Alexa Unica Radio

EDILIZIA-SUPERBONUS 110% in Sardegna compie 1 anno

Il SuperEcoBonus 110% compie 1 anno e in Sardegna gli investimenti superano i 224milioni di euro. Quasi raddoppiate le pratiche ammesse rispetto a fine giugno: + 89%. Giacomo Meloni (Presidente Confartigianato Edilizia Sardegna): “Ottime prospettive per il settore, ci allarma l’incertezza sui bonus casa. Cancellarli o ridurli sarebbe un colpo durissimo alla ripresa del settore. Faremo di tutto affinché ciò non accada”.

Dati statistici in Sardegna


1.549 edifici e oltre 224 milioni di euro di investimenti ammessi a detrazione. Questi i numeri sardi che emergono dal periodico monitoraggio che Confartigianato Edilizia Sardegna effettua sul principale incentivo per le ristrutturazioni edilizie.


In 12 mesi nell’Isola gli interventi nei condomini sono stati 134 per un valore totale di 84 milioni, equivalente al 34,5% di tutti gli investimenti. Negli edifici unifamiliari, invece sono stati 1.021 (il 65,9% degli edifici), per un valore di 114milioni, ovvero il 46,6% degli investimenti. Per ciò che riguarda le unità immobiliari indipendenti, i lavori autorizzati sono stati 414 per un valore di 46milioni. Dalla rilevazione di fine giugno, gli interventi sono passati da 817 a 1.549 con una impennata del 89,6%.


Numeri che in Sardegna dimostrano quanto gli incentivi fiscali stiano sostenendo la domanda di manutenzione degli immobili: nel secondo trimestre del 2021 la quota di consumatori che indicano certa o probabile una ristrutturazione della propria abitazione raggiunge il massimo storico del 22,9%.

Dati statistici a livello nazionale


A livello nazionale, le asseverazioni interessate all’incentivo sono 37.128, il totale del investimenti ammessi a detrazione ammonta a 5,685 miliardi di euro. Dati che sono raddoppiati (+95%) in meno di 5 mesi.


“La spinta dei bonus è indiscutibile e sicuramente bene farà la proroga del superbonus al 2023 decisa in Consiglio dei Ministri. In questo primo semestre 2021 la norma nell’Isola vale l’89,6% dell’incremento negli investimenti in costruzioni (abitazioni). Non mancano le criticità sui tempi delle autorizzazioni e della burocrazia. Esempio ne è la quota minima di interventi sui palazzi.

In Sardegna poco più del 7% degli edifici sono condomini ma già valgono oltre il 34% degli investimenti. “Inoltre ci sta allarmando l’incertezza legata al futuro dei bonus casa quali facciate, ecobonus, sismabonus e ristrutturazioni, sottolinea preoccupato Meloni.

Non vorremo che questo dubbio fosse legato al cancellare questi incentivi; ci batteremo non solo per la loro proroga ma anche per la loro strutturalità. Sono queste le vere leve che sostengono le imprese e invitano le famiglie agli investimenti. Una loro eventuale cancellazione o riduzione, porrebbe seri problemi per la ripresa del settore”. “Non dimentichiamo poi il problema del rincaro dei prezzi delle materie prime; nei lavori pubblici abbiamo ottenuto una revisione dei prezzi dell’8% ma l’ambito privato resta escluso. Inoltre i ponteggi e le materie prime scarseggiano e i loro prezzi sono alle stelle.

Confartigianato

In alcuni casi i rincari sono arrivati a toccare in alcuni casi anche oltre il 100%”. Da una recente indagine di Confartigianato, i costi sono cresciuti del 39,1% su base annua, mentre i prezzi delle costruzioni sono balzati ai massimi. Inoltre, l’attività di quasi un’impresa su dieci (9%) è ostacolata proprio dalla difficoltà di reperimento delle materie prime.
A tutto ciò si aggiunge il nodo della manodopera: “Continuano a mancare le figure professionali specializzate. Senza la forza lavoro adeguata e con tutto il personale già impiegato in altri incarichi, per le nostre imprese è impossibile accettare nuove commesse”.


La difficoltà di reperimento del personale, a livello nazionale arriva al 44,5% delle entrate di operai specializzati nell’edilizia e nella manutenzione degli edifici. “Il mestiere artigiano deve essere più valorizzato tra i giovani e le famiglie”.

About Elena Marongiu

Diplomata presso l'Istituto Tecnico Commerciale E. Mattei di Decimomannu (SU) con titolo di Ragioniere Perito Commerciale Programmatore il 6 luglio 2015. Laureata in Lingue e Comunicazione il 14 novembre 2018 presso l'Università degli Studi di Cagliari. Appassionata di autobiografie scritte e visive e libri che trattano i temi della società contemporanea e moderna

Controlla anche

Work Academy Sardegna 2021

Work Academy, i ragazzi scoprono il giornale informandosi sui social Le attività messe in campo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *