Alexa Unica Radio
Pula nuovo parco urbano

Pula ha un nuovo parco urbano da 16000 metri quadri

Si tratta di “un bosco in città” eseguito dallo studio cagliaritano DMC Architetti

 

Pula ha un nuovo parco urbano da 16000 metri quadri. In particolare si tratta di “un bosco in città” eseguito dallo studio cagliaritano DMC Architetti. In altre parole un luogo ideato come punto di aggregazione sociale ed educazione ambientale dedicato ai giovani, ma anche uno spazio protetto per anziani e famiglie, residenti e turisti.

La realizzazione del progetto paesaggistico prevedeva due lotti di lavorazione. Il primo concluso nel 2019 e il secondo che ha visto la luce al giorno d’oggi. Nel parco ci sono 165 alberi ornamentali, 1179 arbusti (fruttiferi e di macchia mediterranea), 500 erbacee perenni, 30 piante da frutto, 270 officinali e svariati rampicanti e specie rupestri.

La titolare del progetto

“Si parla di un intervento di prevenzione in grado di anticipare calamità naturali e cambiamenti climatici, spiega Teresa De Montis, titolare dello studio incaricato del progetto”.

“In principio è avvenuto il recupero della memoria attraverso i racconti degli anziani -continua-, perché è importante conoscerne le caratteristiche, i tratti distintivi della realtà in questione. Questo in modo che il lavoro alla fine rispetti  l’identità dei luoghi e dei suoi abitanti“.

“Accanto alle coltivazioni locali abbiamo inserito dunque alcune specie naturalizzate-aggiunge-, che interagiscono perfettamente con quelle indigene. Mi riferisco ad esempio ad alcune provenienti da Africa, Asia e America. La scelta di una flora così eterogenea per provenienza, prende spunto proprio dalle origini della civiltà di Nora, importante porto del passato”.

“Inoltre gli istituti scolastici attorno al parco -conclude l’architetta De Montis-, troveranno in questo scenario naturale anche un luogo di studio. Un’aula a cielo aperto potrà ospitare le attività didattiche dedicate al paesaggio”.

Per concludere gli obiettivi del team multidisciplinare ricordiamo sono due: esplicitare la vocazione del territorio e procedere alla rigenerazione urbana e ambientale.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

Aumento energia, preoccupazione Confartigianato Sud Sardegna

Mereu e Spada manifestano la preoccupazione per i posti a rischio Le imprese e la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *