviluppo locale.
La pubblicazione nasce nell’ambito del progetto Social Innovation Academy con un triplice obiettivo:
– raccontare in che modo sono state progettate e svolte le attività della prima edizione dell’Academy – presentare una mappatura dell’innovazione sociale in Sardegna; (con un particolare sguardo agli enti del terzo settore ed ai progetti della società civile); raccogliere una serie di contributi da parte di accademici, professionisti, dirigenti della pubblica amministrazione e imprenditori sul tema dell’innovazione sociale, in rapporto allo sviluppo locale.

Gli scopi della mappatura

Lo scopo, è costituire una prima raccolta sui temi, utile inoltre per professionisti, enti del terzo settore, pubbliche amministrazioni e organismi della società civile.
Per Stefano Gregorini, presidente di Urban Center, direttore e coordinatore del progetto SIA, “la pubblicazione si ispira ad un modello di sviluppo collaborativo e circolare. Nell’idea di futuro che abbiamo è fondamentale partire dai bisogni ed essere protagonisti del cambiamento; lo scopo della pubblicazione, è creare circolarità e suggerire percorsi condivisi: abbiamo messo insieme (esempio) l’analisi e le scelte del dirigente pubblico; insieme a quelle dell’imprenditore o dell’operatore sociale, raccogliendo il tutto in un’ottica di condivisione e di reciproco arricchimento. Se da una parte quindi la pubblicazione è una proposta per un modello di sviluppo della Sardegna, dall’altra è uno strumento.

I destinatari del progetto: dai giovani…

Può servire a studenti e giovani che vogliono essere protagonisti nei propri territori o ad operatori locali: la letteratura scientifica sui temi non manca; a mancare è invece una fotografia della realtà sarda per far conoscere il territorio a chi lo sta innovando o a chi vorrebbe farlo. I confini tracciati dalla mappatura sono quelli di un ecosistema sardo in crescita; che è inoltre portatore di una visione inclusiva e collaborativa dell’economia e della società”. Si tratta prima di tutto uno strumento di intervento sociale con all’origine bisogni insoddisfatti: come l’assenza di specifici servizi socio assistenziali in un territorio; le emergenze ambientali, come il consumo di suolo o la gestione delle risorse naturali; le emergenze sociali, come fenomeni di marginalità, povertà educative o condizioni di vita svantaggiate; la rigenerazione urbana o i processi di sviluppo territoriale.

…ai politici

“La pubblicazione – aggiunge sempre Gregorini – vuole inoltre essere uno strumento utile anche alla politica: tratta temi che sono da tempo cardine a livello europeo; ponendo luce sull’attuale centralità dell’innovazione sociale in rapporto allo sviluppo locale; lo scopo diventa quindi anche supportare le future azioni politiche, su scala regionale o territoriale; con una pubblicazione che sia un mezzo utile per approcciarsi a un nuovo modus operandi di pianificazione e gestione delle risorse pubbliche; di individuazione di soluzioni e di stimolo all’imprenditoria. Siamo sicuri di ciò di cui hanno bisogno i nostri territori? In che modo favorire la nascita di nuovi progetti o iniziative dal basso? Le soluzioni istituzionali sono capaci di creare circolarità e favorire lo sviluppo? L’intera pubblicazione serve a comprendere questo. A conoscere il territorio, le esigenze e le risorse che si possono mettere in campo per una crescita che non lasci indietro nessuno”.

About Emanuele Loddo

Nato a Carbonia, proveniente da Portoscuso (Sud Sardegna), studente di Beni Culturali e Spettacolo all'Università di Cagliari.

Controlla anche

corte conti targhe

Tirocini alla Corte dei Conti per gli studenti

Firmata la convenzione per l’avvio di percorsi formativi per studenti Gli studenti potranno svolgere tirocini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *