Alexa Unica Radio
beef g6adc9130f 1920
beef g6adc9130f 1920

watt ora Friggere fa risparmiare energia,

Quanto può incidere una cottura rispetto a un’altra sulla bolletta? 

A scattare la fotografia sui consumi energetici delle differenti metodologie di cottura è l’Osservatorio sugli sprechi energetici di NeN, prima startup EnerTech in Italia, in collaborazione con Chef in Camicia.

L’analisi prende in considerazione diverse preparazioni come frittura, bollitura, cottura in padella, pentola a pressione, microonde, forno, sottovuoto e griglia elettrica (per la cottura con padella o pentola è stato considerata il piano cottura con piastra a induzione) e come alimento la patata.

Classifica dei metodi di parsimoniosi per risparmiare watt

Analizzando le diverse preparazioni

è emersa una classifica. 

Al primo posto tra i metodi più parsimoniosi la frittura in pentola: con soli 3 minuti di cottura e un consumo di 30 watt/ora risulta essere il metodo che permette un risparmio di energia maggiore.

Ma basta utilizzare la friggitrice ad aria, per vedere balzare i consumi a 233 watt/ora per 10 minuti di cottura.

Una buona soluzione è la pentola a pressione che permette una cottura veloce e salutare mantenendo allo stesso tempo un consumo contenuto di energia. Per cuocere la patata infatti bastano 15 minuti e soli 150 di consumo energetico.

A metà classifica segue il microonde. In questo caso, anche se la potenza utilizzata dal l’elettrodomestico è più elevata (1000 watt), il tempo ridotto di cottura, solo 10 minuti, permette un certo risparmio in termini di consumi, con 167 watt/ora.

In quarta posizione troviamo due metodologie tra le più comuni in cucina. Infatti che si utilizzi la bollitura o in alternativa la cottura in padella, in entrambi i casi ci vorranno 30 minuti per cuocere la patata con un utilizzo di watt/ora che si attesta a quota 300.

Le note dolenti arrivano con le preparazioni con griglia elettrica e forno.

Queste due cotture che chiudono la classifica sono le più energivore.

Ma se con la prima per 15 minuti di cottura si arrivano a consumare 425 watt/ora, la preparazione in forno della patata arriva a consumare fino a 800 watt/ora, dovuto ai tempi più lunghi di cottura (circa 40’). Ma non tutto è perduto perché il forno ha la sua rivincita con la cottura sottovuoto che dimezzando i tempi e i watt necessari (500 contro i 1200) permette di consumare solo 167 watt/ora.

About Andrea Perra

Sono un ragazzo a cui piace molto fare sport divertirmi e socializzare con le persone. Mi piace scrivere, ascoltare musica e gli animali. Mi piace pure fare rime e viaggiare .Sono amante del calcio infatti tifo il Cagliari. Ho studiato nella facoltà di scienze politiche e dopo aver conseguito la laurea ora sto studiando per diventare Consulente del lavoro.

Controlla anche

smoke 258786 1920

Draghi firma il Dpcm energia per la Sardegna

Get Widget Gnl con depositi costieri e navi Frsu, tariffe giù dove arriva Il presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.