Alexa Unica Radio
Incontri

La pandemia cambia il modo di relazionarsi con le donne

Una delle cose che ha radicalmente cambiato la pandemia è stata sicuramente il modo di relazionarsi con le donne da parte degli uomini. Questo perché c’è stata la necessità di reinventarsi, sotto certi punti di vista, utilizzando prevalentemente degli strumenti online. Fondamentali per un primo approccio.

D’altronde, per diversi mesi è venuto a mancare la possibilità di approccio essenziale. Guardare una donna in un locale, in una piazzetta, avvicinarsi e cercare di approcciarvi per comprendere se potesse scoccare una scintilla da entrambe le parti. In questi mesi, ci si è dovuti basare essenzialmente su piattaforme e su app che consentivano di mettere in contatto due persone tramite la rete. E se fino a qualche anno fa era ritenuto dai più un modo non entusiasmante di approcciare con una persona, in un periodo così delicato come la pandemia è stato necessario

Abitudini differenti ma con la voglia di creare legami. D’altronde, quest’ultima non è minimamente mutata rispetto al passato. Anzi, sicuramente è diventata molto più insistente.

Pare addirittura che sia stata determinante per molte persone che cercavano rapporti stabili e duraturi. Infatti, la quarantena, è stata particolarmente utile per riflettere su sé stessi. Sulle esigenze di ognuno e su ciò che cerchiamo da una relazione. Comprendere che tipo di relazione sentimentale si stia cercando e soprattutto se la si stia cercando.

Boom di servizi di incontri

Il boom di siti e app di incontri è stato impressionante e incontrastato. Parliamo di app come Meetic, Tinder e anche servizi legati agli annunci escort: ci riferiamo a quei servizi che si occupano di accompagnamento, particolarmente diffusi. Secondo dati statistici precisi, pare che la maggior parte delle persone, uomini e donne, cerchi qualcosa di duraturo e sincero attraverso l’utilizzo di questi servizi.

Insomma, non si tratta soltanto di puro divertimento e svago, ma di trovare una certa complicità di intenti che altrimenti sarebbe difficile trovare, senza le possibilità che la pandemia ci ha tolto per diversi mesi. Il bisogno di creare legami ancora più forti e sinceri durante la quarantena è aumentato enormemente e ciò ha spinto tantissime persone a fruire di servizi di questo tipo.

Una ricerca

Uno studio statunitense ha dimostrato come la maggior parte degli utilizzatori di questi servizi sia in cerca di un appuntamento più evoluto, non soltanto di un incontro occasionale. Ciò ha portato ad un mutamento dell’approccio dell’uomo nei confronti della donna: non più il classico uomo che fa di tutto per conquistare una donzella, ma bensì un rapporto di complicità, basato sull’onestà e sulla schiettezza.

La volontà di assicurare maggiore impegno in una relazione che viene messa su attraverso la rete, è ormai consolidata. E sotto questo punto di vista, la pandemia è stata determinante. Questa ha messo a dura prova i rapporti umani, cercando di spingere verso relazioni serie, veritiere e sincere. Tutte le limitazioni legate alle chiusure e agli orari, ha portato i single ad essere molto più selettivi nelle loro scelte e ciò è ormai evidente.

About Alessio Zanata

Leggo libri. Ascolto la radio.

Controlla anche

Covid, scuola luogo più sicuro

Lo studio: “la scuola è tra i luoghi più sicuri” rispetto al Covid

L’obiettivo: esaminare le evidenze scientifiche della trasmissione del coronavirus Sars-CoV-2 nel contesto scolastico   Lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *