Alexa Unica Radio

Éntula: Marco Magnone presenta “Fino alla fine del fiato”

Éntula, IX edizione del festival letterario diffuso con la Sardegna. Marco Magnone presenta il romanzo “Fino alla fine del fiato”


Riparte il festival Éntula con quattro nuovi ospiti tra autori e autrici in tour per la Sardegna.



Sabato 25 settembre, Olzai, Cortile Casa Museo Carmelo Floris, ore 18.

Il primo è Marco Magnone atteso a Olzai, per presentare sabato 25 settembre il suo ultimo libro Fino alla fine del fiato (Mondadori).

Appuntamento alle 18 nel Cortile della Casa Museo Carmelo Floris.

Qui lo scrittore astigiano dialogherà con la scrittrice Roberta Balestrucci sul romanzo.

Ambientato in Italia, ispirato all’atroce strage di Utøya, l’isola norvegese dove il 22 luglio del 2011 furono uccisi 69 adolescenti di un campus del partito laburista, per mano di un estremista di destra.


Il Libro

È la vigilia del solstizio d’estate e all’Isola ci si prepara per la festa della sera. Come ogni anno, i ragazzi tra i 13 e i 18 anni si ritrovano per fare falò, intonare canzoni, cuocere salsicce alla brace sullo sfondo delle montagne. Ma anche per immaginare come cambiare il mondo e accarezzare il sogno di riuscirci davvero. Ma, quella sera, altri preparativi sono in corso. Un uomo sale in montagna con il suo furgone e la tenda, e si accampa non lontano dall’Isola. Con l’unica compagnia di una carabina. Questa è la storia di Seba e Filo, da sempre amici per la pelle. Di Seba e Marti, che in questa estate scoprono per la prima volta l’amore. È la storia di Gabri, Checco, Samu, Silvia, Rasha, ragazzi e ragazze pieni di sogni e con la voglia di scoprire se stessi. Ed è anche la storia dell’uomo con la carabina, che non ha più sogni ma solo un obiettivo cui mirare.


Marco Magnone

è nato nel 1981. È autore di saggi e romanzi pubblicati da Mondadori, tra cui La mia estate indaco e Fino alla fine del fiato. Insegna alla Scuola Holden di Torino. E’ socio del festival Mare di Libri e collabora a diversi progetti di educazione alla lettura.


Lunedì 27 settembre a Cagliari all’Open Campus presso Tiscali, nel giardino dei limoni (alle 18), Paolo Costa presenta Diluvio digitale.

Storia e destini della lettura (Egea, 2020) in conversazione con la professoressa di Filosofia e teorie dei linguaggi dell’Università di Cagliari Elisabetta Gola: un saggio che ci richiama alla necessità di definire nuovamente la funzione della lettura, alla luce della condizione contemporanea per trasmettere e conservare il testo scritto: la condizione digitale.


Paolo Costa insegna Pratiche di lettura presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Pavia. Si occupa di cultura digitale da vent’anni ed è tra i soci fondatori di Spindox. Per Egea ha già pubblicato #letturasenzafine.


Éntula prosegue il suo cammino di inizio autunno con altri quattro appuntamenti:

giovedì 30 settembre Cristina Caboni è a Cagliari al Teatro Massimo alle 18.30, per presentare il suo ultimo romanzo La ragazza dei colori (Garzanti). Il libro riporta alla luce un episodio dimenticato della storia italiana durante il periodo fascista e ci ricorda che i bambini sono più forti di tutto.

La intervista Paolo Lusci, con la partecipazione della consulente d’immagine Valentina Orrù.

L’ingresso alla presentazione è su prenotazione su Eventbrite: laragazzadeicolori_cagliari.eventbrite.it


Tre appuntamenti in agenda per Sandro Campani

con I passi nel bosco (Einaudi), romanzo nel quale l’autore sa raccontare la giostra delle relazioni, la grazia che riconosciamo ai vincenti e la miseria che sembra precipitare sui perdenti.

Lo scrittore, che vive e lavora in un paese dell’Appennino tosco emiliano, è venerdì 1 ottobre a Cagliari all’Aquila Club, Calata dei Trinitari (Su Siccu), alle 18.30, intervistato dalla giornalista Paola Pilia.

Sabato 2 ottobre fa tappa a Villagrande Strisaili al Parco di Santa Barbara alle 15.30, di fronte alla chiesetta, in conversazione con lo scrittore Claudio Bagnasco. Chiude il suo tour a Orotelli, alle 18.30, nel piazzale del Centro Polivalente Franco Pintus, in via Santa Croce, a colloquio con Vanni Lai.


L’accesso agli eventi è possibile previa verifica del Green Pass, come previsto dalle nuove norme di contenimento del COVID19.

Éntula


È il festival letterario inclusivo per antonomasia. Dal 2013 propone libri e autori appartenenti a qualsiasi genere letterario, in arrivo da qualsiasi parte del mondo in qualsiasi centro della Sardegna disposto ad ospitarli. Collabora da tempo con i festival Liquida, Dall’altra parte del mare, Un’isola in rete, Tuttestorie, Racconti e paesaggio e LEI, e da quest’anno anche con Aria Acqua Luoghi.


Nello stesso cartellone appaiono scrittori, biblioteche, librerie, associazioni, scuole, strutture pubbliche e private in armoniosa collaborazione. L’unico ambizioso obiettivo è di far diventare il consumo culturale da evento a consuetudine irrinunciabile.


Éntula – festival letterario diffuso con la Sardegna è realizzato col contributo di Regione Autonoma della Sardegna – assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Fondazione Sardegna.

About Aurora Catalano

Studentessa universitaria appassionata di musica.

Controlla anche

Éntula: con lo scrittore Sandro Campani

Sandro Campani presenta il romanzo I passi nel bosco. Domani, 1° ottobre, Cagliari, Aquila Club, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *