Alexa Unica Radio
animals 2222007 1920
animals 2222007 1920

Covid, anche i cani possono infettarsi

Le raccomandazioni dell’Istituto Superiore di Sanità

Anche cani e gatti sono esposti al rischio contagio da Covid-19. Vediamo quali sono i sintomi, se esiste un test per animali domestici e come comportarsi in caso di infezione.

Cani e gatti possono prendere il Covid?

Sì. Sebbene ad oggi siano stati segnalati sporadici casi di cani e gatti con Covid-19, come spiega il PDSA (ente di beneficienza veterinario del Regno Unito), alcune specie di animali possono contagiarsi se sono a stretto contatto con una persona infetta, ma non ci sono prove che gli animali svolgano un ruolo significativo nel modo in cui il virus si diffonde. Il contagio degli animali domestici appare un fenomeno estremamente raro, che non sembra provocare conseguenze gravi come negli esseri umani.

I sintomi

Come spiegato dal CDC (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie), agenzia nazionale di sanità pubblica degli Stati Uniti, è stato dimostrato che i cani possono contrarre il Covid-19 da esseri umani infetti, ma se lo fanno, tendono a mostrare solo sintomi molto lievi (se presenti) e non sono in grado di diffonderlo ulteriormente.

Anche i gatti possono contrarre Covid-19 da persone infette, ma raramente sviluppano sintomi (e se lo fanno tendono ad essere molto lievi). È più probabile invece che i gatti riescano a trasmettere il virus ad altri gatti, ma non ci sono prove sufficienti a dimostrare che possono contagiare gli umani.

Riassumendo, dalle ricerche è emerso che la maggior parte degli animali risultati positivi al Covid-19 non ha sviluppato sintomi o malattie importanti. I cani appaiono meno suscettibili all’infezione da Sars-Cov-2 sviluppando infezioni asintomatiche, mentre per i gatti è più facile sviluppare patologie respiratorie e contagiare altri animali con cui sono a contatto.

Negli animali domestici il Covid potrebbe manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • Tosse
  • Starnuti
  • Naso gocciolante
  • Difficoltà respiratorie
  • Occhi che lacrimano
  • Vomito o diarrea
  • Ipertermia
  • Appetito ridotto

Se l’animale presenta uno o più di questi sintomi, contattare il veterinario per un consulto. Tuttavia, questi sintomi hanno molte cause diverse ed è estremamente improbabile che siano correlati a Covid-19.

Cosa fare?

Poiché esiste il rischio che le persone con Covid-19 possano trasmettere il virus agli animali domestici, il CDC raccomanda di limitare le interazioni dell’animale con persone esterne al nucleo familiare e di evitare i luoghi pubblici frequentati da molte persone.

Chi è sano e non ha il Covid-19 può interagire normalmente con il proprio animale domestico, ma è raccomandato lavarsi le mani frequentemente e mantenere una buona igiene e disinfezione degli ambienti.

About Andrea Perra

Sono un ragazzo a cui piace molto fare sport divertirmi e socializzare con le persone. Mi piace scrivere, ascoltare musica e gli animali. Mi piace pure fare rime e viaggiare .Sono amante del calcio infatti tifo il Cagliari. Ho studiato nella facoltà di scienze politiche e dopo aver conseguito la laurea ora sto studiando per diventare Consulente del lavoro.

Controlla anche

Obbligo vaccinale, Speranza: “E’ una possibilità”

Obbligo vaccinale e Green Pass, il ministro della Salute: “Valutiamo l’estensione anche ad altri ambiti” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *